Ekdal: "Lo scandalo scommesse? Non sono stupito, tutti sanno come va il calcio in Italia" | JMania

Ekdal: “Lo scandalo scommesse? Non sono stupito, tutti sanno come va il calcio in Italia”

Ekdal: “Lo scandalo scommesse? Non sono stupito, tutti sanno come va il calcio in Italia”

Albin Ekdal, calciatore svedese in comproprietà tra Juventus e Bologna, è intervenuto nella trasmissione ‘Euro Talk’, un programma molto popolare in Svezia all’interno del quale si discute di tutte le tematiche del calcio internazionale: oggetto dell’ultima puntata, l’esplosione del caso ‘Calcio-scommesse’ in Italia. Alla presenza di Kristian Borell e John Guidetti (attaccante del Manchester City), …

Albin Ekdal, calciatore svedese in comproprietà tra Juventus e Bologna, è intervenuto nella trasmissione ‘Euro Talk’, un programma molto popolare in Svezia all’interno del quale si discute di tutte le tematiche del calcio internazionale: oggetto dell’ultima puntata, l’esplosione del caso ‘Calcio-scommesse’ in Italia. Alla presenza di Kristian Borell e John Guidetti (attaccante del Manchester City), Ekdal ha dichiarato quanto segue: “Non sono affatto stupito di quello che sta accadendo. Dopo tre anni mi sono reso conto che queste cose succedono, eccome, in Italia. Quello che non si voleva vedere, quello che non si voleva credere, in realtà esiste. Se ho potuto notare questo meccanismo con i miei occhi? Ho sempre avuto i miei dubbi, ma non ne ho mai sentito parlare in modo esplicito. E’ qualcosa che puoi chiaramente notare quando stai giocando. Non vorrei esagerare con le parole, ma è così strano vedere giocatori non in gorma che provano il tiro da 75 metri, capite cosa voglio dire… Purtroppo sono molti i giocatori coinvolti, non sono soltanto persone esterne, in giacca e cravatta. Ogni italiano sa come vanno le cose. Se una partita è sullo 0-0 e il secondo tempo viene giocato approssimativamente, è chiaro che la partita sia combinata. In Svezia invece penseremmo soltanto che è una partita molto noiosa”.

7 commenti

  1. Ha assolutamente ragione…Italiani disonesti per DNA

  2. Scommettiamo che tra qualche settimana lo vediamo sfilare in procura?

  3. juventinopanzer

    A me brucia il mondiale del 2010 oppure il fatto che la juventus e andata in serie b senza neppura una difesa.Hai ragione sul succo hihi ma i fatti dimostrano che noi siamo i primi come corruzione veriteria o no,farsa o no.

  4. Certo hai ragione panzer, però il succo non cambia: risultato pilotato=antisportività e presa in giro dei tifosi. Io purtroppo odio tantissimi malcostumi del mio paese ma nemmeno bisogna pensare sempre che gli altri sono migliori. A me quella farsa del 2a2 bruciò non poco.

  5. juventinopanzer

    alex non centra un match in famiglia per fare fuori una squadra a confronto con punti validi con scommesse..Scommesse sono piu gravi e preoccupanti di quello che e successo nel 2006 veritiera o no.Certo che il calcio italiano da sempre fa schifo come il nostro paese insomma..Negli anni 80 o prima vincevamo e avevamo i migliori campioni del mondo ma facevamo schifo pure l’ha diciamoci la verita..Vedere la juventus ridotta cosi,calpestata dall’interno e dalla seria a e non fanno neanche difesa fa schifa..Per poi vedere una squadra vincere lo scudetto senza neanche uno italiano neanche in inghilterra dove stranieri c’e li hanno pure come detentori dei club.

  6. Caro EKDAL….sei sempre un mezzo juventino…sei stato trattato male come tutti i giovani che militano nell juve……..ma sei un facilone…..magari in campo avessi dimostrato tutto il valore che pensi di avere ..con le tue dichiarazioni

  7. Purtroppo dice cose che abbiamo pensato sempre un po’ tutti, magari soprattutto in riferimento ai biscottoni di fine stagione.

    Certo qualcuno dovrebbe ricordare a questi svedesi verginelli un certo svezia-danimarca 2a2…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi