Ecco come Montezemolo e i "Rampolli" hanno distrutto la Juventus | JMania

Ecco come Montezemolo e i “Rampolli” hanno distrutto la Juventus

Calciopoli 2 è entrata nel vivo e il prossimo 11 maggio ci sarà l’importantissima udienza del Processo di Napoli. Per ricostruire come Moggi e Giraudo sono stati fatti fuori dalla Juventus per volere di Montezemolo e dai “Rampolli di Famiglia”. Nel video realizzato dal team Ju29ro, sono raccolte cronologicamente le intercettazioni che ripercorrono le tappe …

Calciopoli 2 è entrata nel vivo e il prossimo 11 maggio ci sarà l’importantissima udienza del Processo di Napoli. Per ricostruire come Moggi e Giraudo sono stati fatti fuori dalla Juventus per volere di Montezemolo e dai “Rampolli di Famiglia”. Nel video realizzato dal team Ju29ro, sono raccolte cronologicamente le intercettazioni che ripercorrono le tappe della distruzione della Triade, al “ribaltone” che doveva avvenire a qualsiasi prezzo. Direi che con meno due scudetti e un anno in Serie B c’è andata di lusso… Trai protagonisti delle telefonate, tra gli altri: Alessandro Moggi (che mette in guardia il padre dal ribaltone svelatogli da Preziosi), Sandreani (osservatore bianconero che scopre del ribaltone durante una trasferta ad Arezzo) e Franco Baldini, uno dei fedelissimi di Montezemolo e attore protagonista del ribaltone.

4 commenti

  1. maskered se ce un idiota sei tu scusamelo ma sei interista o cosa

  2. MIRKO CANCELLA I COMMENTI DI QUESTI IDIOTI.

  3. ma a ki artutro giraudo e moggi servirebbero come il pane a questa juve col cazzo ke l’inter poteva dominare arrivavano 25 punti indietro ogni anno loteeeeeeeeeeeeeee forza juve fino alla morte

  4. A tutti sti bastardi, faccio solo un augurio:di morire di cancro alla prostata per aver umiliato millioni di persone.Bastardi maledetti…………

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi