E se Cuadrado non fosse arrivato su quel pallone? | JMania

E se Cuadrado non fosse arrivato su quel pallone?

E se Cuadrado non fosse arrivato su quel pallone?

La Juve vince il derby, ma se Cuadrado non fosse arrivato su quel pallone? – La soddisfazione per aver vinto il Derby di Torino è tanta. Specie per averlo vinto all’ultimo respiro. Specie per chi come me vive a Torino dove la convivenza con i granata è a volte fastidiosa, soprattutto quando ci stanno sopra …

La Juve vince il derby, ma se Cuadrado non fosse arrivato su quel pallone? – La soddisfazione per aver vinto il Derby di Torino è tanta. Specie per averlo vinto all’ultimo respiro. Specie per chi come me vive a Torino dove la convivenza con i granata è a volte fastidiosa, soprattutto quando ci stanno sopra che fortunatamente capita molto di rado. Avevano già preso troppo a parlare di noi. In primis Ventura che non perdeva occasione per ribadire quanto è bello stare tot punti sopra la Juve. D’altronde loro vivono per noi, sono i nostri parassiti e nessuno si offenda a leggere questa parola. I granata davvero vivono una vita parallela a quella nostra. Si informano sempre sul risultato della Juve. Tifano ogni squadra che gioca contro la Juve. Addirittura nelle coppe si gemellano con ogni squadra che affrontiamo. Hanno più gemellaggi che tifosi.

Loro sono quelli che salvano la stagione se la Juve perde un qualche trofeo anche se per dire loro retrocedono. Loro per noi sono un fastidio e basta. Una pratica da archiviare in fretta. Lo Juventino di Torino pensa al Toro due giorni prima della partita e se ne scorda due giorni dopo la partita. Lo Juventino di Torino non gode se il Toro perde, semplicemente non gliene frega nulla. Al massimo è argomento per qualche presa per il culo al bar. La cosa fastidiosa invece per lo Juventino di Torino è lo Juventino non di Torino che magari trova anche simpatico il granata (tanto non ne conosce nemmeno mezzo di persona). Beh, il granata in genere è simpatico come un gatto attaccato con le unghie ai testicoli. Diciamo che è un’Interista mancato. Il granata generalmente è un misto fra uno sfigato e un invidioso. E’ quello che gode non del suo bene ma del tuo male. Pensate quanto è simpatico uno che gode del tuo male che già quando le cose ti vanno male hai di che esser triste di tuo ti ritrovi pure uno che gode di questo. Di conseguenza il granata va preso a dosi molto molto limitate. Ho pochissimi amici granata. Molto selezionati. Scelti fra i pochi che non sono accanitamente antjuventini oppure quelli che lo sono, lo sono a casa loro non in mia presenza.

E veniamo alla partita. Detto che si è goduto e parecchio, in altra occasione avrei scritto che i derby è importante che si vincano punto. Non è così. Non può essere solo questa volta così. Non può essere semplicemente perché questa non è una Juve schiacciasassi che affronta il Toro con un distacco siderale in classifica e viene portata da quest’ultimo a giocare a calci piuttosto che a calcio. Perché allora sì che si potrebbe dire: l’importante era vincere. Questa è una Juventus che non pare avere né capo né coda. E’ una Juventus che da dieci partite sta giocando un calcio pessimo. Oggi ne hanno preso atto pure quelli che dicevano che era lecito attendere. E’ una Juve che ha giocato un discreto primo tempo nel derby e un secondo tempo da capelli dritti e bianchi sulla capoccia. Con Quagliarella superstar e Maxi Lopez che sembrava un giocatore d’alto livello. E dico vada per il Quaglia ma Maxi Lopez chi? Ma dai! E la Juventus è stata solo prova dei singoli con qualcuno che è riuscito a dare più di altri. Con Buffon che ha avuto diverse preoccupazioni da una squadra con una rosa che costa quanto il solo Dybala. Una squadra che è composta da 4-5 ”scarti” nostri. Giocatori che da noi non sono stati ritenuti all’altezza di giocare con noi e che da loro sono in maggioranza titolari. E non fa testo che il derby dell’anno scorso si sia perso. Onestamente si era perso con le terze linee visto che si era impegnati in Champions e onestamente si era giocato assolutamente meglio di come si stia giocando ora.

Il risultato è ottimo. Vincere fa morale. Vincere il derby lo fa di più. Davanti ci aspettano. Roma e Napoli non hanno vinto. Sto scrivendo mentre devo ancora sapere il risultato di Lazio e Milan che magari sarà per noi positivo. Abbiamo recuperato due punti sulla prima in classifica e la zona coppe non è poi così lontana. Ma cacchio così non si può giocare ragazzi. La prestazione generale della squadra non è stata per niente incoraggiante. Qualcuno penserà che sono troppo severo o forse che non mi godo appieno la vittoria. Io scindo le due cose. Una è la vittoria. L’altra la prestazione. Ora prima di commentarmi provare a farlo pensando che magari Cuadrado non fosse arrivato su quella palla. Si chiama fortuna. A volte arride altre no! Certo la fortuna non è opinabile.

15 commenti

  1. la partita l’ho vista a scatti purtroppo quindi non posso dire molto…però si, il mantra di Allegri “non imbrigliare la tecnica e il talento, ma lasciarlo libero di essere espresso” e “stiamo calmi” ormai è nella testa dei giocatori.

    Il primo ragionamento è giusto quando hai un solo elemento a cui dai via libera come Tevez l’anno scorso. Però se in attacco hai 3 persone non puoi lasciarli liberi…La squadra è nervosa perchè secondo me si rendono conto che non stanno imparando una mazza in allenamento, e questo forse è più forte per chi ha lavorato con Conte che nota la differenza nella preparazione della partita. Non sono una vedova, ma la differenza è netta, sia nel piano di cura dei dettagli in campo e di situazioni (giusta la nota sul compagno che aiutava sempre il portatore di palla), come motivatore e senso di appartenenza. Però siamo sinceri, il senso di appartenenza è importante ma non sempre indispensabile da parte di un allenatore. Perchè altrimenti o si prendono tutti gli ex giocatori storici anche se impreparati (vedi ferrara ma anche Inzaghi e Seedorf) oppure prendi uno chiunque ma che sappia il fatto suo… Mou non era interista, Klopp non credo fosse di Dortmund e ancora meno sarà del Liverpool.
    Preferisco uno preparato, motivatore, costruttore di gioco, che faccia correre e pressare ed esprima un bel gioco se fosse possibile. Se poi è juventino nell’anima tanto meglio, altrimenti ci prendiamo la sua professionalità

    Io purtroppo ieri dicevo la stessa cosa…non bisogna illudersi nemmeno se passassimo in CL. Con questa squadra è complicato. Mi piace che abbiamo una mentalità più europea quest’anno, questo è palese ed è a favore di Allegri credo, ma la mancanza di gioco e schemi è preoccupante perchè sulla maratona non arriveremo nemmeno terzi. In CL se dice culo si va avanti. Ma è partita secca. In campionato se dice culo vinci 1 partita ogni 3, pareggi l’altra e perdi l’altra e ti ritrovi manco in europa league.

    Un’ultima cosa vorrei dire senza passare per il moralizzatore al compagno gobbo: credo che come tifosi juventini, oltre che come uomini (però questo è più personale), dovremmo distinguerci dagli altri nell’augurare tragedie ai tifosi. Noi che ci siamo passati (non personalmente, ma penso a Magno) sappiamo quanto sia doloroso l’evento e lo sfottò che seguita da anni. Augurare la stessa cosa agli altri mi sembra abbassarsi al loro infimo livello di melma maleodorante. Noi siamo la juve e abbiamo stile, ste cose lasciamola ai porci. Noi vantiamoci di quello che facciamo in campo e cerchiamo nel nostro piccolo di essere tifosi modello nonostante tutto il clima contro. La morte non si augura a nessuno, figurarsi solo perchè appartengono ad altri colori. Mia modesta opinione ovviamente!

    • Avresti anche ragione se non fosse che in prossimità del 29 maggio ogni santo anno mi vedo esposti striscioni contro i morti dell Heysel senza che la FIGC prenda provvedimenti.Allora penso che non sarebbe male che questi tifosi del cazzo provassero la stessa cosa.

      • ciao giuseppe al derby ci sono state due cose molto belle fra ultras . i tifosi della juve hanno portato dei fiori ai tifosi del toro e li hanno posati vicino a una foto che indicava un ragazzo ultras del toro morto di recente di contro i granata hanno esposto uno sctirscione con scritto forza franzo. beppe franzo è un ultras storico della juventus che di recente ha avuto un incidente in moto e fino a pochi giorni fa era in rianimazione e oggi è fuori pericolo per fortuna. due gesti nobili che ci fanno capire che non siamo tutti imbecilli ne noi ne loro anche se io come te giuseppe soffro a quei cori e a quewlle bandiere. l’ultima volta che siamo andati alla commemorazione dei defunti all’heysel a reggio emilia è interventuo domenico beccaria il presidente del museo del grande torino e ha detto una cosa secondo me bellissima e cioè noi non dobbiamo pensare a chi è stato prima a inizare gli insulti se no non ne veniamo mai fuori noi dobbiamo pensare invece a chi sarà il primo che smette. quando ho preso al parola io ho invitato beccaria a portare almeno una bandiera o una sciarpa del toro al monumento visto che loro per massimo rispetto non avevano” osato ” farlo, e nel mio intervento ho detto che dovremmo tornare ad esser avversari non nemici perchè i nemici sono quelli che si fanno la guerra e lo sport non è una guerra. anche se come hoscritto nell’articolo faccio fatica a sopportarli anche fra i granata c’è diverse persone intelligenti cosi come fra i nostri ci sono diversi deficienti. so che è estremamente difficile. ma chissà. almeno evitare di insultare i morti sarebbe già una gran cosa.

  2. Caro Pino il tuo commento fa davvero cadere le palle. scusami. E se a te non ti frega di fare un analisi su una partita che cacchio leggi a fare scusami? cuadrado ha segnato amen. chiudiamo tutti i blog nessuno dica nulla finito tutto li. basta s’è vinto. calcio uguale vinto-bravo perso -stronzo ma dia!!!! suvvia mettici un minimo di impegno 😉

  3. E se mio nonno aveva 3 @@@ ?
    Il calcio vive anche di episodi, era parte gli sprazzi di Napoli e Roma non vedo squadre nettamente superiori alla Juventus.
    La juve ha grandi individualità, compito di allegri farne una squadra che, in Italia almeno, non avrebbe rivali.

  4. Ciao A.M., io onestamente dopo la traversa di Bonucci non ci credevo più e invece x fortuna abbiamo segnato un gol grazie alla caparbietà di Cuadrado. Per il resto secondo tempo da brividi senza una parvenza di squadra senza schemi in attacco. Ho visto un’azione con Dybala che aveva conquistato il pallone con 4 granata intorno e nessuno dei nostri ad aiutarlo. L’anno scorso e negli anni di Conte non era così. C’era sempre un compagno in appoggio. Allegri si domanda come mai la squadra è nervosa? Ti credo che è nervosa. O qualcuno si inventa un gol tipo Pogba ieri o Dybala con l’Atalanta o è notte fonda perché non c’è nessuno schema in avanti tutto è lasciato all’iniziativa dei singoli solo che l’anno scorso c’era Tevez che risolveva le situazioni e inventava i gol e quest’anno c’è Dybala potenziale fuoriclasse ma non in gradi di fare al momento le giocate di Tevez. Non riuscendo quasi mai a segnare subito i giocatori si innervosiscono e vanno in crisi perfino i veterani.Sono contento x il risultato ma siamo messi molto male come gioco.

  5. UN saluto a tutti. ottime considerazioni da parte di tutti. Il succo del pezzo era proprio questo. ok abbiamo vinto ma la prestazione non è stata migliore di quella con il sassuolo. Quindi o ci affidiamo alla dea bendata o ai colpi del singolo o non ci illudiamo che questa sia la svolta. non per pessimismo ma proprio per il fatto che raramente una squadra che non ha un gioco corale dura a lungo e fino in fondo e in questo momento questo gioco non c’è. quindi bisogna continuare a cercarlo. io inizio a capire una cosa in relazione alla rosa dell’anno scorso. i tre giocatori che si sono persi erano forti tecnicamente ma anche quelli presi lo sono. il punto è che quelli persi erano forti in quanto a leaderchip. cioè noi si è perso tutti insieme tre leader e oggi manca piu che mai questa figura in mezo al campo perchè l’unico leader vero è rimasto buffon ma gioca in porta invece in mezzo manca chi si prende le responsabilità. e questo è evidente piu che mai quando gioca khedira che è l’unico che ha un certo carisma e difatti tutta la squadra ne beneficia. ora non dico che questi giocatori che abbiamo non possano diventare dei leader. certo ora non lo sono e ci devono lavorare.

    • ciao Alessandro ….ma guarda mi pare che a Sassuolo in 10 abbiamo giocato pure meglio , mi pare che pur vincendo abbiamo lasciato campo e corso rischi più grossi che nelle varie partite perse e pareggiate con un solo tiro in porta ……….davvero una delle partite peggiori dell’anno e non era nemmeno facile battere questo record infelice
      in campo eravamo messi maluccio e non è la prima volta , Morata gioca a 35 metri dalla porta se stà lì con Dybala non può davvero fare coppia , Evrà e Padoin con tutta la stima che ho per loro fanno quello che possono ….e Rugani quando gioca ??nemmeno con Chiellini espulso

      Nel complesso Secondo mè Roma e Milan sono quelle che hanno fatto il mercato estivo migliore , Napoli e Fiorentina sono sul livello dello scorso anno però hanno cambiato allenatore e stanno andando alla grande cmq non penso che dureranno a lungo …..
      e poi c’è l’inter ( non gli davo una lira) , ha migliorato un poco l’organico e un poco a livello di gioco al secondo anno di Mancini , prende pochi gol ha vinto il derby e battuto la Roma forse è quella messa meglio di tutte cmq potrebbe prendere altre cantonate come contro la Fiorentina

      Noi di sicuro OGGI siamo messi peggio dello scorso anno però i giovani arrivati sono forti spero quindi che Allegri risolva al più presto , dico anche che ci siamo complicati la vita non poco da soli con i gol presi sopratutto con Frosinone , Udinese e metto anche quello di Insigne a Napoli …… la Juve non può prendere gol del genere.

      saluti e forza Juve

  6. Premetto dicendo che sono juventino e non di Torino ed in effetti i granata mi stanno sul cazzo se non fosse che hanno i colori dell altro mio amore calcistico. La mia povera reggina. Sottolineo il fatto che i risultati del torino mi sono indifferenti tranne le poche volte che gioca in europa, e li ci tifo contro anche se mai come quando tifo contro inter milan roma e napoli ai quali auguro sempre le peggiori tragedie (crolli dei rispettivi stadi di casa quando sono al massimo degli spettatori). Per quanto riguarda la juve purtroppo devo dire che è l unica squadra che non ha gioco e manca di carattere e di senso di appartenenza in molti elementi. Quadro che rispecchia in tutto l allenatore.

  7. Se Cuadrado non fosse arrivato su quel pallone, staremmo qui incazzati neri a criticare i giocatori e Allegri. Giustamente, aggiungerei! Effettivamente ho visto più caparbietà che grinta e gioco, poi i soliti errori e ancora confusione. Per non parlare delle punizioni e degli schemi improbabili. Mah! È per questo che dopo la partita di mercoledì ho scritto di goderci quello che ci viene. E poi non ci dimentichiamo che storicamente Allegri ha culo e anche ieri ne abbiamo avuto una dimostrazione. Anche l’infortunio di Kedira è stato un colpo di culo perché con quella squadra in campo avremmo al massimo pareggiato. Invece è entrato Cuadrado e il fato ci ha messo del suo. Nota positiva forse solo Hernanes che è stato più preciso e determinato. Anch’io sono felicissimo per la vittoria certo, ma dobbiamo ancora pedalare e sudare se vogliamo costruire qualcosa di buono e sperare nei passi falsi degli altri. Lo so che non è da Juve, ma al momento non possiamo fare altro.
    Ciao Magno e un saluto a tutti!

  8. scusa non ti ho salutato ciao.

  9. i portieri ci sono per parare e si è visto, i giocatori ci sono per difendere o per segnare e mi sembra che quadrado abbia fatto il suo. C’è da dire che effettivamente manca questa caparbietà questa voglia di arrivare prima su ogni pallone come negli anni passati anche se almeno questa partita mi sembra vada sulla giusta direzione aspettando sempre miglioramenti. forse questo allenatore con il discorso, calmi di qui calmi di là, non gli da la giusta grinta

  10. andrea il nonno

    Ho assistito a pochi derby e i pochi che ho visto mentre mi trovavo per lavoro a Torino , mi è rimasto sul groppone un 3 a 2 intorno agli anni 80: Si vinceva 2 a 0 e poi il ribaltone in pochi minuti.. Quando si vince all’ultimo respiro la mente mi riporta a quel pensiero orrendo.

  11. Capitan Sparrow

    Ovviamente, “i gol come quello di Cuadrado” e “Pogba”. Non ho un buon rapporto con la tastiera…

  12. Capitan Sparrow

    Ciao A.M.
    premetto che i l come quello di Cuadrado mi piacciono, mi trasmettono grinta e determinazione. Ricordi il gol di Marchisio contro il Milan il primo anno di Conte?
    Detto questo, personalmente avrei pensato la stessa cosa che penso oggi e che penso da un anno, cioè che la squadra ha il carattere e la determinazione di chi la guida. Mancano Pirlo, Vidal e Tevez? Sai già come la penso, manca qualcun’altro, colui che avrebbe rivoltato Dybala (che peraltro non è affatto male), Mandzukic, Alex Sandro e tutti gli altri fino a far capire loro cosa vuol dire giocare nella Juve. Perché è solo questo il problema: sembrano giocare nel Borgorosso, dove basta una giocata per essere eroi. No, alla Juve non basta (persino Pogbe l’ha dimenticato….)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi