Dybala, presidente Afa: "Prestatecelo per le Olimpiadi" | JMania

Dybala, presidente Afa: “Prestatecelo per le Olimpiadi”

Dybala, presidente Afa: “Prestatecelo per le Olimpiadi”

Paulo Dybala, l’Argentina insiste: “Prestatecelo per le Olimpiadi di Rio”, interviene il presidente della federazione in persona

Paulo Dybala, l’Argentina insiste: “Mandatelo alle Olimpiadi”. Dopo le parole del centravanti della Juventus, che ha ribadito di essere dispiaciuto per non aver potuto rispondere alla convocazione della sua federazione, ora interviene direttamente l’AFA. La posizione della Juve è ormai chiara da tempo: dopo la mancata convocazione per la Copa America (alla quale invece Dybala avrebbe avuto il permesso di partecipare) non ha alcuna intenzione di concedere il 22enne centravanti, 23 gol quest’anno, per giocare una competizione che lo costringerebbe a saltare tutta la preparazione e le prime giornate di campionato.

Il ct Martino, vista l’abbondanza in attacco, ha dovuto fare delle scelte, decidendo di convocare Dybala solo per le Olimpiadi di Rio 2016 e dopo il primo diniego della società bianconera, che ha spiegato chiaramente la situazione anche al suo tesserato, ora interviene direttamente Luis Segura, presidente dell’Afa, la federazione calcistica argentina.

Dybala: parla Segura

“Stiamo mettendo in campo tutti gli sforzi possibili per i giocatori – ha detto – , stiamo lavorando con i club che, purtroppo, non sono obbligati a lasciarci i giocatori. Daniel Angelici sta trattando perché permettano a Dybala di giocare le Olimpiadi. Dalla lista iniziale di 35 alla fine ne rimarranno solo 22 e speriamo che i club europei ci prestino i giocatori”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi