Dottor Bayern e Mister Juve | JMania

Dottor Bayern e Mister Juve

Dottor Bayern e Mister Juve

Questa partita ha avuto due storie. La prima parla di un uragano rosso che si è scatenato sullo Juventus Stadium nel primo tempo. I numeri non mentono e sono impietosi. Il 79% di possesso palla da parte dei tedeschi della prima frazione la dice lunga. La Juve ha giocato prevalentemente di rimessa ma il Bayern …

Questa partita ha avuto due storie. La prima parla di un uragano rosso che si è scatenato sullo Juventus Stadium nel primo tempo. I numeri non mentono e sono impietosi. Il 79% di possesso palla da parte dei tedeschi della prima frazione la dice lunga. La Juve ha giocato prevalentemente di rimessa ma il Bayern ha avuto sempre il pallino del gioco. Le ripartenze in questo caso dovrebbero essere spietate in stile Mourinho tanto per capirci. Invece le ripartenza della Juve ci sono state ma non si sono mai concretizzate in tiri in porta tanto che Neuer non ha effettuato alcuna parata, a differenza di Buffon che nel primo tempo ha avuto il suo bel da fare.

La sensazione è che il gol loro potesse arrivare da un momento all’altro e l’impotenza della Juve difronte allo strapotere tecnico e fisico della sua avversaria fosse netta e a tratti imbarazzante. La Juve non riusciva a fare quattro passaggi di fila ed appariva oltremodo timida. Ma la Juve arroccata nella sua difesa, stranamente e anche strenuamente non capitolava, i minuti passavano e un immenso Buffon, come detto, e uno stoico Bonucci riuscivano a ribattere colpo su colpo. Così nel momento che si era fatta largo l’illusione che si potesse andare al riposo sul risultato di 0-0 si è colpiti a freddo da un gol di Muller dopo una percussione di Robben. Il gol non è perfettamente regolare c’è una posizione di fuorigoco pare attivo di Lewandowski così come sullo 0-0 c’è un mani di Vidal in area che pare netto e da rigore ma da quello che si è visto nel primo tempo obiettivamente il vantaggio dei Tedeschi ci sta tutto e addirittura pare un passivo pure stretto. Noi non siamo come quelli dei ”se” e dei ”ma”. Fallo è quando arbitro fischia. Il campo ha dato chiaramente il suo verdetto. Bayern in vantaggio giustamente.

Nella ripresa un’altra partita

A bocce ferme a riposo, non si comprende come la Juevntus possa riuscire a venire fuori da questa partita. Con gli amici ci si messaggia e si pensa piu’ a non prenderne altri che onestamente a pareggiarla. Non ci sono molti che ci credono. Onestamente si è vista una differenza enorme fra le due squadre. Forse persino piu’ampia di quella vista in finale l’anno scorso fra il Barcellona e la Juventus. Si fa strada l’ipotesi che questa Juve, almeno in Europa forse è piu’ debole dell’anno scorso. Poi succedeno cose che hanno qualcosa di inspiegabile. Di magico. Il calcio non è matematica. Il calcio è sogno. Così si fa male Marchisio che con tutte le tegole che abbiamo uno maledice tutti i Santi del cielo, e Allegri ti manda dentro Hernanes uno che non gioca da un po’ e che molti avranno storto il naso a vederlo proprio in questa partita e avranno rimaledetto gli stessi Santi di prima ancora una volta. Invece il Brasiliano è in palla e gioca bene. Gioca la sua migliore partita. La Juventus pare avere un poco piu’ di coraggio rispetto al primo tempo e inizia a mettere il naso fuori dalla sua metà campo. Loro mollano un pochetto e allora una pensa che magari chissà forse, ma che. Poi prendi un contropiede che porta il Bayern sul 2-0. Così come non ci fosse un perché. Tutto bello a livello calcistico ma fa maledettamente male che sai cosa mi frega dello sport del fair play quando la Juve è sotto di 2 gol. Gran gol di Robben niente da dire ma anche qui fallo del centravanti polacco su Bonucci nella ripartenza non visto dall’arbitro Inglese. Che sfortuna. Quando pensavamo che potevamo far qualcosa proprio in quel momento prendi il secondo. Ma poi si puo’ pendere gol in contropiede da una squadra che ha fatto quasi l’80% di possesso palla? Ma questa è una cosa stramba. Ma che partita è mai questa? Ma tutto storto va stasera, non bastava la forza di questi pure l’arbitro miope, le congetture, il culo.

Poi succede che quando non ci crede piu’ nessuno Cuadrado prende una palla la dà in mezzo e uno del Bayern la liscia. Questi è il primo liscio che fanno in tutta la partita. Finisce a Mandzukic che di prima la mette per Dybala che segna. Dybala che fin li non ne ha azzeccata mezza. A tu per tu col portiere non perdona. Come un fulmine che colpisce un albero questa è la scintilla che scatena l’incedio. E che incendio! Non so come non so perchè ma a questo punto ci siamo solo noi in campo. Loro se non si cagano sotto poco ci manca. Dopo aver rischiato anche una goleada nel primo tempo ora sul 2-1 le forze nostre si duplicano. La Juve non la vuole piu’ perdere. La Juve vuol far vedere che fra le grandi d’Europa ci puo’ stare. Cazzo di tavolo da 100 euro. Siamo ora davvero 11 leoni. Lo Stadio è una bolgia. Prima Cuadrado sfiora il pareggio poi Sturaro entrato al posto di Khedira, lo realizza ed è un apoteosi. Un pareggio conquistato con cuore e denti, con gambe e sangue. Sudore, fatica e corsa e rabbia e sputo e testa a testa Manzo e Lewa. Un pareggio all’arma bianca contro una squadra fortissima. Ben piu’ forte di noi. Un pareggio che non ci darà molte speranze per il ritorno e ci farà ancora una volta rimpiangere quella sconfitta maledetta a Siviglia che ci ha fatto incontrare questi mostri. Perché due squadre erano da evitare, questi e il Barcellona. Contro tutte le altre questa Juve se la sarebbe giocata alla pari. Ad ogni modo ci siamo. Venderemo cara la pelle anche al ritorno. Il calcio è sogno e possiamo ancora sognare un impresa. A noi questi non ci hanno fatto 7-1 hanno fatto 2-2 e alla fine facevano pure melina che gli andava piu’ che bene che finisse così. Onore a questi giocatori della Juventus. Non saranno i migliori del mondo ma sono i nostri giocatori. E guai a chi ce li tocca. Grazie per le emozioni che ci date.

5 commenti

  1. Salve a tutti e un complimento ad Alessandro per l’ennesimo articolo supportato da una analisi della partita che non fa una grinza….
    Mi unisco anch’io alle lodi verso i nostri giocatori che ,almeno per 20 minuti, ci hanno creduto facendoci sognare e hanno dimostrato che quando giocano in velocità possono far male a chiunque. Ma…il problema è proprio questo: “quando vogliono” !!! Possibile che nonostante la Juve vanti anni di esperienza in campo europeo, si mostri ancora timorosa e incapace fare 4 passaggi di fila per lunghi tratti di partite nelle quali si affrontano squadre di livello internazionale?
    Scusatemi ma io vado controcorrente preferendo vedere la squadra per cui tifo giocarsi la partita a viso aperto, costruendo azioni su azioni, mettendo anche a tratti in difficoltà l’avversario, e magari rischiando di prenderne anche 4 piuttosto che un gioco rinunciatario, tutti arroccati in difesa. Confesso che dopo il primo tempo avevo voglia di andarmene, tanta era la delusione e lo sconforto. Poi il miracolo, che , detta in tutta sincerità e usando le parole di Allegri, è dovuto anche al fatto che il Bayern a tirato un po’ i remi in barca. Ora, mi chiedo quanto la forza di una squadra come quella tedesca dipenda solo dai campioni che hai in campo piuttosto del gioco e dalla mentalità inculcata dal loro tecnico ( o per meglio dire dai loro”tecnici”). Ecco perché non riesco ad esaltarmi per il gioco e la tattica di Allegri , che a parer mio non riesce a dare un’impronta internazionale a questa squadra. Certo, non abbiamo i Robben, i Muller, i Lewandowski ecc.. ma non siamo neanche una squadretta da metà campionato italiano. C’è ancora qualcosa che impedisce di fare il grande salto. Forse mancano gli investimenti giusti, forse la società non è così lungimirante, o forse manca il conduttore giusto….Se ci accontentiamo di essere forti solo nel nostro orticello, non saremo mai grandi in Europa.
    Ma allora è tutta una strategia societaria che va rivista

  2. Ciao ragazzi , che partita!!
    Sapevo che col 4-4-2 eran problemi come si è già visto…….inoltre quel Furbone del Mister ha ben pensato di raddoppiare le marcature sulle fascie lasciando Marchisio e Kedira soli al centro in balia del tiki-taka di Guardiola , una chiave tattica assurda che ci ha portato a non toccare palla per 60minuti e a subire 2 gol ,chiusi senza speranza negli ultimi 20metri di campo…….
    ( le statistiche dicono che in realtà il Bayern ha tirato in porta molto meno del consueto) però io l’ho vista davvero male, addirittura peggio che 3 anni fà.

    Poi è successo un miracolo ,cioè qualche santo in paradiso ha forzato l’ingresso in campo di Hernanez nel secondo tempo un giocatore ormai fuori rosa che non gioca da 2 mesi che doveva essere venduto in cina 15 giorni fà , che però oltre a essere un buon regista sà fare una cosa che i nostri titolari non sanno fare …..riesce a saltare l’uomo……siccome i crucchi si tuffavano a capofitto verso la palla una volta saltato l’uomo ne arrivavano altri 2 ed Hernanez circondato da 3 avversari apriva praterie immense per il contropiede , e lì i ragazzi hanno buttato il cuore oltre all’ostacolo e alla fine abbiamo pareggiato….

    Ad Allegri dò un voto 3 per come ha gestito la gara per come ha gestito fin’ora Hernanez e Rugani , e perchè ha indovinato le 3 sostituzioni……..vedremo al ritorno se potrò osannarlo di nuovo

    saluti e forza Juve

  3. Mi dispiace deludervi ma la distanza è ancora abissale. Forza juve sempre, e la champions anche quest’anno forse la vinceremo l’anno prossimo.

  4. E’ tutto vero! Possiamo dire solo grazie per le emozioni che, nonostante tutto, ci hanno fatto provare e per quelle che abbiamo riprovato leggendo il tuo pezzo e rivivendo con la mente quei momenti.
    Mi permetto solo di aggiungere un paio di cose. Arbitro, fortuna, culo, dobbiamo solo toglierci il cappello. Sono di un altro pianeta. Se a noi in Italia non riescono a tenerci testa, quale squadra italiana potrebbe affrontare un Bayern o un Barcellona sperando di vincere? Mi ha fatto molto piacere che nessuno dei nostri abbia rimarcato più di tanto gli errori dell’arbitro che sicuramente ci sono stati. Abbiamo dimostrato maturità. Abbiamo dimostrato superiorità e mentalità da grandi. Nella conferenza stampa del post partita il solito giornalista fazioso ha fatto la solita domanda sibillina a Guardiola chiedendogli se riteneva che la Juventus avesse superato la sua prova di maturità. La risposta di Guardiola è stata grande. Che prova di maturità doveva dare una squadra che sono anni che vince in Italia e che lo scorso anno è arrivata in finale di Champion. Uno spagnolo internazionale che ha vinto tutto ha fatto capire al giornalista italiano che era solo un emerito imbecille, lui e tutti quelli che, come lui, la pensano allo stesso modo.
    Grazie ancora ai nostri ragazzi e ciao a te Magno.

  5. mannaia che partita!
    Ciao Ale e ciao a tutti! Ottimo articolo come sempre
    Devo dire che c’è poco da aggiungere al tuo articolo…chapeau al Bayern, grande squadra! Chapeau alla juve che quando si sveglia sono cavoli amari per tutti, loro compresi. Credo che se pronti via fosse stato gol quello di Mandzukic sarebbe stata un’altra partita. Però è andata così e il calcio è bello perchè è così!
    Posso dire che è stata una delle partite di calcio più belle ed emozionanti a cui ho assistito (in tv ovvio). La juve del secondo tempo se la giocherebbe alla pari al ritorno, ma loro recupereranno tutta la difesa probabilmente e sarebbe più complicata. Bisogna andare lì da incoscienti allo stato puro. E bisogna vincere, perchè se si vince ha ragione Allegri.
    Ottimo Morata che in CL e con gli spazi si trasforma…pure Hernanes, ho storto il naso ma ha dato parecchia carica con le sue giocate.
    Forse un po’ più di coraggio in più all’inizio, più precisione, più vista per gli arbitri, potremmo parlare di altro, perchè sappiamo che certe partite le puoi vincere anche con gli episodi. Ma il Bayern è una grande squadra e se dovesse passare lei gli faremo i compliementi. Noi siamo la juve anche in questo

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi