Domenico Berardi | La scheda del nuovo gioiello della Juventus

Domenico Berardi: la scheda e il video

Domenico Berardi: la scheda e il video

La scheda di Domenico Berardi, attaccante esterno che la Juventus ha prelevato in comproprietà dal Sassuolo

La Juventus pensa di riportare a casa Domenico Berardi, 19enne attaccante esterno prelevato lo scorso anno in comproprietà dal Sassuolo. Berardi, dopo aver fatto molto bene in Serie B, ha messo a segno ben 16 reti in 28 presenze alla sua prima stagione in Serie A e ora Antonio Conte lo ritiene pronto per fare parte della rosa bianconera.

BIOGRAFIA
Domenico Berardi nasce a Cariati (Cosenza) l’1 agosto del 1994 e il suo sbarco nel calcio che conta è quantomeno singolare, poiché è stato scoperto dal Sassuolo mentre giocava una partita di calcetto organizzata dal fratello, studente universitario a Modena. Sono bastati 20 minuti di provino per essere tesserato con i neroverdi. Lo scorso anno, nel campionato di Serie B 2012-2013, Berardi ha collezionato 37 partite in campionato e 2 in Coppa Italia, andando a segno in ben 11 occasioni. Quest’anno, invece, all’esordio in A, ha siglato 16 reti in 28 presenze, molte delle quali spezzoni di gara: nella storia ormai, il poker siglato contro il Milan. Con l’Under 19 azzurra ha collezionato 2 presenze e un gol.

CARATTERISTICHE E PROSPETTIVE
Da molti Berardi è considerato un ‘piccolo Robben’, poiché gli piace partire da sinistra nel fronte offensivo. La sua posizione ideale è quella di attaccante sinistro in un tridente, ma anche partendo da destra sa essere letale per la grande capacità di rientrare e calciare a rete. Le sue caratteristiche principali sono la grande corsa e il mancino velenoso, anche se ha fin qui dimostrato di essere anche molto generoso e di saper rientrare per dare una mano in fase difensiva. Insomma, proprio il giocatore che piace ad Antonio Conte. Inoltre, è molto bravo a calciare le punizioni, un’arma in più che nessun allenatore disdegna.

Raccontando a ‘Tuttosport’ come lo ha scoperto, Luciano Carlino, attuale vice allenatore degli Allievi regionali del Sassuolo, spiega:

“Non è una leggenda come tante, è andata proprio così. Il fratello Francesco è un mio amico. Allora studiava a Modena, in quei giorni aveva ricevuto la visita di Domenico e se lo portò dietro alla nostra classica partitella del mercoledì. In quell’occasione Domenico lasciò tutti a bocca aperta: un fenomeno. Non aspettai neppure un giorno – racconta ancora Carlino – andai subito a chiedere al mio direttore sportivo di potergli fare un provino al campo. Al mio ds bastarono venti minuti. Mi prese da parte e mi disse: hai ragione, è davvero il più buono di tutti. Giocatore d’altri tempi, con una fame incredibile. Di ragazzi, anche bravi, ne vedo tutti i giorni: Domenico però era più determinato e meno viziato rispetto alla media. E a livello tecnico bastava guardarlo calciare: dieci tiri su dieci finiti all’incrocio dei pali, segnava sempre: impressionante. Ha un sinistro che fa male da qualsiasi posizione. Per il passo arioso e l’andatura con cui taglia il campo ricorda Robben”.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

La Juventus pensa di riportare a casa Domenico Berardi, 19enne attaccante esterno prelevato lo scorso anno in comproprietà dal Sassuolo. Berardi, dopo aver fatto molto bene in Serie B, ha messo a segno ben 16 reti in 28 presenze alla sua prima stagione in Serie A e ora Antonio Conte lo ritiene pronto per fare parte della rosa bianconera. BIOGRAFIA Domenico Berardi nasce a Cariati (Cosenza) l’1 agosto del 1994 e il suo sbarco nel calcio che conta è quantomeno singolare, poiché è stato scoperto dal Sassuolo mentre giocava una partita di calcetto organizzata dal fratello, studente universitario a Modena.…

Review Overview

Rapidità
Senso del gol
Tecnica
Colpo di testa
Potenza

User Rating: 4.6 ( 2 votes)
80

3 commenti

  1. subito a torino

  2. Che bello un mio conterraneo (e credo nipote di grandi clienti di mio padre commerciante di macchine agricole)alla Juve. La sua favola poi….. Speriamo che sfondi! Comunque mi entusiasma molto come giocatore credo sia un potenziale nuovo Donadoni, anche se con caratteristiche diverse.
    Forza Domenico, dopo Gattuso, Fiore, Pancaro, Morrone, Iuliano, adesso è il tuo turno

  3. meglio aver speso per lui che per Diamanti (10 anni più vecchio)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi