Juventus-Real Madrid 2-1 | Semifinali Champions League

Juventus-Real Madrid 2-1: ritorno tra una settimana

Juventus-Real Madrid 2-1: ritorno tra una settimana

Juventus-Real Madrid , 5 maggio 2015 ore 20:45: vincono i bianconeri per 2-1, a segno Morata e Tevez, per gli spagnoli in gol Ronaldo

22:50 – Juventus batte il Real Madrid 2-1: reti di Morata, Cristiano Ronaldo e Tevez (rigore): highlights e video gol.

20.00 – Juventus-Real Madrid formazioni ufficiali: confermate le indiscrezioni  delle ultime ore, Allegri lascia fuori Pereyra e schiera Sturaro.

Juventus (4-3-1-2): Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio, Pirlo, Sturaro; Vidal; Tevez, Morata.

Real Madrid (4-4-2): Casillas; Carvajal, Varane, Pepe, Marcelo; Ramos, Kroos, Isco, James; Bale, Ronaldo.

18.30 – Diretta Juventus Real Madrid: le ultimissime sulle formazioni. Secondo voci provenienti da Torino, Massimiliano Allegri avrebbe deciso in extremis un cambio a centrocampo: Pereyra dovrebbe lasciare il posto a Sturaro con conseguente spostamento di Vidal in posizione di trequartista. Pretattica o necessità di avere un centrocampo più fisico in copertura?

11.00 – Diretta Juventus-Real Madrid: follie per un biglietto. Per la grande notte dello Juventus Stadium c’è chi ha pagato finoa 550 euro per un posto in tribuna; per le piazze d’onore, alcuni spettatori arabi sono arrivati addirittura a 3.500 euro, cntribuendo a quello che sarà probabilmente l’incasso più ricco della storia del nuovo impianto bianconero. Intanto, i quotidiani spagnoli celebrano proprio lo Stadium, definendolo “uno degli stadi con la migliore acustica d’Europa”. Motivo d’orgoglio per la società bianconera.

Juventus-Real Madrid in diretta dalle 20.45

Diretta Juventus-Real Madrid, 5 maggio 2015 ore 20.45. Appuntamento con la storia per la Juve di Massimiliano Allegri, che affronterà i campioni d’Europa nella semifinale d’andata di Champions League 2014-2015. Dopo aver conquistato matematicamente lo scudetto, il quarto di fila, i tifosi della Juventus sognano la finale di Berlino. Piedi per terra, comunque, perché al cospetto della Signora ci saranno i campioni in carica, che pur concedendo qualcosa, rimangono una squadra micidiale.

Nessun dubbio di formazione per Massimiliano Allegri, che dopo aver confermato il 4-3-1-2, ha scelto il sacrificato in difesa: sarà Andrea Barzagli. Davanti a Buffon, dunque, agiranno Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini ed Evra; Pirlo torna regista dopo aver riposato contro la Sampdoria, supportato da Vidal e Marchisio; Pereyra sarà il trequartista dietro le punte Tevez e Morata.

Atteggiamento prudente di Carlo Ancelotti, che conferma in conferenza stampa l’utilizzo di Ramos in mediana, oltre a quattro difensori di ruolo. Bale sarà il ‘falso nueve’ con Ronaldo a supporto, mentre l’unico dubbio rimane quello relativo al ruolo di terzino sinistro, per il quale si giocano una maglia Marcelo e Fabio Coentrao. Arbitrerà l’inglese Martin Atkinson.

Diretta Juventus-Real Madrid | TV e streaming

La semifinale di andata di Champions League sarà trasmessa in diretta TV alle 20.45 solo per gli abbonati su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio 1 HD, mentre in chiaro sarà visibile su Canale 5 e Canale 5 HD con collegamento a partire dalle 20.35. In streaming, Juventus-Real Madrid sarà trasmessa su computer, tablet e smartphone tramite SkyGo, Sportmediaset.it e il portale Video.mediaset.it.

Juventus-Real Madrid | Probabili formazioni

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pereyra; Tevez, Llorente. A disp.: Storari, Barzagli, Padoin, Sturaro, Coman, Morata, Matri. All.: Allegri

Real Madrid (4-3-3): Casillas; Carvajal, Pepe, Varane, Marcelo; Sergio Ramos, Kroos, Isco; James, Bale, Ronaldo. A disp.: Keylor Navas, Arbeloa, Coentrao, Khedira, Illarramendi, Hernandez, Jesè. All.: Ancelotti

Juventus-Real Madrid | I precedenti

Quello di questa sera è il 17° incontro tra la Juventus e il Real Madrid: il bilancio è leggermente a favore degli spagnoli, che vantano 8 vittorie contro le 7 della Juventus e un solo pareggio. Gli ultimi quattro incontri sono incoraggianti per la Vecchia Signora: dal 2008 ad oggi, in incontri validi per il girone eliminatorio, la Juve ha vinto due volte, pareggiato e perso sol una volta. Tra le sconfitte più brucianti per la Signora, quella nella finale di Amsterdam nel 1998 con un gol di Mijatovic in fuorigioco.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi