Juventus news

Della Valle si infuria con la Juve, ma fiorentino che cade su Dante…

Scritto da Redazione JM

juventus-fiorentina-previewUna gara che stava per essere affrontata con la massima tranquillità è stata improvvisamente infiammata ieri dal patron della Fiorentina, Andrea Della Valle. Ai viola, infatti, non è per nulla piaciuto il video di presentazione della gara pubblicato dal sito ufficiale della Juventus: “la Fiorentina ha cominciato la stagione in paradiso, ora è in purgatorio, allo Juventus Stadium si ritroverà all’inferno”, dice la voce fuori campo. Proseguendo poi con una citazione di Dante: “Lasciate ogni speranza voi ch’entrate”. Un modo carino e simpatico, oltre che dotto, di presentare una gara con degli acerrimi nemici.\r\n\r\nApriti cielo. Per Della Valle è stato un video offensivo (capirai), tanto da infervorarsi ai microfoni di ‘Sky Sport’ promettendo di cantarne quattro ad Agnelli anche stasera: “Così cattivi sono stati? Non commento nemmeno, resto senza parole. Con il loro stile Agnelli pubblicano queste cose sul sito ufficiale? Commentate voi, io lo farò domani sera”, le parole di Andrea Della Valle. Peccato, davvero, un fiorentino che cade proprio su Dante, non ce lo saremmo aspettato.\r\n\r\n[youtube] http://www.youtube.com/watch?v=WX-254mFw2E[/youtube]

14 Commenti

  • “Tanto rumore per nulla!” (giusto per rimanere sulle citazioni di geni) Sky Uk (la prima nel mondo in ordine di tempo) da anni fa presentazioni di questo tipo, scomodando corsi e ricorsi storici, frasi famose, motti e tutto il resto. Applica questo stile di introduzione a tutti gli sport, dal calcio al rugby, pugilato, cricket, eccetera. Lo fa addirittura per sport “pedonali” tipo snooker o boccie! Solo una maniera di alzare le aspettative e stuzzicare il palato. Non c’e’ niente di male. Sono i Della Valle che devono affrettare il passo (visto che di scarpe ne hanno) per non rimanere ancorati a modelli obsoleti e grigi…Dopo i britannici, si sono messi anche gli americani a presentare eventi sportivi in questa maniera, tutto normale. In Italia, essendo immancabilmente dieci anni indietro e se si tratta di Juventus lo scandalo e lo sdegno sono assicurati!……La verita’ e’ che purgando tutti, siamo odiati da tutti….e tutti si attaccano a tutto pur di…..attaccarci! 🙂

  • Vogliamo parlare del gesto disgustoso di quella merda di Viviano?????\r\nDeve essere nipote di Zeman questo qui!!! Come fa ad essere un uomo di sport questo deficiente??? Rappresenta perfettamente la sua squadra, un ammasso di idioti a partire dalla testa. Complimenti vivissimi per il messaggio lanciato. Poi è la Juve che avvelena gli animi???? ABEEETEEEE DOVE SEI?????

  • Non fatevi ingannare: la polemica è stata sì creata ad arte ma non da Della Valle, dal giornalista che gli ha fatto la domanda evitando accuratamente di aggiungere che era un riferimento a Dante, e dunque anche un omaggio al più grande dei fiorentini e, di riflesso, alla città di Firenze. Della Valle il video non l’ha nemmeno visto. \r\n\r\nProprio noi che siamo juventini dovremmo renderci conto che i nostri veri nemici sono i giornalisti. Sono loro quelli che pilotano l’opinione pubblica, che riportano i fatti sempre e solo come piace a loro, che dopo trent’anni ancora parlano di Turone ma che i torti subiti dalla Juve li dimenticano in cinque minuti. \r\n\r\nI giornalisti sono tutti ovviamente di parte, e quindi molto facilmente in malafede.

  • Caro Abete, a suo dire siamo noi juventini ad avvelenare gli animi negli stadi.\r\nChe ne dice delle dichiarazioni di Della Valle? Non sono da sanzionare?\r\nO non sono da sanzionare perchè fatte da un dirigente non juventino?

  • Diego Della Valle è nativo di Sant’Elpidio a Mare in provincia Fermo, quindi marchigiano.\r\nSarebbe stato carino se prima di farsi uscire quelle loffie dalla bocca a proposito del video juventino a suo dire disdicevole, avesse fatto un ripasso della cultura e della letteratura italiana che permeano il territorio dove risiede la sua società di calcio.\r\nComunque siamo ancora in attesa della sua annunciata dichiarazione post partita.\r\nChe abbia capito la figuraccia fatta e abbia deciso saggiamente di evitarne un’altra? Boh!! SEMPRE FORZA JUVE

  • Ma sto frocetto che salta come una checca isterica ad ogni azione della sua squadra e che sembra un idiota con demenza senile quando lo inquadrano dopo un gol, è evidentemente anche molto corto di cervello, oltre che di cultura della sua terra.\r\nSig. Diego se lo riporti in fabbrica a cucire cuoio e entrambi levatevi di ‘ulo!!!!!\r\nBoia deh…..

  • Ho voluto rivedere più volte il video di presentazione della sfida apparso sul sito ufficiale Juve. L’ho studiato bene, per scrupolo, cercando di togliermi di dosso la mia naturale propensione projuventina; ho soppesato immagini e commenti di questo famigerato video, inneggiante, a dire di Della Valle, alla violenza nonché intriso di cattivo gusto. Bene, posso dire che in questo video ho trovato… il nulla! Non c’è nulla che giustifichi una simile uscita del signor Della Valle, uscita che sembra fatta ad arte (questa sì!) per avvelenare gli animi alla vigilia della gara, dichiarazioni pretestuose, ipocrite e mascherate di falsa indignazione! Se così non fosse, se le parole di Della Valle fossero sincere, allora deduco un serio problema personale di quel signore, e consiglio al medesimo di farsi vedere da uno specialista in materia, per evitargli ulteriori brutte figure.

  • Sto della valle è proprio un minchione..nel preview gli ha fatto fin troppi elogi ai ciabattini di firenze..ma di che cazzo si lamenta sempre STO BABBO..PAIASSUU!!

  • I della valle non sono fiorentini, un fiorentino doc,Barzagli glielo speghi, ci riderebbe su proprio perchè tradizionalmente dotato di particolare senso dello humour e poi sembra non abbia nemmeno visto lo spot il della valle.Evidentemente la sua cultura non va oltre il saper giudicare un paio di CIABATTE.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi