Del Piero: "Stasera serve una Juve al top" | JMania

Del Piero: “Stasera serve una Juve al top”

«Arriviamo da due pareggi, e dunque sarà una partita importante e delicata. Basta vedere i titoli della Juve e del Bayern per capire la potenza delle due società. La gara di domani di domani verrà vissuta con tensione, agonismo concentrazione, e dovremo spremerci fino all’ultima goccia per portare a casa il risultato. C’è voglia di …

SOCCER-ITALY/«Arriviamo da due pareggi, e dunque sarà una partita importante e delicata. Basta vedere i titoli della Juve e del Bayern per capire la potenza delle due società. La gara di domani di domani verrà vissuta con tensione, agonismo concentrazione, e dovremo spremerci fino all’ultima goccia per portare a casa il risultato. C’è voglia di riscatto dopo il pareggio di domenica e non potrebbe esserci occasione migliore per cercarlo». Alessandro Del Piero è fortemente motivato. Il capitano è finalmente tornato ad assaporare il campo, anche se per pochi minuti, contro il Bologna e ora ha voglia di tornare protagonista, pur sapendo che dopo il lungo stop sarà bene riprendere con cautela: «Le sensazioni di domenica sono state chiaramente limitate e sono uscito come tutti i miei compagni con l’amaro in bocca, quindi ho grande voglia di rifarmi. Per quanto riguarda domani vedrà l’allenatore come e quanto impiegarmi. Naturalmente questo è un momento particolare, visto che rientro dopo tanto tempo. Che ruolo vedo per me nella Juve? Lo stesso di  un mese fa ovvero quello del capitano e di uno dei giocatori che deve dare tutto se stesso per raggiungere la vittoria finale».
Alex è già stato protagonista di sfide importanti contro il Bayern nel 2004/05 e nel 2005/06 e rispetto al passato non vede differenze: «Il Bayern ha mantenuto solidità come società e come punto di riferimento nel campionato tedesco. Ha vinto tantissimo a livello europeo ed è abituato ad arrivare in fondo. Ha sempre costruito formazioni con grandi giocatori, mantenendo la compattezza della squadra che caratterizza il calcio tedesco. Vedo molte similitudini fra quel Bayern e quello di oggi».
La Germania evoca ricordi piacevoli nel capitano: «Per me rappresenta un’esperienza bellissima, perché anche se ho perso una finale di Champions League contro una squadra tedesca, qui ho vinto un Mondiale».
Monaco in questi giorni, vista la concomitanza dell’Oktoberfest è popolata di italiani, pronti a tifare Juventus: «Credo che siano venuti qui per un motivo diverso – sorride Alex – ma magari anche per vedere vincere la Juve. Saremmo felici di accontentarli: in Germania la comunità italiana è grande e l’attaccamento del tifoso all’estero nei confronti delle squadre di casa nostra è fortissimo, quindi abbiamo un motivo in più per fare bene».
(Credits: Juventus.com)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi