Del Piero "Grazie Gigi, non è l'ultima coppa che alzerai" | JMania

Del Piero “Grazie Gigi, non è l’ultima coppa che alzerai”

Del Piero “Grazie Gigi, non è l’ultima coppa che alzerai”

Alessandro Del Piero torna a parlare dalle colonne del proprio sito ufficiale e lo fa esultanto per l’ennesimo trofeo vinto dalla Juve e ringraziando capitan Buffon per la dedica della Supercoppa Italiana: “Sabato ho viaggiato nel tempo. Prima sono tornato un tifoso della Juventus, “soltanto” un tifoso, come ero vent’anni fa.E da tifoso ho assistito …

Alessandro Del Piero torna a parlare dalle colonne del proprio sito ufficiale e lo fa esultanto per l’ennesimo trofeo vinto dalla Juve e ringraziando capitan Buffon per la dedica della Supercoppa Italiana: “Sabato ho viaggiato nel tempo. Prima sono tornato un tifoso della Juventus, “soltanto” un tifoso, come ero vent’anni fa.E da tifoso ho assistito ad una grande partita, ho esultato davanti alla tivù per l’emozionante esito dei supplementari dopo la rimonta nei tempi regolamentari”, scrive Alex che poi fa i complimenti ai propri compagni visto l’ostico avversario affrontato. “Il risultato assume maggior importanza alla luce del valore dell’avversario, il Napoli, che ha meritato di arrivare fino a Pechino, e sarà certamente protagonista nel campionato che sta per iniziare”.
Poi il ringraziamento al numero uno: “Poi il viaggio nel tempo è proseguito. E a riportarmi avanti di 20 anni, con tutto l’orgoglio di quello che in questo ventennio in bianconero sono (e siamo) riusciti a fare, sono state le parole che ha scritto sulla sua pagina Facebook Gigi Buffon.
Non avevo bisogno di conferme: il rapporto che ho costruito con i miei compagni di squadra e’ una delle cose di cui vado più orgoglioso, e ne sono sempre stato consapevole. Ma la dedica di un amico come Gigi, di uno sincero come lui, mi ha veramente sorpreso ed emozionato, al termine della prima finale senza di me dopo tanti anni.Grazie Gigi, sono felice che sia stato tu ad alzare la Coppa, frutto di quello scudetto che abbiamo tanto sognato e sudato, di quell’abbraccio nello spogliatoio a Trieste senza riuscire a dirsi una parola. Sono sicuro che non sarà l’ultima Coppa che alzerai.
Alessandro”

2 commenti

  1. A me questo Signore manca già tanto.
    Gli auguro ogni bene, nella vita e nello sport. Vai Capitano, voglio ancora ammirare le tue prodezze dentro e fuori dal campo!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi