Del Piero: "Festa scudetto Juve? Niente biglietti nemmeno dai bagarini" | JMania

Del Piero: “Festa scudetto Juve? Niente biglietti nemmeno dai bagarini”

Del Piero: “Festa scudetto Juve? Niente biglietti nemmeno dai bagarini”

Alessandro Del Piero è ancora a Torino, dove oggi ha partecipato  all’inaugurazione nel centro della città di ADPLOG, uno spazio multifunzionale su tre piani che ospiterà mostre, incontri, eventi e conferenze legati allo sport, ma anche all’arte, alla musica e alla fotografia. “Chi vedo meglio con la mia maglia bianconera numero 10 tra Tevez, Higuain …

Sky Blue BallAlessandro Del Piero è ancora a Torino, dove oggi ha partecipato  all’inaugurazione nel centro della città di ADPLOG, uno spazio multifunzionale su tre piani che ospiterà mostre, incontri, eventi e conferenze legati allo sport, ma anche all’arte, alla musica e alla fotografia. “Chi vedo meglio con la mia maglia bianconera numero 10 tra Tevez, Higuain e Jovetic? A parte il fatto che magari decidono di mantenere i numeri che indossano nelle loro squadre, stiamo comunque parlando di tre grandi calciatori”, le parole di Alex riportate da ‘Repubblica.it’. Di ottimo umore, l’ex capitano bianconero ha poi detto: “Quanto avrei potuto dare alla causa bianconera quest’anno? Chissà, dipende da quanto avrei giocato – prosegue – . Chi mi assomiglia di più oggi in Italia? Non saprei, hanno tutti la cresta… In Australia l’acqua fluisce al contrario? Ho provato anche a girare la classifica, per vedere il Sydney Fc in un’altra posizione… Volete sapere se tornerò a Torino? Non lo so, decide mia moglie. Mi chiedete se ho letto la biografia di Conte? Ho un rapporto di odio e amore con la lettura. Mi sono portato una ventina di libri in Australia ma a oggi preferisco ad una pagina il passare un minuto in più con i miei figli”.

Assente alla Festa Scudetto, molti dicono la Juve non lo abbia trattato affatto bene non invitandolo. Lui ci scherza su:

“Volete sapere se il club mi ha invitato? Sapete come sono andate le cose – ha detto ancora Del Piero – Ho chiamato la Juve, ma purtroppo i telefoni erano sempre spenti… (ride) Non sono riuscito a trovare un biglietto per la partita decisiva, neanche dai bagarini. Mi ha comunque fatto molto piacere riabbracciare i miei compagni la scorsa settimana al museo della Juve”.

Infine, un consiglio alla Vecchia Signora per primeggiare in Europa:

“Per vincere una competizione come la Champions non servono soltanto i campioni ma anche una chimica speciale, come dimostra il Borussia Dortmund che al 90′ dei quarti di finale era fuori dalla coppa”, ha concluso Alex.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

7 commenti

  1. capitan Sparrow

    Non dico che avrebbe dovuto giocare; si sarebbe potuto (e dovuto) gestire meglio la situazione evitando una rottura traumatica. E un invito per la festa scudetto sarebbe stato il minimo. Ciao

  2. @Capitan Sparrow :Si, capisco che lui rappresenti la juve più di ogni altro giocatore, però come in tutte le cose bisogna andare avanti..secondo te avrebbe dovuto ancora giocare anche quest’anno??Io oltre di Rimini mi ricordo della stagione 1999/2000(perugia per capire) l’anno che ritornò dall’infortunio..non si poteva guardarlo giocare,lento e legnoso… eppure Ancelotti (detto il maiale…) fu “costretto”(come poi rivelò in un intervista più avanti) dalla società a farlo giocare per non “perdere” il giocatore…e se ti ricordi, ci sono voluti almeno tre stagioni piene per recuperarlo al meglio..Fosse stata un’altra società forse l’avrebbe venduto non credi??Quindi credo che come lui ha dato tanto, anche la società non si sia mai tirata indietro quando è stato il momento..

  3. Capitan Sparrow

    Scusa, Dykos, non sono d’accordo. I grandi campioni che tu hai nominato, oltre a tanti altri che ci hanno fatto vivere delle grandi soddisfazioni, hanno indubbiamente segnato epoche importanti nella storia della Juve; Alex però non si è limitato a questo: ha vissuto la serie A per 19 anni solo con la nostra maglia addosso, ma soprattutto ha rappresentato un punto di riferimento per i compagni e una speranza per i tifosi rimanendo a giocare in serie B. Ero a Rimini, e ricordo la sensazione che la presenza di DelPiero ci garantiva: eravamo ancora la Juve e saremmo tornati quelli di una volta. Per me Del Piero ha questo in più degli altri, e il suo allontanamento (sporattutto il modo in cui è avvenuto) è l’unica cosa che rimprovero ad Andrea Agnelli. Sempre ForzaJuve

  4. Scusate, sarò un pò controcorrente, ma lui ufficialmente non è più un giocatore della juve, quindi..con questo ragionamento dovevano invitare anche platini, zidane, zoff….Poteva festeggiarlo come Ibra nel 2005 in piazza castello con tutti gli altri tifosi..

  5. Un giorno sapremo tutta la verità…
    Alex we miss you !!!

  6. vinciamo i campionati..ma quanto a classe nei rapporti siamo scarsi…….

  7. capitan Sparrow

    Ti avrei ceduto volentieri il mio!!!!!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi