Del Piero cuore Juve | "Gioco ancora, ma mai più in Italia"

Del Piero cuore Juve: “Gioco ancora, ma mai in Italia con una maglia diversa”

Del Piero cuore Juve: “Gioco ancora, ma mai in Italia con una maglia diversa”

Del Piero cuore Juve: l’ex capitano bianconero conferma di voler giocare ancora, ma in Italia non indosserà mai altra maglia che quella della Signora

del-piero-sydneyDel Piero cuore Juve: conferma di voler giocare ancora, ma in Italia mai con una maglia diversa dalla bianconera. Alessandro Del Piero, oggi è stato special guest per Banca Generali nella Giornata Nazionale della Previdenza. È stata l’occasione per ‘Pinturicchio’, per tornare sul campionato della Juventus e parlare del suo futuro. “È stato un campionato particolare – le parole di Del Piero riportate da ‘Tuttosport’ – , con una Roma straordinaria sotto certi aspetti e per questo rivincere è stato molto importante. Il futuro di Conte? Sono rimasto sorpreso per questa situazione, spero trovino una soluzione perché Conte per il campionato italiano ha trovato una formula vincente”.

Alex ribadisce poi di avere intenzione di proseguire ancora la carriera da calciatore, dopo aver rifiutato la panchina del Sydney, con cui ha giocato in Australia negli ultimi due anni. Di sicuro, non tradirà mai la Juve indossando un’altra maglia in Italia:

Futuro? Tornare in Italia assolutamente no: due anni fa ho fatto una precisa scelta e la mia parentesi italiana è conclusa con la Juventus. L’intenzione è quella di continuare ancora.

La soluzione più probabile, dunque, rimangono gli Stati Uniti d’America:

Mi piacerebbe un’esperienza negli States – conferma Del Piero – , è uno scenario interessante. Ma anche il Giappone… Quando sei fuori vedi il mondo in maniera diversa: la mia scelta non sarà soltanto legata al giocare a pallone ma nel trovare un progetto a 360°.

Quanto al Mondiale di Brasile 2014, Del Piero non fa pronostici per l’Italia:

Si parte da un girone di qualificazione fantastico, il che è di buon auspicio. Mi limito a un grande “in bocca al lupo” e va ricordato che il Mondiale è un torneo che si svolge in un mese e lo devi fare cercando di rendere al 100%. Per questo è così affascinante e così difficile da vincere. L’Italia comunque ha dimostrato di avere qualità.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi