Del Piero: "Cerco altri record. Contento per la vittoria di Viareggio" | JMania

Del Piero: “Cerco altri record. Contento per la vittoria di Viareggio”

Alessandro Del Piero non è mai sazio: 445 volte in campo con gli stessi colori, 299 gol segnati in carriera, ma l’emozione è sempre la stessa: «Un altro record, ma non ci ho ancora fatto l’abitudine. E non credo che mi abituerò mai a tagliare traguardi come questi, perché per me non solo soltanto celebrazioni …

ITALIA FÚTBOL-SERIE AAlessandro Del Piero non è mai sazio: 445 volte in campo con gli stessi colori, 299 gol segnati in carriera, ma l’emozione è sempre la stessa: «Un altro record, ma non ci ho ancora fatto l’abitudine. E non credo che mi abituerò mai a tagliare traguardi come questi, perché per me non solo soltanto celebrazioni di quello che ho fatto, ma lo stimolo per fare ancora meglio. Contro il Genoa ho collezionato la presenza numero 445 con la maglia della Juventus in campionato. Una giornata da ricordare, cominciata con l’applauso che il pubblico dell’Olimpico mi ha tributato quando il vicedirettore generale Roberto Bettega mi ha consegnato la maglia con il numero 445 e la targa celebrativa. Mi ha fatto molto piacere ricevere quell’applauso prima dell’inizio della partita, in un momento in cui i tifosi avevano poco da festeggiare visto il momento difficile, con la vittoria che mancava dal 6 gennaio. Sono andati oltre la delusione. Sono felice di essere riuscito a ripagarli a fine partita».
Alle spalle di Del Piero un grande campione come Boniperti: «Ancora una volta la mia carriera si intreccia con quella del Presidente che mi ha portato alla Juventus, l’uomo che ha fatto la storia di questo club in campo e poi in società. L’ho sentito poco tempo fa, abbiamo scherzato sulle partite: lui ha giocato le sue 444 tutte in serie A, io invece tra le mie 445 ne ho anche 31 in serie B… Ma a parte gli scherzi, per quello che hanno significato nella mia carriera e per la Juve, quelle presenze in B sono motivo di vanto!».
Grande felicità anche per aver riportato alla vittoria la Juve: «Sono molto soddisfatto di avere celebrato un’occasione come questa con una vittoria che abbiamo inseguito fino all’ultimo, fortemente voluta, cercata con determinazione e orgoglio, capacità di soffrire e rimontare come mai avevamo fatto in questa stagione. Ci voleva proprio. È stato bello segnare una doppietta davanti alla mia famiglia, che ha esultato con me in tribuna. Che giornata!».
Un pensiero, Alex lo ha anche per i giovani della Primavera che ieri hanno conquistato il torneo di Viareggio: «Ricordo che la prima volta che ho indossato la maglia della Juventus, nella stagione 1993/94, ero un giocatore della Primavera e quell’anno vinsi il torneo di Viareggio con i miei compagni. È bello vedere che, parecchi anni dopo la Juventus continui a vincere: la Primavera di mister Bruni ha conquistato il Torneo di Viareggio, per la Juve è la seconda vittoria consecutiva. Conosco bene quei ragazzi, perché non di rado si allenano con noi a Vinovo. Sono davvero felice per questo successo, a loro e a tutto lo staff vanno i miei complimenti».

(Credits: Corsport.it)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi