Del Neri: "Ora serve la continuità" | JMania

Del Neri: “Ora serve la continuità”

Dopo l’opaca prestazione di Salisburgo, la Juventus si rituffa in campionato e Del Neri vuole rivedere lo spirito che ha contraddistinto i bianconeri nelle ultime settimane: “Mi aspetto continuità di risultati, impegno e attenzione. Cercheremo di dimostrare in campo che abbiamo acquisito una certa mentalità, pur sapendo che affronteremo una squadra agguerrita. Spero, anche per …

Dopo l’opaca prestazione di Salisburgo, la Juventus si rituffa in campionato e Del Neri vuole rivedere lo spirito che ha contraddistinto i bianconeri nelle ultime settimane: “Mi aspetto continuità di risultati, impegno e attenzione. Cercheremo di dimostrare in campo che abbiamo acquisito una certa mentalità, pur sapendo che affronteremo una squadra agguerrita. Spero, anche per il futuro, che non ci siano tanti alti e bassi, ma un rendimento costante. Il Bologna è una squadra solida, l’ho vista giocare con l’Inter e ne ho ricavato un’ottima impressione. Dalla Juventus mi aspetto che affronti questa partita con il giusto atteggiamento e con il dovuto rispetto per l’avversario”, ha dichiarato oggi in conferenza stampa il tecnico di Aquileia.

PEPE TERZINO? MAI!
“Prima devo provare, e non credo di farlo in partita, a meno che non rimanga senza cambi. Devo vedere in allenamento se ha l’attitudine per farle il terzino. Vedremo poi se ci saranno alternative, anche in Primavera. Camilleri, per esempio, ha già giocato a livello importante, anche se ora deve recuperare da un infortunio”.

LE ITALIANE ARRANCANO IN COPPA
“Nessuna partita è semplice, ma bisogna aspettare per dare giudizi definitivi, in Europa e in campionato. In coppa si affrontano squadre con atteggiamenti diversi e a volte si paga dazio. Non si può giocare sempre con la stessa formazione e quindi ci va la capacità di sfruttare l’occasione da parte di chi fino a quel momento ha giocato meno”.

MARCHISIO DIFFIDATO, MA NON SI TOCCA

“La partita con il Bologna ora come ora è più importante di quella con il Milan. In questo momento la squadra ha bisogno di protezione e avendo giocatori che hanno certe doti, finora abbiamo optato per questo atteggiamento. Dipende poi dal tipo di partita: Krasic e Martinez visti tre settimane fa a Manchester non mi erano sembrati male… Le soluzioni non mancano. Segniamo molto? Questo perché abbiamo ottimi giocatori. Ci sono squadre che hanno un elemento base per avere una media gol importante e altre squadre che hanno più soluzioni. Io sono felice di averle. Poi magari si dà più risalto ai gol che la Juventus subisce, invece che a quelli che segna. Io però tendo a vedere il bicchiere mezzo pieno e sono contento quando segniamo quattro reti. Non so ancora però dove potremo arrivare. I “lavori in corso” sono andati avanti, ma dobbiamo cercare di migliorare e rimanere sereni, che le cose vadano bene oppure no”.

()

2 commenti

  1. dai mister siamo con te facci dimenticare l’anno scorso e facci divertire ne abbiamo bisogno…. finora una bel 7 per il mister…. spero ke ci farà sognare….. forza magica juventus….. senza paura e migliorarsi in ogni partita questa deve essere la nostra mentalità… dai ragazzi regalateci questa vittoria e ci presenteremo a milano piu vogliosi….

  2. Ha ragine,ma purtroppo x avere continuita’ deve schierare sempre(o quasi)gli stessi 11,e mi sembra impossibile;quindi che tutta la rosa si dia da fare x assimilare gli schemi.Amauri su tutti,poi Motta,Pepe,Martinez,Sissoko,Iaquinta devono darsi una svegliata !

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi