Del Neri: "Andiamo a Roma come se avessimo vinto con il Catania..." | JMania

Del Neri: “Andiamo a Roma come se avessimo vinto con il Catania…”

Del Neri: “Andiamo a Roma come se avessimo vinto con il Catania…”

“A Roma dovremo giocare come se avessimo vinto contro il Catania”.  Gigi Del Neri lancia la sfida ai biancocelesti, alla vigilia del delicato match che vale la Champions League. Il pareggio con il Catania ha praticamente tarpato le ali ai bianconeri, ma il tecnico bianconero è tranquillo: “Non è stata però una settimana diversa dalle …

“A Roma dovremo giocare come se avessimo vinto contro il Catania”.  Gigi Del Neri lancia la sfida ai biancocelesti, alla vigilia del delicato match che vale la Champions League. Il pareggio con il Catania ha praticamente tarpato le ali ai bianconeri, ma il tecnico bianconero è tranquillo: “Non è stata però una settimana diversa dalle altre, anzi ho visto tanta voglia di vincere le quattro partite che rimangono”.

QUATTRO FINALI DA VINCERE PER AGNELLI
“Ci ha stimolato a fare bene da qui alla fine, come è giusto che sia. Quando abbiamo giocato a Cesena sembrava che fossimo già tagliati fuori dalla lotta per la Champions League e invece non era per nulla vero. Dunque abbiamo il dovere di non lasciare niente di intentato”.

TROPPI PUNTI PERSI CON LE PICCOLE
“Certo, quei punti persi hanno condizionato il nostro cammino, ma abbiamo sempre affrontato formazioni motivatissime, spesso avendo problemi di organico. A volte, nonostante le assenze, siamo riusciti a vincere, come contro il Milan a San Siro. Altre volte abbiamo avuto difficoltà contro le squadre cosiddette abbordabili”

MARCHISIO NO, MELO SI’
“Non ha ancora smaltito il colpo rimediato contro il Catania. Purtroppo abbiamo spesso dovuto rinunciare a giocatori colpiti da traumi. Felipe Melo? Si è fermato solo a scopo precauzionale”.

LA SQUADRA E’ CON ME
“Toccherà a Matri e Del Piero, mentre per quanto riguarda la coppia di centrali di difesa, deciderò domani mattina. Fanno sempre piacere, è ovvio. Io ho il dovere di fare il mio lavoro con coscienza e dando il massimo. Ho letto in questi giorni su un giornale che un allenatore deve andare a gena con i giocatori ed essere loro amico. Io non lo credo. Penso che un allenatore debba tutelare i propri uomini, nel rispetto dei diversi ruoli. Un rispetto che deve essere reciproco e che quest’anno c’è sempre stato”.

3 commenti

  1. E’ un pover’uomo che nn sa piu’ dove sbattere la testa(io saprei dove sbattergliela),dice delle cose tanto x autoconvincersi che nn tutto è perduto,nn si accorge che in realta’ dice delle castronerie galattiche.
    Ancora con la storia delle 4 finali,boh…
    Un po’ si è svegliato,si è accorto che abbiamo seminato punti qua e la’
    soprattutto con le piccole,e il fatto che abbiamo spesso battuto le grandi,cmq nn è che ci faccia tanto onore,perchè cosi sembra che ci giocavamo la partita della vita e con le “piccole” prendevamo legnate,come se nn fossimo in grado di reggere il confronto xchè “provinciale di lusso”.
    Cmq fossimo anche li-li x giocarci il 4° posto,nn ci sarebbe scampo,xchè la roma ha degli aiuti a di poco sospetti,era dal ’51-’52 che in un anno (calcistico)nn si davano 13 rigori(e che rigori).
    Senza contare varie azioni di gioco,come x esempio il calcio d’angolo nn concesso con conseguente(immediata)azione del 3° gol giallorosso.

  2. Ma che significa… “fare come se con il Catania avessimo vinto”? Vabbè, allora facciamo come se le avessimo vinte tutte e siamo primi in classifica 😀

  3. Delneri mi fa un po’ pena, sinceramente. Fossi in lui diserterei le conferenze stampa. Dal ridicolo e’ sconfinato nel patetico. Per il fatto di aver dichiarato che le prossime sono quattro finali da vincere, faccio gli scongiuri.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi