Del Neri: “Non metto i ragazzini. Onoreremo l’impegno” | JMania

Del Neri: “Non metto i ragazzini. Onoreremo l’impegno”

Del Neri: “Non metto i ragazzini. Onoreremo l’impegno”

“Non è vero che faremo giocare solo i giovani”. Del Neri chiarisce subito che la Juventus non prenderà sottogamba la sfida contro il Manchester City, ma onorerà la competizione fino in fndo. “Ovviamente, in questo momento, la gara di Chievo per noi è più importante, ma cercheremo comunque di fare una partita dignitosa, perché abbiamo …

“Non è vero che faremo giocare solo i giovani”. Del Neri chiarisce subito che la Juventus non prenderà sottogamba la sfida contro il Manchester City, ma onorerà la competizione fino in fndo. “Ovviamente, in questo momento, la gara di Chievo per noi è più importante, ma cercheremo comunque di fare una partita dignitosa, perché abbiamo la forza e la qualità per fare un buon risultato e poi vorremmo vincere una partita in questo girone”.

GLI 11 ANTI-MANCHESTER
”Grygera potrebbe esserci e Legrottaglie giocherà sicuramente. Meriterebbe di farlo ogni domenica. A centrocampo Melo e Sissoko potranno essere della partita. Boniperti? Sarà tra i convocati e per lui, così come per Giannetti, Camilleri, Buchel, Giandonato potrebbe esserci la possibilità di giocare, magari entrando a gara in corso. Vedremo come andrà la partita”.

GARA IMPEGNATIVA
Affrontiamo una squadra di spessore, al momento seconda in campionato, con giocatori fantastici e allenata molto bene. Ci vorrà una Juve tosta e sarà una bella partita. Le due squadre non hanno niente da chiedere al risultato, ma giocheranno una sfida degna dei loro nomi”.

EUROPA TALLONE D’ACHILLE DEL CALCIO ITALIANO
”È rimasto in corsa solo il Napoli, è vero, ma il nostro calcio sta maturando. Esce ridimensionato da questa edizione? Io guardo alla Juventus e noi ne usciamo sì, ma non ridimensionati. Non abbiamo mai perso e anzi abbiamo fatto un’ottima figura a Manchester, o il Polonia, dove abbiamo cercato di vincere nonostante le condizioni ambientali proibitive. Credo che la mia squadra abbia fatto un’Europa League più che dignitosa, per di più affrontando diverse partite in un momento di costruzione”.

GRAZIE PRESIDENTE
“I complimenti fanno sempre piacere, specie quelli del Presidente che stimo molto ed è una figura importante per la Juventus. Significa che ha scelto bene e sono felice di dargli ragione. Questo è anche merito dei giocatori e dei miei collaboratori. Non sono solo io a lavorare, sono in tanti a formare un gruppo unito che quotidianamente è impegnato per il bene della Juventus”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi