De Paola: "Italia, la bufala di Lippi" | JMania

De Paola: “Italia, la bufala di Lippi”

Lippi si è assunto le colpe e questo salva l’uomo, non il tecnico. Troppa arroganza, troppa presunzione sbat­tuta in faccia a tutti per troppo tempo. Il polveroso abiti­no dell’umiltà tirato fuori quando ormai la frittata è fatta convince poco e non basta. La verità è che Lippi si è fer­mato al 2006 senza sapere andare …

Lippi si è assunto le colpe e questo salva l’uomo, non il tecnico. Troppa arroganza, troppa presunzione sbat­tuta in faccia a tutti per troppo tempo. Il polveroso abiti­no dell’umiltà tirato fuori quando ormai la frittata è fatta convince poco e non basta. La verità è che Lippi si è fer­mato al 2006 senza sapere andare oltre mentre il calcio si è evoluto. E’andato in giro peril mondo a tenere conferen­ze e non ha avuto l’umiltà (quella vera) di aggiornarsi per migliorare e perpresentarsi preparato a questo appunta­mento. Abbiamo preso lezioni persino dalla Nuova Zelan­da numero 78 della classifica mondiale, abbiamo pareg­giato con il Paraguay e infine abbiamo perso contro la Slo­vacchia. Siamo arrivati ultimi in un girone in cui doveva­mo fare nove punti. Ma ciò che umilia maggiormente è la considerazione che siamo stati battuti sul piano del gioco. Una qualsiasi squa­dra del campionato di serie A avrebbe superato agevol­mente questa Nazionale peril semplice motivo che avreb­be saputo applicare sul campo quegli accorgimenti tecni­ci che fanno ormai parte del calcio moderno. E qui, inevi­tabilmente, va fatta un’altra considerazione: troppo simi­le il non gioco di questa Nazionale a quanto mostrato per tutta la stagione dalla Juventus. Impossibile non mettere in relazione i due argomenti. Convocando dai sei agli otto giocatori bianconeri, Lippi ha generato uno spaventoso equivoco. Quei giocatori sentendosi “da Nazionale” han­no rimosso automaticamente qualsivoglia critica gli ve­nisse rivolta mentre tutte le altre squadre passeggiavano con disinvoltura sopra il corpo della ex Juventus. Questa sorta di dicotomia che appare ora lampante è sta­ta una delle cause del disastro bianconero dell’ultima sta­gione, ma sarebbe limitativo dire che ha fallito l’ItalJuve. In realtà ha fallito Lippi che ha influenzato la Juve e ha tra­scinato con sé pure quelle poche novità che ha saputo pre­sentare. Ma ricordiamo anche quanti, percolpa di una as­surda caparbietà, sono rimasti a casa. Forse è facile dirlo, ma va detto: anche loro hanno ragione. La logica del grup­po contro tutti è andata bene nel 1982 e nel 2006. Nel 2010 ha fatto ridere gli avversari e piangere gli italiani.

Di Paolo De Paola – Visita il blog del direttore di Tuttosport

6 commenti

  1. [email protected]

    bè, però era meglio uscire dopo è in maniera più dignitosa….abbiamo tanto preso per il culo i nostri cugini d’oltralpe ma tanto una più bella figura non l’abbiamo fatta noi! poi vabbè che questo sia un coglione l’ho notato da altri articoli che ha scritto ma su questo non gli si può dar torto purtroppo

  2. VERO [email protected], ma Meglio una volta primi e una ultimi, che 2 volte secondo…e poi de paola è un c……!

  3. [email protected]

    ho letto altri articoli di questo qui, ma purtroppo lasciando da parte l’orgoglio bianconero non posso che dare ragione a quanto scritto da sto tizio…si sa che l’italia è sempre stata basata sul gruppo juve perchè è la società calvistica italiana che più investe per avere un organico il più possibile italiano e giustamente quando va bene nella stagione la juve poi al mondiale va bene l’italia. nel 2006 non per niente sono arrivate in finale due squadre che in totale avevano in squadra titolari 7 juventini che in quell’anno hanno fatto più che bene (buffon, zambrotta, cannavaro, camo, thuram, vieirà, trezeguet). oltre al fatto che anche su lippi ha pienamente ragione. le critiche non costuttive o campate per aria non le accetto neanche io ma in questo caso sono state provate sul campo quindi non gli si può dir nulla mi dispiace 🙁

  4. ma de Paola volete capire che è un lecca c.ulo di Moratto, lo hanno messo apposta li per far quadrare il cerchio. non comprate i gironali.

  5. Hai ragiorne Tredix …quando eravamo in piazza a saltare tutti contenti……. non se lo ricorda nessuno!!!

  6. Meglio una volta primi e una ultimi, e non 2 volte secondo.. Marcello purtroppo ha contro 40 milioni di anti-juventini che non sopportano proprio il suo passato vincente nella juve.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi