De Laurentiis attacca la Juve: "Perdenti perché non rispettano il fairplay finanziario" | JMania

De Laurentiis attacca la Juve: “Perdenti perché non rispettano il fairplay finanziario”

De Laurentiis attacca la Juve: “Perdenti perché non rispettano il fairplay finanziario”

I tifosi della Juventus stavano cominciando a preoccuparsi: come mai De Laurentiis non ci attacca da settimane? Beh, per prima cosa il patron del Napoli era impegnato a festeggiare in pompa magna il secondo posto e poi ieri sera c’era da festeggiare l’Europa League. Campione d’Italia e d’Europa, ora De Laurentiis può tornare a parlare …

The National Italian American Foundation's 35th Anniversary Awards GalaI tifosi della Juventus stavano cominciando a preoccuparsi: come mai De Laurentiis non ci attacca da settimane? Beh, per prima cosa il patron del Napoli era impegnato a festeggiare in pompa magna il secondo posto e poi ieri sera c’era da festeggiare l’Europa League. Campione d’Italia e d’Europa, ora De Laurentiis può tornare a parlare della Vecchia Signora: “La Juve vince? Secondo me perde – dice a Napolimagazine.com – Perché vincere buttando i soldi dalla finestra e fregandosene del Fair Play finanziario. Il Fair Play finanziario esiste per tutti e chi non lo rispetterà, tra 2 anni, non potrà disputare le Coppe. Io sto aspettando, perché voglio capire. O lo levano e allora ci divertiamo oppure lo devono rispettare e in tal caso ci divertiamo lo stesso, perché noi siamo allenati mentre gli altri non sono allenati”. Ogni commento sarebbe puramente superfluo.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

12 commenti

  1. Antonio Pompeo Medaglia

    …..ma lasciatelo perdere….deve giustificare a parole quello che non ha conseguito…..è la volpe che non arriva all’uva……mi dispiace che è napoletano… ma è proprio quello che diceva il grande TOTO’…..omini …ominicchi e …..fa il parti con Biscardi e sopratutto con Necco ……fanno un bel trio…..

  2. Ma dobbiamo anche perder tempo a commentare?

    Avete notato che nessuno della juve ha mai fatto i conti in tasca a nessun avversario, neanche ai tempi di farsopoli. E’ uno stile che in Italia appartiene unicamente a noi. E teniamocelo stretto.

    De Lamentiiiiiiiiis: hai perso l’ennesima occasione per star zitto, auguroni per l’anno prossimo senza Cavani ahahahah!

  3. sanguebianconero

    “perdente” la Juve ????!!!!
    ma che vuole ‘sto scemo, cafone, volgare ???
    ma ci fà o ci è ???!!!!!
    gli rode che ha perso il campionato
    pensava di vincerlo ???!!!!!

  4. Immagino i napolecani che inondano le strade di Napule per festeggiare lo scudetto del fair play.
    DeLameentiis….paga pure i tuoi debiti con gli incassi di Lavezzi e compagnia bella ma non tentare di prendere per il c**o noi, non sei soddisfatto di farlo già con quegli stupidi che ti pagano il biglietto?!

  5. Tempo qualche anno e finisce come zamparini anche questo pupazzo qua. Nella serie che gli compete.

  6. Delamentis e’ un presidente ridicolo…..ha avuto la “brillante idea” di cacciare da napoli uno dei DS migliori in assoluto in italia….Marino e’ il vero artefice della rinascita del Napoli, invece Delamentis sara’ una lenta e inesorabile agonia….incapace …. forza juve

  7. Tranquilli queste parole mica son per la Juve son per i napoletani che dopo aver sparato i fuochi d’artificio per aver perso un campionato(tipico atteggiamento da Grande del calcio Italiano come sostiene DeLamentiis) si beccheranno una vendita per fior fior di milioni di Cavani sostituito con due primavera del Sassuolo ed una riserva del Siena…non possiamo comprare perchè c’ è crisi…ma i campioni d’Italia si preparano ad un bel mercato…mica lo poteva dire.Sto ciarlatano.

  8. Tanto per riportare i toni in binari più sobri… Mi sembra che la Juve l’attenzione al bilancio l’abbia sempre avuta (vedi gestione Moggi-Giraudo), anche e soprattutto in quegli anni in cui tutti gli altri club se ne fregavano o, addirittura, li falsavano. Se poi nell’ultimo periodo i conti sono stati spesso in rosso (anche e soprattutto a causa di calciopoli, è bene ricordarlo!), credo che l’intento della società sia quello di riportare i conti a posto nel più breve tempo possibile. Da qui l’impossibilità di potersi permettere i così tanto decantati top players. Forse De Laurentis non ricorda dei vari Moratti, Berlusconi e altri filantropi che, come lui, hanno contribuito con “regalini extra” ai club di cui sono presidenti, allo scopo di portarsi a casa questo o quel campione. Agnelli, da buon sabaudo tirchio e oculato, non lo ha mai fatto. De Laurentis, forse, prima di parlare e sputare sentenze sull’altrui operato, dovrebbe farsi un doveroso esame di coscienza. Anche se i fatti dicono che non è proprio nel suo stile.

  9. Eeeh de lamentiis, la favola della volpe e l’uva, quanto è attuale, non è vero? Vuole lo stadio nuovo, ma gli hanno sbattuto sul naso un preventivo di 300/350 milioni di euro, poi è chiaro a chi , come e quanto ci sarà da sborsare di extra, ma lì a napoli non ci sono problemi, sappiamo come funziona….funziona così anche nella tua squadra de lamentiis?

  10. siamo arrivati secondiiiiii,come siamo braviiii,è come se avessimo vinto il campionato……ma mi faccia il piacere!
    Caro De Perdentis,per usare una frase del film Il Marchese Del Grillo,”noi siamo la juve e voi non siete un cazzo”
    ah ah ah ah ah

  11. il vino va nelle mezze botti hihihi

    p.s. qualcuno ha conferma della notizia di lapo elkann che vorrebbe più spazio alla juve?

  12. Caro De Perdentis,la differenza fra voi e noi è che quando siate arrivati avanti a noi,non avete vinto niente e quando siete arrivati dietro, invece noi abbiamo vinto due campionati.
    Festeggiare il secondo posto è solo segno di un grande pateticismo,oppure siete contenti perchè da quella squadra provinciale che siete,sapete che è il massimo che potete ottenere.
    Spero tanto che possiate avere ancora con voi come allenatore Mazzari,che siete proprio pappa e ciccia
    ah ah ah ah ah

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi