Davide Lippi: "Chiellini al Real? Non è il momento di parlarne..." | JMania

Davide Lippi: “Chiellini al Real? Non è il momento di parlarne…”

Davide Lippi: “Chiellini al Real? Non è il momento di parlarne…”

Giorgio Chiellini ha recentemente rinnovato il contratto che lo lega alla Juventus, ma le ultime deludenti prestazioni e i mugugni della tifoseria hanno riportato in auge le voci che lo vorrebbero in trattative con il Real Madrid, in un ipotetico scambio con Karim Benzema. Su queste voci di mercato è intervenuto a ‘calciomercato.it’  Davide Lippi, …

Giorgio Chiellini ha recentemente rinnovato il contratto che lo lega alla Juventus, ma le ultime deludenti prestazioni e i mugugni della tifoseria hanno riportato in auge le voci che lo vorrebbero in trattative con il Real Madrid, in un ipotetico scambio con Karim Benzema. Su queste voci di mercato è intervenuto a ‘calciomercato.it’  Davide Lippi, agente del difensore toscano. “Non è il momento di parlare di queste cose. C’è una sola verità, Giorgio è concentrato al 100% a concludere la stagione nel migliore dei modi. Lui si identifica con l’ambiente e con la maglia e non è felice della situazione che sta vivendo la squadra. In questo momento, pensa solo a fare bene per la Juventus, per cercare di salvare la stagione. Poi, sentire nomi di grandi club europei, Real Madrid o Manchester United o altri ancora, accostati al giocatore fa piacere. Ma questa cosa, personalmente, non mi sorprende”.

9 commenti

  1. Sempre piu’ vicino al Real.A tanti nn piace,opp nn piace piu’,a me se va via dispiacera’ molto.E’ caduto nel marasma di una difesa ridicola,a cominciare dalle fasce e quindi i centrali si ritrovano tutte le partite a fare un extra lavoro di copertura,col risultato che sono andati in bambola,sino a che giocava De Ceglie,questo nn era mai accaduto.Se va via spero che si ricavi nn meno di 20 mil,e cmq sono contento x lui,che si STRAmerita una squadra con la S maiuscola,e che punti a traguardi importanti.Avevo sperato che diventasse il futuro capitano della Juve,pare che nn sara’ cosi,uno con la sua grinta,nn si trova facilmente.Piano-piano si smantella anche gli ultimi pezzi pregiati rimasti della Juve “punita”.Si parlava di comprare poco,inserendo 3/4 campioni in un telaio gia’ collaudato,se si comincia con queste cessioni,cosa rimane del telaio ?
    Via Buffon-Chiello-Melo-Momo,ma a noi cosa rimane? Siamo sicuri che questa dirigenza sapra’ colmare il vuoto lasciato da queste probabili cessioni? Io nn sono sicuro affatto,nn c’è una voglia di riscatto,nn voglia di RIcostruire una superJuve,mi sembra che si costruisca una squadra da 7/8 posto,meno campioni ci sono,meno si paga di ingaggi.E’ vero che meno si vince,ma alla dirigenza davvero poco Juventina,questo interessa poco opp niente.Se nn si cambia “padrone”,finiremo nel dimenticatoio calcistico.

  2. Concordo con Luke, se lo vendiamo è il caso di chiedere 20-25 mil e con quei soldi ti prendi un altro centrale e un terzino di livello, visto che comunque DOBBIAMO fare i conti con un budget che deve andare a coprire anche qualche riscatto….

  3. Per specificare: dai miei commenti sembra che io sia uno stronzo irriconoscente dalla memoria corta. Non è affatto così, anzi. E’ che, nella nostra (nel senso di “juventina”) situazione, bisogna fare di necessità virtù.
    In situazioni normali pochi criticherebbero Del Piero, Buffon o Chiellini. Ma la realtà è che la nostra situazione è tutt’altro che normale. La realtà è che la difesa fa acqua da tutte le parti e abbiamo un centrocampo con immenso bisogno di qualità e corsa. Se per sistemare le cose serve vendere chi ha mercato (e sappiamo tutti che non sono molti) e contemporaneamente non ha convinto, bisogna farlo. Via Melo per Mascherano? Via Chiello per due terzini e/o un centrale? Dobbiamo farci i conti in tasca, purtroppo.

  4. @Mattia: guarda, è un generoso che però ha sempre giocato puntando molto sulla fisicità. Ovvio che quando uno comincia a non essere più giovanissimo si esiga una certa crescita. Ecco, mi pare che il Chiello questa crescita non l’abbia avuta.
    Certo, se sta bene fisicamente è un guerriero come pochi, ma troppe volte ha toppato per mancanza di lucidità e intelligenza tattica.
    Te lo scrive uno che ha la sua maglia e che, da ex stopper, l’ha sempre ammirato. Non si può negare che ci si aspettasse di più, da lui. Se deve essere un “semplice” mazzolatore, allora 25-30 milioni sono da incassare al volo. Per meno no, ovviamente.
    I pilastri difensivi sono i Nesta, i Cannavaro, i Scirea…a loro basta (o bastava) affiancare dei buoni gregari e la difesa funziona ottimamente. E per questo ruolo, sempre crescita permettendo, vedo più adatto un Bonucci.

    Pensa a come gioca Thiago Silva con Nesta e come gioca senza. Due giocatori completamente diversi.

  5. Non vi pare strano che lo voglia il Real? Tanto brocco non può essere… certi giocatori non si vendono. Ha sempre dato tutto per la Juve, e se fa qualche partita sottotono (come del resto tutta la squadra), non vuol dire che sia diventato una capra.
    Sinceramente non capisco tutta questa poca fiducia nei suoi confronti.
    Fosse per me ne venderei molti altri, di certo non il Chiello.

  6. Il primo dei due commenti è partito incompleto……….

  7. Lo porto io in spalla da Mou!
    Giocatore per me da sempre sopravvalutato, tanta fisicità, zero intelligenza calcistica, piedi a dir poco di legno… Troppo poco mostrare atteggiamenti da duro e di attaccamento alla maglia (in questo tanto di cappello) ma un titolare alla Juve deve anche saper giocare a pallone.
    Da prendere Hummels (B. Dortmund) o Miranda (San Paolo)

  8. Lo porto io in spalla a Madrid!
    Giocatore troppo sopravvalutato, solo fisicità, zero intelligenza tattica…
    Da seguire Hummels (B. Dortmund) e Miranda (San Paolo)

  9. Da qui a giugno c’è tempo per valutare.
    Certo, se decidiamo di darlo via non possiamo pensare di affidarci totalmente a Bonucci-Barzagli…

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi