Dani Alves: "Al Barcellona ero troppo comodo" | JMania

Dani Alves: “Al Barcellona ero troppo comodo”

Dani Alves: “Al Barcellona ero troppo comodo”

Dani Alves torna a parlare del suo futuro dopo il mezzo passo falso del Brasile con l’Ecuador: “Non ho ancora firmato con la Juve, ma lo farò”

Dani Alves torna a parlare del suo futuro dopo il mezzo passo falso del Brasile con l’Ecuador. La nazionale verdeoro non è andata oltre lo 0-0 e sul ct Dunga sono già piovute aspre critiche. C’è comunque tutto il tempo per migliorare e andare avanti in Copa America. Intanto, dopo aver annunciato l’addio al Barcellona, Dani Alves spiega di non aver ancora firmato il contratto che lo legherà alla Juventus: “Non ho ancora firmato con la Juventus, ma sono sul punto di farlo”, ha sottolineato il terzino.\r\n

Dani Alves: “Troppo comodo al Barcellona”

\r\nDopo 8 anni in maglia blaugrana, dunque, Alves cambierà squadra e campionato perché aveva bisogno di un’esperienza nuova prima di appendere gli scarpini al chiodo. Non era una questione di soldi, alla Juve infatti guadagnerà meno di quanto percepiva in Spagna (si parla di 4 milioni più bonus): “Ho deciso di lasciare il Barcellona – conclude – perché ero in una posizione troppo comoda. Ho bisogno di mettermi gioco con un’altra avventura”.

LEGGI ANCHE  Juventus calciomercato: intesa di massima con Touré