Dalla parte di Moggi? Presente! | JMania

Dalla parte di Moggi? Presente!

Dalla parte di Moggi? Presente!

(Di Alessandro Magno) Ieri doveva esser una giornata di gioia per noi Juventini è il compleanno del nostro grande Alessandro Del Piero (auguri Capitano!) e dovremmo esser tutti allegri e gioiosi e celebrarlo. Purtroppo la giornata ci è stata rovinata dal tribunale di Napoli e le ripercussioni sul nostro umore le abbiamo avute tutti. Cercherò …

(Di Alessandro Magno)
Ieri doveva esser una giornata di gioia per noi Juventini è il compleanno del nostro grande Alessandro Del Piero (auguri Capitano!) e dovremmo esser tutti allegri e gioiosi e celebrarlo. Purtroppo la giornata ci è stata rovinata dal tribunale di Napoli e le ripercussioni sul nostro umore le abbiamo avute tutti. Cercherò di usare le parole giuste per dire quello che penso del tribunale di Napoli e del collegio giudicante perché non voglio né mettere in difficoltà il mio editore, né farmi cestinare l’articolo per paura di incorrere in querele, in questa Italia dove si può dire tutto di tutti se sei un giornalista accreditato, pure fare delle ricostruzioni della realtà diciamo ”avventurose” (vedi giornali sportivi di Milano o televisioni tutte) ma non te lo puoi permettere se sei un blogger qualsiasi come lo sono io.  Ovviamente del tribunale di Napoli penso tutto il male possibile. Come non pensarlo dopo il verdetto di Calciopoli? Mi chiedo per esempio perché i PM volessero ricusare la Casoria se poi  questa gli ha accolto tutte le richieste o quasi? Mi chiedo se le sentenze come pare, sono state valutate quasi esclusivamente sulle intercettazioni fatte a Moggi, per quale motivo hanno interrogato tante persone in questi ultimi due anni? E visto che gli interrogatori di tutte queste persone (ma proprio tutti) sono stati favorevoli alla difesa, come hanno potuto scartarli tutti? Mentre sentivano questi testi, cosa facevano i giudici? Ascoltavano o facevano dell’altro? Perché è incredibile come abbiano potuto scartare tutto questo materiale. Come abbiano potuto poi giudicare la Juve estranea ai fatti e Moggi colpevole al 100% è un alchimia tutta loro. Mi passino la battuta che già  circola da ieri sul web: evidentemente da quello che si evince dalla sentenza, Moggi aggiustava il campionato per favorire Lazio e Fiorentina. Ora, io non sono un avvocato ma posso comprendere che magari per la Juve questa può esser l’unica difesa possibile cos’ come, non essendo più un ragazzino da molto tempo, comprendo anche che la Juventus abbia preso le distanze da Moggi per non affondare nel caso affondasse lui. Sono in ballo svariati milioni di euro di risarcimento e la Juve non se lo può permettere, fino a lì ci arrivo. Però ammazza… anche loro che tempestività con il comunicato! Potevano pure scrivere due righe un’ora dopo e ponderarle meglio. D’altronde se oggi non ci fossero le nuove intercettazioni su nuovi soggetti, cercate e pagate da Moggi, non ci sarebbe per la Juventus nessuna possibilità di chiedere scudetti indietro e parità di trattamento. Quindi un poco più di delicatezza nei confronti del loro (nostro) ex Direttore potrebbero pure averla.  Sulle televisioni cosa dire? E’ andato in onda il solito teatrino. In RAI si son collegati telefonicamente con Ruggiero  Palombo, vice direttore del giornale che nessun juventino comprerebbe nemmeno sotto tortura, in studio c’era il ”super partes” Mazzola e anche un avvocato di cui nemmeno ricordo il nome e che non si capisce perché fosse stato chiamato in quella sede.  Forse era li a far finta di rappresentare gli Juventini quando poi in realtà era il più accanito di tutti contro di noi, tanto da litigare con il direttore di Tuttosport De Paola, che ha faticato non poco per contenerlo. La nostra difesa in RAI è stata delegata nostro malgrado all’arbitro De Santis (bravissimo e  agguerrito come sempre) e al direttore di Tuttosport, appunto. Juventini veri in RAI zero. Un po’ meglio è andata a Mediaset dove all’onnipresente Liguori (avrà un contratto esclusivo per esserci ogni volta che si parla di Calciopoli) e al pluri-incaricato ex PM  Narducci almeno ci hanno messo l’avvocato di Moggi, Paco D’Onofrio e il nostro (finalmente) Stefano Discreti.
In definitiva su due trasmissioni e diciamo una decina di ospiti c’era un solo Juventino. Complimenti per la par-condicio. Concludendo , in questi due giorni ho sentito tanti “sono stanco”, tanti “mollo tutto”, “contro questi poteri forti non ce la faremo mai”, e credo che sia normale esprimersi in questo senso. Siamo stati per cinque anni degli ottimi soldati, abbiamo combattuto una guerra contro tutto e tutti. Senza generali, ognuno per sé e tutti per la Juve. Abbiamo difeso l’onorabilità di una persona (il nostro Direttore) e difeso la nostra, senza guadagnarci niente. Abbiamo diffuso notizie che nessuno dava, che venivano omesse volutamente. Abbiamo combattuto contro un clima di omertà e contro dei poteri forti, anzi fortissimi rispetto alla forza di ognuno di noi. Cosa siamo noi? Tifosi, blogger, ultras, curvaioli, finti giornalisti, cazzeggiatori del web, perditempo, padri di famiglia che insegnano ai loro figli a tifare per una squadra che tutti chiamano ladra e nonostante tutto che insegnano ai propri figli a muoversi sempre a testa alta. Noi siamo la Juve. Noi non abbiamo amici all’infuori di noi. Io dico a lor signori che quella che hanno vinto è solo una battaglia. Le guerre a volte, come nel nostro caso, si combattono perché si è aggrediti e quindi non è dato sapere quando finiranno. Quello che dobbiamo sapere è che dobbiamo continuare a combatterle. Oggi noi siamo dei veterani non ci spaventate più, perché sappiamo bene che grande montatura è stata Farsopoli. Ora ci stiamo curando solo le ferite e stiamo affilando le nostre armi (la penna, la testiera, la bandiera e la fede nella verità), poi riprenderemo a combattere. Sappiate gazzettari , antijuventini e farsopolari vari che Noi non ci arrenderemo mai! Oggi Noi siamo ancora al fianco di Moggi!

29 commenti

  1. Salvatore Aragri

    Piccoli problemi economicosocali mi hanno impedito di entrare.. ke dire ovviamente ha favore di moggi e di una squadra ke in 13 anni di gestione penso oltre il 4 posto nn e mai andata…

  2. Presente. Ci sarà da ridere all’uscita della sentenza. Proprio da ridere, con due giudici a latere a emettere il verdetto col televoto: “Chi vuoi far uscire dal Processo? Fabiani o Moggi?”. Hanno scelto Fabiani per la bella presenza. Questo Paese è ridicolo e mi chiedo a cosa sia servito assistere al dibattimento.

  3. PRESENTE, NON CI FERMIAMO, NON CI FERMIAMO, NON CI FERMIAMO, …..continuiamo a farci sentire sui giornali, ai blog, nei forum in tv, con e-mail, lettere, fax, la verità di farsopoli 2006, la vergognosa presa in giro degli Italiani, deve venire fuori “piaccia o non piaccia” a quAlcuno….

  4. Antonio Medaglia

    …dico solo questo:…per adesso ha prevalso l’intermenia e tutta la sua gentaglia che ha dimenticato le condanne per le ca@@…te fatte…in seconda istanza tutto si ribalterà…..non può essere che MOGGI si faccia trattare in queto modo indegno….vai avanti grande Moggi …tu si che sei un UOMO……grazie per la tua dignità

  5. L’unica ragione per cui le prove portate in aula(telefonate occultate e sbobinate da Penta) non sono servite a nulla è che il processo non è stato attualizzato.

  6. Si, ma le prove portate dalla difesa non sono servite a nulla.
    Bisognava capire subito “l’ andazzo” e cercare di uscirne con i minori danni possibili.
    Per chi ha avuto la sfortuna di frequentare per molti anni i tribunali sa bene, che per alcuni processi, tutto il castello accusatorio non si basa per niente sulle prove.

  7. Per ciò che concerne la strategia difensiva dei legali di Moggi, ci sono alcune precisazioni doverose da fare.L’accusa di associazione a delinquere prima richiesta e poi in primo grado comminata al DG, si fondava state ben attenti “sull’UNICITA DEI RAPPORTI’ che lo stesso Moggi aveva con i designatori arbitrali”.Bene qualsiasi avvocato che si rispetti e che sa fare bene il suo lavoro, avrebbe (come in effetti hanno fatto i suoi legali) raccolto quelle prove necessarie che dimostraSSERO senza alcuna ombra di dubbio che quella famosa UNICITA’ DI RAPPORTi NON SOLO NON è MAI esistita(poichè dalle telefonate sbobinate da Penta è venuto fuori che anche e soprattutto altri avevano rapporti e chiedevano addirittura qualcosa), ma è stata frutto di un certosino lavoro di “taglia e cuci” operato da appartenenti all’arma.Dunque è disinformazione affermare come hanno fatto alcuni giornali che non cito per puro disgusto, affermare che le prove portate iN aula dalla difesa erano improntate a far passare la linea del “tutti colpevoli e dunque tutti innocenti”.Ripeto le prove servivano a smontare il pilastro su cui si fonda l’accusa di associazione.L’unico modo plausibile che possa spiegare questa sentenza è la mancata attualizzazione del processo…….aspettiamo le motivazioni per capirne di più…….

  8. I legali di Moggi sono dei bravissimi professionisti ma credo che abbiano sbagliato la strategia in quanto non hanno capito subito con quali interessi e poteri forti sarebbero andati a scontrarsi.
    Hanno presentato Moggi come la vittima del sistema e visto la fama che lo precedeva il sistema si e’ difeso. Con una strategia diversa sicuramente ci sarebbe stata una condanna minore per Moggi anche se fosse stato innocente al cento per cento.

  9. [email protected] ho detto non so se fa bene la societa’ a difendersi da sola pero’ capisco perche’ lo fa’ non sono daccordo col fatto che Moggi abbia delle particolari colpe o abbia esagerato, o si credesse onnipotente . Purtroppo quando arrivi tanto in alto ti fai tanti nemici, quello si, e allora rischi quello che ha rischiato lui. Se puo esser una consolazione non e’ il primo nella storia.
    El Kun secondo me a Moggi alla fine lo assolvono perche’ e’ gia’ stato sconcio questo primo processo non posso immagginare tre processi sconci cosi.

  10. quando il Sig. Moggi era giustamente considerato da tutti come il miglior DG italiano,quando come dice qualcuno pensava di essere onnipotente, forse più di qualche motivo ce l’aveva per sentirsi tale.Da una parte c’era la sua immensa competenza calcistica, dall’altra c’era il potentato economico e poltico che lo proteggeva e ne curava amorevolmente gli interessi.Mi riferisco naturalmente ai compianti fratelli Agnelli.Basti ricordare le parole del DG subito dopo la scomparsa del Dott.Umberto:”oggi con la morte del Dottore che segue quella dell’Avvocato, siamo rimasti orfani di padre e di madre”.Bene la causa di tutto e la sua fine calcistica e dirigenziale è racchiusa in questa frase pregna di tantissimi significati.
    Per ciò che concerne invece la strategia difensiva dei legali di Moggi, non so come abbiano fatto a non pensare dopo i tentativi di ricusazione della Casoria, che l’ambiente giudiziario napoletano non avrebbe potuto garantire quella imparzialità necessaria per emettere una sentenza giusta e rispettosa dela verità.Il perchè non abbiano fatto appello alla”legittima suspicione” e spostare altrove la sede processuale è un qualcosa che non mi spiego.Per quanto riguarda il legale della Juve l’avv. Vitiello, non avevo dubbi che le cose sarebbero andate così, anche perchè per capire di chi stiamo parlando basta fare un giro nel Tribunale di Napoli e vedere che c’è un aula intestata a qualcuno a lui molto vicino.Si sa in ambito forense queste cose contano e contano anche tanto.
    Confido negli altri 2 gradi di giudizio e sulla possibilità che spostando la sede processuale altrove e attualizzando il processo, si possa arrivare ad una assoluzione che ristabilirebbe la verità una volta per tutte…

  11. e non dimentichiamoci una cosa che noi tifosi ci scanniamo ma gli agnelli, il moratto e berlusconi vanno d’amore e d’accordo.

    FORZA LA NOSTRA IMMENSA JUVE

  12. io penso che alla fine la società abbia ragione a difendersi da sola e a curare i propri intertessi. non dimentichiamoci che moggi la prima cosa che fece quando scoppiò lo scandalo sono state le dimissione per cui si è subito tolto di mezzo. Moggi oggi non rappresenta più la Juve, dispiace da una parte, perchè a lui sono legati momenti leggendari della nostra storia ma ormai è acqua passata. E’ normale che la società prenda le distanze anche perchè gli agnelli sapevano benissimo come sarebbbe andata a finire calciopoli. la juve rischiava di pagARE DANNI COSì ingenti che noi tifosi potevamo sognarci scudetti e vittorie per almeno altri dieci anni. per cui si è difesa bene ed ora potrà addirittura chiedere un risarcimento danni per centinaia di milioni che risanerebbe il debito e ci permetterebbe di tornare grandi in tempi brevi. Io sono convinto che Moggi ciò che ha fatto lo ha fatto per il nostro bene ma ha peccato di spavalderia ha pensato di essere onnipotente e si è messo contro poteri occulti che alla fine lo hanno distrutto. Doveva limitarsi a fare il DG e basta anche perchè ha dimostrato di essere il più grande da questo punto di vista. Mai nessuno potrà essre paragonabile a lui. Ognuno deve saper riconoscere i propri limiti,però, e non andare oltre. lui ha azzardato e gli è andata male.
    Io sono un suo estimatore ma soprattutto sono un tifoso della Juve e a me interessa soprattutto la Juve. come dovrebbe interessare a tutti voi.

  13. Allora Del Piter che i giudici han fatto quadrato per non fare la figura che di ci tu è assolutamente evidente , tuttavia mi pare che la possono andare a raccontare solo agli antijuventini perchè come ha detto anche Bergamo in questo processo si è visto di tutto di più e quindi, a noi che lo abbiamo seguito passo passo , la barba non ce la fanno. Sto sentendo in questi giorni motli miei amici che sostengono che la strategia di Moggi non è stata giusta e che gli avvocati di Moggi non fossero abbastanza in gamba . Io sulla prima non ti so rispondere perchè non sono un esperto , prima di questa sentenza mi sembrava una strategia buona ma questa sentenza è talmente sconclusionata che mi sento di poter dire che era già scritta anche se avessero adottata un altra strategia. Sugli avvocati di Moggi credo che siano assolutamente degli avvocati di grido .
    Sul resto ti dico io nella giustizia italiana non ci credo pero’ nel caso di Moggi mi auguro che alla fine l’abbia vinta lui. A tutti gli antijuventini che verrannoa rompervi le scatole in questi giorni rispondetegli cosi :” Pure a Enzo Tortora in primo grado gli han dato 10 anni per associazione mafiosa, colo che poi dopo tre gradi di giudizio è uscito assolto con formula piena”……… vi assicuro che funziona.
    Un ultima cosa . Il caso Tortora porterà al referendum sulla responsabilità civile dei magistratinei nei processi. In quella consultazione voterà il 65% degli aventi diritto, l’80% dei quali si esprimerà per l’estensione della responsabilità civile anche ai giudici. Responsabilità dei giudici ancora oggi completamente disattesa, nonostante avessimo votato a favore.( eravamo negli anni 80) .

  14. Presente,sempre con Luciano!

  15. Alessandro, volevo chiederti cosa ne pensi del fatto che, come sostengo personalmente, con la sentenza di colpevolezza di martedì 8 novembre la magistratura si è autotutelata infliggendo una punizione non solo a Moggi ma soprattutto agli avvocati difensori che hanno sbraitato ai quattro venti che l’inchiesta era tutta un imbroglio, che gli inquirenti avevano taroccato e manomesso le intercettazioni, e con i PM avrebbero loro disegnato una cupola associativa, ed in caso di assoluzione loro avrebbero dovuto essere processati?
    Penso, ma solo col senno di poi, che si sia sbagliata strategia prima, oltre al fatto che la maggior parte delle telefonate che discolpavano Moggi non sono state inserite a processo perchè uscite dopo che ormai il perito trascrittore aveva finito il suo compito.
    Non voglio tra l’altro commentare il comportamento del legale della Juve (infantile sino al midollo) però come dici tu la Juve ragiona da società che deve tutelare il proprio capitale ed i propri soci e spesso, come anche e non solo la sentenza del giorno 8/11 insegna, spesso è molto più importante la strategia processuale che non il portare avanti a testa bassa prove anche se a discolpa (almeno per i profani delle cause giudiziarie) che non portano a nessuna soluzione anche perchè puoi avere la testa dura finchè vuoi ma se trovi un muro rischi di farti parecchio male.
    Spero tanto che Moggi così come gli altri imputati, trovino una Corte d’Appello con giudici che diano garanzia di imparzialità anche se qualche dubbio lo nutro visto che il processo si ricelebrerà ancora a Napoli con la super influenza del procuratore Lepore, e degli EX-PM eroi nostrani Narducci e De Magistris.
    FORZA DIRETTORE CHE, ANCHE SE LA JUVE TI HA RIPUDIATO, SARAI SEMPRE IL NOSTRO DIRETTORE IL PIÛ GRANDE E COMPETENTE DS CHE LA JUVE ABBIA MAI AVUTO.
    Sursum Corda

  16. ciao elkun il tuo ragionamento e’ da tifoso ed e’ ineccepibile se tu fossi andrea agnelli probabilmente ragionesresti come lui. Che loro abbiano sempre ragionato cosi ne e’ la prova che alcuni famigliari loro come la mamma di elkan o come il figlio di Giovanni sono stati completamente estromessi da incarichi nelle loro societa’ perche’ evidentemente non li ritenevano adatti.
    Ora se son pronti a estromettere dalle loro faccende figli e nipoti se ritengono necessario sia il bene dell’azienda pensi che agiscano diversamente con un manager?
    Ripeto che non e’ giusto ed e’ crudele lo so pero’ e’ cosi.

    Efu
    Spiegazione efficace 🙂

    Simba piu’ mi commentate e io piu’ son felice vuol dire che le cose che scrivo suscitano interesse.
    Sulla “potenza ” dei blog e dei forum 2 o 3 anni fa ero scettico. Oggi invece dico: pensa cosa era farsopoli senza il web? Preistoria.
    Invece grazie a noi e’ attualita’.

  17. Il blog ,i commenti sono l unico strumento che abbiamo per farci sentire,continuiamo ad usarlo cosi li costringeremo ad avere usi e costumi un Po meno industriali e più umani…

  18. @alessandro magno:
    non ci penso neanche minimamente a rinnegare Moggi e spero che in appello, Big Luciano, riuscirà a dimostrare il contrario. La società ha fatto le sue scelte (discutibili): prima con Alex dicendo che questo sarà il suo ultimo anno alla Juve e che non voglio nemmeno commentare e martedi ha deciso di scaricare Moggi! Nel mio “le persone passano” intendevo che prima o poi tutti i contratti finiscono e ognuno prende la propria strada ma la Juve resta come società e squadra. Questo non vuol dire NON essere riconoscente ai giocatori o dirigenti che hanno fatto grande la nostra Juve.
    Spero di essermi spiegato meglio.. 🙂

  19. Certo loro ragionano da industriali e lasciano affogare in un mare di calunnie e falsità il Direttore.E vabbè sarà pure così, ma a questo punto io mi schiero dalla parte del direttore.Se ha fatto gli interessi della juve, e la sentenza ha assolto la società, il sillogismo aristotelico imporrebbe che negli interessi curati da Moggi non vi sia alcun tipo di reato….dunque ora come mai le strade della juve e di moggi si sarebbero dovute unire per portare a galla la verità.Ma si sa, loro ragionano da industriali, e lo facevano anche quando la Juve vinceva, portava lustro alla real casa sabauda in un periodo di crisi nera per la loro azienda madre.E in più non immettevano manco un euro, anzi c’era i dividendi per gli azionisti……..VERGOGNA!!!!!!!!!!!

  20. simaba@ grazie a te che mi leggi sempre e mi commenti sempre.
    Consumatori emotivi non e’ male ma pure il mio cazzaggiatori del web mi piace eh eh.

    Readazione@ tu sai quanto devo sforzarmi di autocensurarmi quando si parla di elementi come narducci auricchio e comagnia bella. Penso che sono assolutamente indegni
    di rappresntare la giustizia.
    Ora questo e’ capitato a Luciano Moggi che fortuanatamente e’ un uomo ricco e puo difendersi io penso a un povero cristo qualsiasi giudicato da persone cosi. Mamma mia dio ce ne scampi.

    Efu@ pro juve pro moggi??? Io sono pro juve e pro moggi che vuol dire? Non ho interessi economici da difendere quindi posso tranquillamente stare con tutti e due
    dicendo tranquillamente quello che penso.
    Che significa le persone passano? Allora potevi scrivere ” e che mi frega tanto in galera ci va Moggi mica io”?.
    No non sono daccordo.
    Le persone passano la juve resta e la riconoscenza e’ una grande dote.

  21. Pro Agnelli.. Pro Moggi.. e finiamola!!
    Le persone vanno e vengono, quindi passano.. la Juve resta!
    In questo momento dovremmo rimanere uniti!
    ..sempre e SOLO JUVE, oggi piu’ di ieri..

  22. POCHE PAROLE… AVANTI, UNITI, FINCHE’ MORTE NON CI SEPARI!

  23. Grazie !!grazie davvero per l articolo…molto vero!! Ma come si può condannare Moggi ed assolvere la Juve…come si fa a dire associazione per delinquere quando e chiaro a tutti che ce una regia nerazzurrognola…ah un ultima cosa la nostra definizione e : CONSUMATORI EMOTIVI

    • Narducci dice che si è indagatto a 360°, che lui non è interista ma tifoso del Napoli, che la cupola c’era, perché hanno portato le prove a processo e non perché si diceva in giro… e che “un tribunale ha riconosciuto moggi colpevole nel nome del popolo italiano”. Qualcuno dovrebbe ricordargli che nel nome del popolo italiano ogni giorno vengono assolti delinquenti e condannati innoccenti. Dai secoli dei secoli…

  24. buon giorno a tutti.

    Antonio su agnelli che ci ha rovinato la giornata sono daccordo con te e che dovrebbe avere piu riconoscenza nei confronti del suo ex direttore e presumo ancora amico l’ho scritto e lo sottoscrivo. Sul fatto che la juve putroppo non puo legare il suo destino a moggi e’ crudele ma e’ anche scontato. Noi ragioniamo col cuore loro ragionano da industriali e allora in quel caso affondi tutto ma non l’azienda.
    Gli agnelli han sempre ragionato cosi ….ripeto e’ brutto non e’ giusto e’ crudele….. pero’ non abbiamo 13 anni sappiamo come vanno queste cose.
    Io spero solo che in futuro assolvono moggi e magari allora le parti possano riavvicinarsi.
    Ad ogni modo ripeto noi non abbiamo interessi economici da difendere quindi possiamo stare tranquillamente dalla parte di moggi che ne ha bisogno specie in questo momento difficile per lui. E che la nostra solidarieta’ gli dia la spinta necessaria a continuare. Noi ci siamo.

    .

  25. Cè la rovinata anche lo scemo di agnelli per quello che ha fatto a Moggi ieri lui era un bimbo ma quando Moggi arrivò alla juventus era piena di debiti ha pagato i debiti a fatto una società ai livelli del milan eppure ieri l’agnellino gli ha sputato addosso io rimango dalla parte di Moggi per quello che ho visto con lui

  26. Guagliu’,
    la sentenza è netta, piaccia o non piaccia.
    Speriamo nell’appello.

    Che la giustizia italiana sia molto malata non l’ha scoperto mr.B., che, anzi, ne ha pure aggravato la malattia.

    Ma tant’è: viviamo in un Paese sclerotico e meritiamo le istituzioni che abbiamo.

    La mazzata è arrivata. E forte.

  27. lui è uno di noi non lo lasceremo solo contro il sistema falsato della Federazione Interista Gioco Calcio

    Forza Big Luciano non mollare proprio ora noi gobbi siamo con te vogliamo che esca fuori la verità e non le falsità del Pm Narducci,Dg Baldini e Auricchio il formaggino

  28. In uno stato di m.rda anche la giustizia ne è tale dove si imbastiscono processi occultandone le prove, dove si ricusano i giudici da parte dei PM, dove il procuratore intimidisce il presidente del Tribunale, dove gli inquirenti sono al servizio e collaborano con i giornalisti della GazzaLadra e sono al soldo dei media vari procurando testimonianze ed intercettazioni protette da segreto istruttorio, dove la politica è sempre ingerente e collusa con i potentati vari (petrolieri, banchieri, editori, magistrati ecc).
    Sono convinto che la dott.ssa Casoria si è trovata sola a decidere contro le altre due giudici che l’avevano ricusata assieme a Narducci ed al procuratore Lepore colui che non voleva farle celebrare il processo.
    Dopo i fatti d cui sopra si doveva ricusare la Sede processuale di Napoli perchè non vi erano più le condizioni di obiettività necessarie per un giudizio imparziale (condizione secondo me sottovalutata).
    Inoltre dovremo tenere presente che le ultime intercettazioni che scagionavano Moggi uscite da aprile in poi, non sono state acquisite dal tribunale che si è attenuto alle sole telefonate trascritte.
    Altra cosa da non sottovalutare, la richiesta fatta dall’avvocato Prioreschi sull’eventuale incriminazione , in caso di assoluzione, di tutto il corpo inquirente PM compresi ed allora dico: chi si prende la responsabilità di incriminare non solo i carabinieri, chi ha condotto le indagini (Auricchio), ma anche parte della magistratura?
    Ecco secondo me qui sta il nocciolo della questione e quindi la condanna della tanto famigerata ma sgangherata cupola che invece di portare contributi alla Juve (Moggi DS della Juve era il capocupola), parteggiava e favoriva la Lazio e la Fiorentina (sic).
    Purtroppo la Magistratura si è autotutelata rimandando all’appello ed a posteriori gli imputati dimezzandone solo i capi di imputazione.
    In Italia la Giustizia come dicevano tre simpatici amici napoletani È UN’EMERITA STRUNZATA!!!!!
    Sursum Corda

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi