Da zero a dieci: le pagelle di Stefano Discreti | JMania

Da zero a dieci: le pagelle di Stefano Discreti

0-TIAGO Non si capisce perché al centrocampista portoghese, pagato incredibilmente 14 milioni di euro 3 anni fa, siano state e vengano ancora concesse così tante opportunità di riscatto. Centrocampo a 2, a 3, più avanti, più dietro, il suo rendimento non cambia di una virgola. Orribile. Uno dei giocatori più scarsi e fastidiosi dell’intera storia …

Stefano Discreti0-TIAGO
Non si capisce perché al centrocampista portoghese, pagato incredibilmente 14 milioni di euro 3 anni fa, siano state e vengano ancora concesse così tante opportunità di riscatto.
Centrocampo a 2, a 3, più avanti, più dietro, il suo rendimento non cambia di una virgola. Orribile.
Uno dei giocatori più scarsi e fastidiosi dell’intera storia juventina.
Roba da far rivalutare persino Marino Magrin.
Il presidente del Lione sentitamente ringrazia la dirigenza juventina per il pacco rifilato.


1-CANNAVARO e GROSSO
(Cannavaro)
Il centrale difensivo ha abbandonato la Juventus nel momento peggiore della sua storia dopo che la squadra bianconera l’aveva rigenerato dal buio periodo interista.
Da Campione del Mondo ha preferito andare giocare a Madrid per alzare il Pallone d’Oro al Bernabeu.
Da praticamente ex calciatore invece è voluto ritornare a Torino.
Il voto andrebbe diviso con chi ha suggerito il suo ritorno….
Il presidente del Real Madrid sentitamente ringrazia chi non ha voluto rinnovargli il contratto.
(Grosso)
Il terzino sinistro da applausi è rimasto alla sera di Berlino.
Da quel dì una parabola discendente inesorabile ed incessante che l’ha portato ai margini prima all’Inter e poi nel Lione. Chi altri se non la Juve poteva garantirgli una dorata pensione?
Il voto andrebbe diviso con chi ha suggerito il suo ritorno (che poi è sempre lo stesso che ha suggerito il ritorno di Cannavaro….)
Il presidente del Lione sentitamente ringrazia Bis.

2-FELIPE MELO e AMAURI
(Felipe Melo)
Chissà se Corvino avrà smesso di stappare bottiglie di champagne dal giorno della vendita di Felipe Melo a 25 milioni di euro.
Il regista brasiliano non vale metà della cifra che è stata spesa per lui, ma di certo non è nemmeno la sega vista negli ultimi 3 mesi bianconeri.
Pensasse meno alle discoteche e tornasse umile in fretta, siamo sicuri che non potrà che migliorare. Anche perché fare peggio è praticamente impossibile.
Se metterà da parte le “Melonate” e si ricorderà che gioca nella Juventus e non sulla spiaggia di Copacana può ancora salvarsi.
Nel dubbio intanto, il presidente della Fiorentina sentitamente ringrazia.
(Amauri)
Pagato tanto quanto la Juventus ha incassato dall’Inter per Ibrahimovic, è stato comprato proprio per far dimenticare lo svedese ai tifosi juventini.
Di Zlatan, diciamolo, Amauri forse vale nemmeno uno scarpino.
Giocatore arrivato tardi a grandi livelli forse proprio perchè non gli competono.
Nell’ultimo anno ha segnato meno di un Tiribocchi qualsiasi eppure per lui si sono spese valanghe di inchiostro per candidarlo in Nazionale ( a volerlo poi sempre colui che ha suggerito Grosso e Cannavaro….)
Se rimane umile e consapevole dei suoi tanti limiti può ancora tornare utile alla causa bianconera.
Nel dubbio intanto, il presidente del Palermo sentitamente ringrazia.

3-BLANC
Tre come le cariche che occupa attualmente nella Juventus:
Presidente, Direttore Generale e Amministratore Delegato.
Davvero niente male per uno che di calcio ne capisce quanto io di cricket.
Chi credeva che con Cobolli Gigli presidente si fosse toccato il fondo è stato subito servito.
La sensazione poi è che con i suoi proclami Blanc porti anche sfiga, perché ad ogni sua dichiarazione ad effetto è sempre seguita una crisi bianconera. Te la do io la terza stella..

4-SECCO
Il voto prende in considerazione solo l’ultima campagna acquisti, perché se si giudicassero tutti e 3 i suoi anni da Direttore Sportivo……
E’ passato da Tiago, Almiron e Poulsen a Felipe Melo (oltre 60 milioni di spesa totale alla ricerca di un centrocampista centrale) e almeno in questo va apprezzata la buona volontà ma la svendita di Zanetti, unico regista in rosa, è roba da far accapponare la pelle.
E’ passato da Knezevic a Caceres e da Andrade e Boumsong a Cannavaro e Grosso.
Piccolo miglioramenti ma che non bastano assolutamente per mantenere sicuro il posto alla Juventus.
Con l’affare Diego pensava di aver strappato una polizza di garanzia sul suo futuro juventino, ma se persino l’unica campagna acquisti appoggiata da stampa e media è ora sotto accusa, in caso di fallimento bianconero il primo indiziato a saltare è lui. O perlomeno in una Juve normale lo sarebbe.

5-FERRARA
Chi credeva che con Ranieri allenatore fosse stato toccato il fondo è stato subito servito.
Roba da rivalutare perfino Gigi Maifredi e Rino Marchesi!
Ferrara giocatore è un pezzo di storia della Juventus. Ciro inoltre è una brava persona, simpatica e professionale.
Basta questo per allenare la Juve? Ovvio che no.
Il voto andrebbe però diviso con chi ha appoggiato la sua candidatura (che poi è sempre lo stesso che ha suggerito Grosso e Cannavaro e che vorrebbe Amauri in Nazionale…)
Dopo 4 mesi ancora non si è capito che tipo di allenatore sia, se uno Zeman o un Trapattoni.
Un voto in più per averci messo comunque la faccia.
Ranieri intanto sentitamente ringrazia per le rivincite che si sta prendendo.


6-DIEGO e CACERES

(Diego)
Platini? No. Roberto Baggio? No. Zidane? No.
Per mesi si è accostato il nome del talento brasiliano a monumenti sacri della storia bianconera.
Ad oggi gli si continua a dare l’alibi del tempo d’ambientamento proprio alla ricerca di somiglianze con il passato.
Il mio parere è questo:
Diego lasci stare questi accostamenti perché certi campioni sono per lui inarrivabili.
E’ un buon giocatore, forse un ottimo, ma non sarà mai un grandissimo.
Se accetta i suoi limiti potrà esser un giocatore importante nella Juventus del futuro.
(Caceres)
Acquisito in rosa quasi per caso, alla fine è il miglior affare estivo juventino per rendimento ed impegno.
Certo, arrivato come centrale sta giocando bene come terzino destro ma questo è solo un dettaglio.
Con grande sacrificio e grinta si sta giocando tutte le chance di conferma in suo possesso.
Non vale i 12 milioni di euro prezzo di riscatto fissato dal Barcellona, ma se in passato si sono buttati gli stessi soldi per Andrade, Tiago, Almiron e Poulsen in fondo un pensierino sopra ci si potrebbe anche fare….

7-TREZEGUET
Quest’estate mi veniva da ridere quando tanti tifosi juventini dicevano “abbiamo Amauri, vendiamo pure Trezeguet”. Certo, come no. Allora si che stavamo freschi!
David è il goal, lui si che è un fenomeno d’area assoluto. Prima parte di stagione davvero di livello.
Se sta bene è l’unico giocatore sicuro di aver il posto da titolare in attacco.
Lunga vita all’attaccante franco-argentino perché ne in rosa ne all’orizzonte si vede un sostituto degno della suo valore.

8-CHIELLINI
Ogni tanto mi domando “ma senza Chiellini la Juventus dove sarebbe?”
Di sicuro lui insieme a Buffon sono gli unici 2 veri difensori di spessore internazionale in rosa. Guerriero indomabile, non lo spaventa nemmeno il suo sangue.
Pensare che 2 anni fa la Juventus era quasi entrata nell’ottica di venderlo mi fa rabbrividire.
Un ringraziamento particolare a Deschamps per avergli trovato il ruolo in cui fa davvero la differenza.

9-MARCHISIO
La maturazione fisica, mentale e tattica di questo giocatore è sotto gli occhi di tutti.
Quando 3 estati fa dicevo che dare in prestito Marchisio per comprare Almiron e Tiago era stato folle, molti ci ironizzavano sopra.
Sin dal suo esordio in serie B si era capito che questo ragazzo aveva stoffa da vendere.
E se un giovane vale è giusto puntarci sin da subito senza sprecare tempo e soprattutto denaro per comprare invece mezzi giocatori di media età.
Fabio Capello insegna.

10-BUFFON
Se per una parte di stagione la Juventus ha illuso i propri tifosi di poter lottare per Scudetto e Champions molto lo si deve al rendimento mostruoso di Buffon tornato assolutamente il numero 1 al mondo dopo l’appannamento della scorsa stagione.
Chissà quanto influirà adesso la sua assenza…

Di Stefano Discreti

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi