Crasson: "Al Napoli facevamo le flebo" | Juvemania

Crasson: “Al Napoli facevamo le flebo”

Crasson: “Al Napoli facevamo le flebo”

L’ex calciatore della nazionale belga Bertrand Crasson scuote il calcio italiano rivelando che nel periodo in cui ha militato al Napoli, tra il 1996 e il 1998, gli venivano praticate due fleboclisi alla settimana. Molti ricorderanno il caso mediatico di Fabio Cannavaro, finito in TV ai tempi della Juventus per le flebo praticate quando militava …

L’ex calciatore della nazionale belga Bertrand Crasson scuote il calcio italiano rivelando che nel periodo in cui ha militato al Napoli, tra il 1996 e il 1998, gli venivano praticate due fleboclisi alla settimana. Molti ricorderanno il caso mediatico di Fabio Cannavaro, finito in TV ai tempi della Juventus per le flebo praticate quando militava nel Parma: a parte la Juventus, infatti, nessun club italiano ha mai subito un processo per doping, nonostante le denunce provenienti da diverse parti.
In un’intervista trasmessa 48 ore fa dalla tv belga Rtbf, Crasson ha commentato così le recenti dichiarazioni-shock dell’ex tennista francese Yannick Noah sul doping nello sport spagnolo, parlando proprio della sua esperienza al Napoli:

C’erano molte flebo all’epoca e non si sapeva cosa contenessero. Mi facevano fleboclisi, due volte alla settimana. Mi dicevano che erano sali minerali, ma se poi erano altre cose… C’erano analisi delle urine ogni settimana ma è un’ipocrisia… all’epoca c’erano certamente prodotti che non si riuscivano a scoprire nell’urina“.

Ovviamente le parole di Crasson non provano un bel nulla, ma da anni e anni c’è chi denuncia un abuso di farmaci diffuso in tutte o quasi le squadre italiane. Peccato che solo Guariniello abbia voluto sollevare un caso mediatico, scegliendo proprio il club sbagliato: la Juventus, infatti, uscì pulita dal polverone messo su dal Pm torinese.

5 commenti

  1. Guariniello…ci sei ancora???!!! O combatti, perdendo, solo la Juventus???!!!

  2. albertosanguebianconero

    Ma a chi volete che freghi,quello detto da Crasson.Se magari fosse stato la 30a riserva della Juventus,sarebbe scattata subito un’inchiesta,con i vari Narducci,Capuano,Auricchio,Abete,Palazzi,Guariniello e chi più ne ha più ne metta.Se poi fosse successo all’Inter,sicuramente gli avrebbero regalato altri pezzacci di cartone,come con BUFFONOPOLI.AVREBBERO DETTO CHE ERA PER UNA RICERCA SCIENTIFICA.Come fecero dopo la denuncia di Mazzola F., i caffè e le flebo di Herrera,e il nandrolone di cui fece denuncia Georgathos terzino dell’innominabile.La solita Buffonata del calcio italiano.

  3. @Drugo: non frega a nessuno perchè non è un ex giocatore della Juve. Se invece lo fosse stato non credi che la cazzetta suina avrebbe riportato la notizia in prima pagina? E Guariniello? Non sarebbe ripartito alla carica?

  4. Tanto non frega niente a nessuno, non fa notizia!!

  5. [email protected]

    bisogna vedere esattamente cosa conteneva….

    comunque queste notizie si sapevano ed il caso della juve era stato messo in piedi dai soliti noti per cercare di scassare un po i ******….

    addirittura del piero dopato sentivo molti anni fa….

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi