Coppa Italia, Juventus - Bologna 2-1: le pagelle | JMania

Coppa Italia, Juventus – Bologna 2-1: le pagelle

Coppa Italia, Juventus – Bologna 2-1: le pagelle

Servono 120 minuti alla Juventus per avere ragione di un Bologna presentatosi a Torino molto combattivo. Alla pregevole rete di Giaccherini maturata in prossimità del 90’, risponde nel recupero Raggi con una stoccata di testa su angolo (doppiamente ingenui i bianconeri, prima nell’attendersi che i rossoblu buttino la palla fuori per un loro compagno a …

Servono 120 minuti alla Juventus per avere ragione di un Bologna presentatosi a Torino molto combattivo. Alla pregevole rete di Giaccherini maturata in prossimità del 90’, risponde nel recupero Raggi con una stoccata di testa su angolo (doppiamente ingenui i bianconeri, prima nell’attendersi che i rossoblu buttino la palla fuori per un loro compagno a terra, poi lasciando libero Raggi sull’angolo). Nel primo tempo supplementare, la rete del definitivo 2-1 con una giocata da campione del solito Marchisio, che manda a casa un Bologna rimasto in 10 per l’infortunio di Pulzetti.

Storari 6,5: incolpevole sul gol, viene chiamato in causa praticamente solo due volte e in entrambi i casi risponde presente.

Sorensen 6,5: la fase di’impostazione non è di certo il suo forte, ma sbroglia bene alcune situazioni intricate. Si vede lontano un miglio che gli mancano le partite vere. Il prestito a gennaio gli consentirà di giocare con più continuità.

Barzagli 7: qualsiasi aggettivo è ormai pleonastico. Stasera soffre un po’ di più per l’assenza di Chiellini e Lichtsteiner, ma se la cava sempre egregiamente.

Bonucci 6: il Bologna non è che lo metta molto in difficoltà, ma lui come spesso accade, alterna buone cose alle solite imprecisioni (anche se stasera meno evidenti del solito).

De Ceglie 6: fa il suo compitino sulla fascia senza però dare mai l’impressione di poter fare il diavolo a 4. Si propone raramente in attacco e con poca convinzione: gliel’avrà anche chiesto Conte, ma dà l’impressione di essere troppo bloccato dietro. Anche per lui, vale quanto detto per Sorensen.

Pazienza 6: per la seconda partita consecutiva Conte gli chiede di fare il Pirlo, ma pare essere meno lucido rispetto al match con il Cesena. Prezioso in fase difensiva, meno incisiva in quella di impostazione.

Marrone 6,5: ordinato e diligente, il ragazzo fa vedere buonissime cose, soprattutto quando esce palla al piede da situazioni intricate al centro del campo. Le partite disputate con l’Under 21 gli consentono di avere maggiore lucidità rispetto ai compagni che hanno giocato poco come lui.

Giaccherini 7: si adatta a fare l’interno di centrocampo ‘alla Marchisio’ e lo fa anche abbastanza bene. Ma è quando si allarga (indifferentemente a sinistra o a destra) che diviene letteralmente letale. Mette a segno un gran gol per giunta nei minuti finali, denotando un’ottima condizione fisica.

Krasic 5: ci mette l’anima il ragazzo, è indubbio., ma dopo una buona partenza con un paio di progressioni brucianti, evidenzia i soliti limiti “mono-giocata”. Col passare dei minuti si impappina e incespica spesso sul pallone costringendo Conte alla sostituzione. Era per lui una sorta di esame finale, dal quale si sarebbe decisa la sua eventuale partenza a gennaio: bocciato.

Quagliarella 6: si danna l’anima Fabio, ma non riesce ad incidere. Probabilmente il ruolo di perno centrale d’attacco non gli si confà tanto, ma da lui ci aspettiamo sempre di più. Rimangono un paio di spunti interessanti.

Del Piero 7: mezzo punto in più per aver tenuto bene il campo per 120 minuti (pensare che c’è ancora chi va dicendo in giro che non regge più di 30-40 minuti). Un pericolo costante per la porta avversaria, dimostra di avere ancora gamba per mandare a farfalle anche due bolognesi in una sola volta. Sbaglia un gol clamoroso strozzando troppo la palla di mancino, ma è protagonista di un paio di giocate d’alta scuola. L’ultima il tacco volante che manda Elia in porta al minuto 115’(alla faccia del bollito).

Elia 6 (20 s.t.): entra per Krasic e da subito maggiore vivacità alla fascia destra, pur giocando sul versante opposto al suo naturale. Spesso si intestardisce nel cercare l’uno contro uno con Morleo (che rare volte riesce a saltare). Sfiora il gol in due occasioni, ma tra sfortuna e sufficienza non riesce a timbrare. Gli manca il campo.

Estigarribia (23 s.t.) 6,5: concreto, tanto concreto il paraguayano che in un paio di occasioni si diverte a lasciare sul posto anche due bolognesi in un sol colpo con una progressione paurosa. Sarà molto utile alla causa durante la stagione.

Marchisio (34 s.t.) 8: continua inesorabile la sua marcia verso l’Olimpo dei campioni, con giocate e un gol da cineteca. Qualcuno prima o poi smetterà di paragonarlo a Tardelli, un ottimo centrocampista per carità, ma certi colpi ‘alla Marchisio’ non glieli abbiamo mai visti fare. Più Gerrard o Lampard? Sempre più Marchisio.

Conte 7: c’è ancora molto del tecnico bianconero in questo passaggio di turno. Se il portiere bolognese Agliardi è uscito dal campo come ‘man of the match’ contro la Juve B ci sarà pure un perché. Bene l’intensità, come al solito; molto bene l’impostazione della squadra e l’idea Giaccherini interno di centrocampo. L’impressione è comunque la stessa avuta sin qui in campionato, cioè che al gioco di Conte manchi un attaccante di quelli che fanno la differenza, l’Ibrahimovic di turno che non si trova certo dietro l’angolo.

Nota: Complimenti a tutto lo staff tecnico e atletico per la tenuta dei ragazzi nettamente superiori al Bologna dal punto di vista fisico per tutti e 120 i minuti.

30 commenti

  1. [email protected]

    concordo ancora una volta con chuck….giocatori che sono attaccanti di ruolo non esterni….di esterni bastano pepe e giaccherini che possono essere centrocampisti e per me pure terzini in casao di urgenza….adesso stanno facendo gli esterni d’attaco quindi sono abbastanza dei jolly entrambi….

    suarez lavezzi jovetic giovinco rossi rapidi e veloci con qualita e piedi poi pero devono sacrificarsi nel arretrare a centrocampo e ricevere palla….

    pensiamo alla difesa e centrocampo….

  2. Su Bale concordo con Luke, un atleta spaventoso e tecnicamente meglio di Krasic ( non che ci voglia molto…) ma per il ns tipo di gioco sarebbe una spesa folle, molto meglio convergere su giocatori tecnici, rapidi nello stretto, ovvero gente adatta quando vuoi FARE la partita. Bale ottimo per allenatori come Mou…

  3. [email protected]

    panzer ahah ammazz non ti scappa niente 🙂

  4. Salvatore Aragri

    @redazione buahahahahhaahah

    @ paner( o forse panzer non so XD) per loro e colpa ovviamente di del piero se diego e andato via se n e arrivato cassano o aguero… non ci fai nnt ormai e per partito preso e sempre colpa di alex poveri loro..

  5. [email protected]

    salvatore hanno una idea che se non arriva un aguero e perche c’e del piero che non lo vuole….

    quando se ne va del piero ho paura che al posto di suarez dzeko aguero viene rossi….

  6. [email protected]

    ha fatto il compitino ma non e uno che tira bene non sa inserirsi anche se ha piu corsa di pirlo….

    uno alla d’agostino o se necassario anche montolivo credo che hanno piu corsa e qualita da poter fare il vice pirlo….

    ricordiamo che pirlo attualmente agisce come mediano e come faro per ‘attacco’….

  7. Salvatore Aragri

    p.s @redazione lungi sempre da me fare il sapientino(per carità) ma il terzino e morleo non morello 😉

  8. Salvatore Aragri

    Non diciamo cazzate gente,ad avercelo bale(integro naturalmente !).Sono d’accordo su tt i voti,e lasciatemi dire che detrattori di del piero(che puo essere considerato anche un ex giocatore)ma fa ancora egregie cose su un campo da calcio,e veramente brutto vedere un accanimento costante e in giustificato,ogni volta poi che gioca(il fatto che nn giochi piu spesso dovrebbe far cessare alcune critiche ed dovrebbe far concentrare l’attenzione,sulle sue giocate visto che l’anno prossimo non lo vedremo piu con noi !!!).

  9. Pazienza più di un 6? E cosa avrebbe fatto? Non ha la corsa di Marchisio e Vidal, in interdizione non è forte come loro e i passaggi sono spesso banali…

  10. Punti di vista. il calcio è bello per questo 😉

  11. In realtà Pazienza ha fatto molto di più di un compitino da 6….

  12. Una cosa da dire su Elia, chi lo seguiva anche prima che arrivasse alla Juventus sa che non ha mai fatto in vita sua falli di foga per recuperare una palla persa, casomai si girava di spalle pesando al fatto che non gli era riuscito il numero… e questa è una dimostrazione che sta entrando nella mentalità giusta, con un po’ di feeling con i compagni potrebbe fare il salto di qualità che suonerebbe di colpaccio per la dirigenza bianconera.Diamogli un altra dose di carattere Conte e questo ci potrebbe far sognare, speriamo, non ci credevo ma ora intravvedo un barlume di speranza.
    Povero Milos, credo che cederlo ad una straniera per una discreta cifra ormai sia la cosa migliore per la Juve e per lui.
    Estigarribia e Giaccherini,a chi ci credeva da subito complimenti, e quelli che scrivevano Marotta Vattene perchè questi non son nomi da Juve… calato il silenzio :).
    De Ceglie può trovare tranquillamente una squadra di media classifica e portare avanti una carriera che non è da Juventus, Sorensen invece ha fatto un paio di diagonali da Veterano più che da promessa, da affidare a qualche squadra amica perchè cresca tenendolo sempre legato a doppio filo con la Juventus.

  13. parliamo del capitano:
    il giorno in cui riuscirò a stringergli la mano sono sicuro di commuovermi al punto di piangere

    CAPITANO SEI UN MITO

  14. piano piano Elia e Estigaberribia e Giaccherini diventerano ottimi giocatori da Juve per Estigaberribia e Elia,Marrone potrebberò diventare dei top player

    Pazienza fà il suo è un mediano non un regista non potrà mai fare il Pirlo forse il vice pirlo lo potrebbe fare Gabriel Applet Pires a gennaio

  15. [email protected]

    del piero ha sbagliato 1-2 gol clamorosi ma e sfortunato in questo periodo e sembra altrove con la testa….

    detto questo se arretra come tre quartista in una partita come questa fa piu che da esterno come del resto vucinic….

    non puio giocare titolare ma se arriva un certo suarez dzeko rossi giovinco neanche vucinic lo sara….

    ci vuole concretezza e piu qualita da tutti le parti….non si puio arrivare sempre a giocare solo nel secondo tempo….

    marrone deve andare a giocare in prestito e diventare forte lo visto ieri a personalita ma agisce piu da mediano….

    krasic ed elia se non migliorano sono da sbolognare a giugno o gennaio se possibile….

    giaccherini lo detto piu volte come pepe i lavoratori se hanno anche buoni piedi sono molto utili….

    e metto le mani avanti con i nomi di schelotto e ramirez….

    poteva portare motta e grosso perche sorenson e de ceglie terzini non si possono vedere….

    sorenson ha fatto molto megio di bonucci da centrale….:)

  16. @Dimas: non si tratta di essere detrattori. Il fatto è che con Del Piero non c’è mai stato equilibrio nelle vedute. O è il campione assoluto o è il brocco talvolta pure capro espiatorio (come in nazionale).
    A Totti veniva concesso e soprattutto PERDONATO tutto (che schifo epocale, non capisco come possa Alex essere amico di un personaggio del genere, giuro!), ad Alex nulla.
    Per contro, a fronte di questo tiro al bersaglio, i sostenitori di Alex si sono “estremizzati”.
    Io, e come me molti altri, semplicemente penso che non si faccia giustizia al Capitano tessendo lodi A PRESCINDERE dal momento attuale, facendo leva sul passato e su sporadici colpi di genio, che indubbiamente ha. E non si fa giustizia per il semplice fatto che lui è il Capitano DELLA JUVENTUS. Lui stesso l’ha capito e, da Del Neri ad oggi, ha accettato più serenamente e coscenziosamente un ruolo da leader più defilato.
    Noi tutti amiamo la Juve, no? Credo che si debba guardare avanti e cercare il “nuovo Alex”, andava fatto già svariati anni fa, e alla difficoltà del trovare un Campione del genere non possiamo aggiungere il fondamentalismo di certi tifosi, che fischiano se Capello lascia fuori Alex, poi stan zitti perchè Capello vince e poi tornano alla carica quando le cose vanno male.

    Del Piero verrà sempre applaudito da un pubblico imparziale come quello delle grandi squadre internazionali che con noi l’han sempre giocata esclusivamente sul campo senza odii ne’ frustrazioni (alla voce “frustrati” vedi Napoli, Roma, Bologna, Inter…) ed è giusto così. Ma noi ce l’abbiamo sotto gli occhi sempre e sappiamo che, ormai, per una sua partita buona ne seguono svariate incolori.
    Va-usato-col-contagocce! Lo ripeto da minimo 5 anni. Eppure non basta riconoscere ad Alex ogni merito, no, bisogna volerlo sempre in campo per non passare da detrattori…MMMMAH.

  17. Del Piero ha sempre fatto la sua parte in qualsiasi modo.
    Se anche non segna e gioca un po’ più distante dalla porta, è capace di illuminare la partita in modo inaspettato.
    Ieri ha fatto delle giocate da ovazione, poi è ovvio che se non trova continuità perché non gioca, non riesce a dare il meglio.
    Per lui prevedo un anno di grande sacrificio e grande sofferenza ma non dimentichiamoci di chi ha tirato avanti la carretta negli anni bui in cui altri incassavano goal e sorridevano.

  18. Concordo con te su tutto, tranne che sull’ultima frase. Questione di convinzioni 😉 Come sempreil campo a fine stagione avrà parlato e tireremo le somme. Alla fine avremo ragione entrambi, vedrai, ma spero soprattutto che avremo vinto qualcosa.

  19. @Reda: vedi, potrei essere d’accordo se non fosse QUESTA Juve.
    Mi spiego: ero un grande fan di Krasic l’anno scorso. Si giocava a lanci, trovava spazi per forma fisica strepistosa ed effetto sorpresa. Oggi, in QUESTA Juve, è totalmente inadatto per limiti tecnici e pure tattici.
    Ero un fan di Melo e ritenevo che i mezzi che aveva (ed ha) avrebbero potuto portarlo ad essere uno dei più forti nel suo ruolo, e potrebbero tuttora se non avesse la testa bacata. In QUESTA Juve non lo cambierei per mezzo Vidal.
    Sono rimasto flashato a veder giocare Bale. Da noi ORA non lo vorrei perchè è un altro che ha bisogno di spazi aperti e soffre il fraseggio in un ruolo (dal lato opposto, ok) in cui abbiamo come esempi le cavalcate derivanti dagli uno-due del Licht (che Dio ce lo preservi 🙂 ) e di Pepe.

    Oggi la Juve è intensità, squadra corta, fraseggio estremo e rapidi inserimenti (Licht, Pepe, Marchisio, Vidal, Vucinic…).

    Se dici che Del Piero ci potrebbe aiutare nell’abbassare il ritmo una partita sono d’accordo, cioè nel tenere palla negli ultimi minuti, guadagnare punizioni e quant’altro.
    Se intendi invece che potrebbe RISOLVERCI una partita, no, non la vedo uguale.

  20. Mi trovi d’accordo, ma dovrai anche tu essere d’accordo con me che il del piero visto ieri sera, in partite in cui siamo stati in difficoltà entrando prima e non nel recupero ci avrebbe dato una grossa mano.

  21. Ma l’avete visto il tacco volante di Del Piero per Elia? E’ per colpi come questo che, mentre il Italia ha il solito gruppetto di detrattori attaccato alle calcagna da una decina d’anni, quando va a Manchester o a Madrid è un diluvio di applausi. Elia ha grande tecnica ma finora i suoi problemi, in tutte le squadre dove ha giocato, sono stati quasi sempre di natura psicologica o di inserimento…

  22. @Reda: Ibra ora da noi avrebbe già chiuso il campionato o quasi. Purtroppo non esiste nessuno che faccia reparto da solo come lo zingaro. Forse il miglior Dzeko, che resterebbe comunque inferiore ad Ibra.

    Che Vucinic non sia all’altezza del miglior Del Piero non ci piove, ma non commettiamo l’errore di sottovalutare il suo operato perchè io stesso l’avrei tolto in diverse partite però Conte l’ha tenuto in campo e alla fine ha sfornato assist e si è reso molto pericoloso.
    E se fossimo più cattivi (ovvero se Matri fosse al 100% ed altri compagni di reparto un po’ più lucidi sotto porta), gli assist al suo attivo sarebbero già in doppia cifra o quasi.

  23. @ Luke Sono d’accordo con te che ci serva un Ibrahimovic della situazione, anche perché Vucinic ad esempio, pur fisicamente al top “su 5 tiri 3 ne spara fuori e 2 son delle scorregge…”

  24. @Redazione: con affetto io dico che “creare superiorità numerica” con una squadra che difende in 11 è un tantinello difficile 🙂

    Trovo anche io egregio il lavoro di Alex ma contestualizzato alla SUA situazione. Nel reparto offensivo di questa Juve servono finalizzatori e corridori e un giocatore che fisicamente non può più essere al top e che su 5 tiri 3 ne spara fuori e 2 son delle scorregge…
    piange il cuore, perchè la classe non è acqua e trovare un Del Piero dei primi anni sarà impossibile, ma così è la vita.

  25. “Del Piero, sinceramente… l’ho visto fare poco. Non corre, e gestisce male la maggior parte dei palloni”.
    @ Mattia Con affetto ti dico che forse hai visto un’altra partita, più di una volta ne ha lasciati due sul posto creando superiorità numeric. Ha fatto un passaggio filtrante per estigarribia mandandolo in porta… Non dico che al momento possa sostituire Vucinic in tutto e per tutto (non ne ha l’esplosività), ma se fai il conteggio di assist e giocate riuscite la media è di sicuro alta, quasi quanto quella del montenegrino, spesso indolente e assente dal gioco

  26. D’accordo quasi con tutti i voti.
    Del Piero, sinceramente… l’ho visto fare poco. Non corre, e gestisce male la maggior parte dei palloni. Ottimo il passaggio per Elia, stupendo, ma tutto lì, non mi viene in mente altro. Non riesce più a piazzare la palla, i suoi tiri non riescono più a essere insidiosi… rimane unico nel difendere la palla e nel guadagnare calci di punizione preziosi, ma ritengo che non sia quello che serve a questa Juve.

    Elia mi è piaciuto, per quel poco che ha potuto fare: effettivamente nei primi minuti non ha visto palloni.
    Poi l’aria è cambiata, r ha mostrato una gran voglia di farsi vedere. Ha fatto un po’ di falli, ma più per foga e per voglia di recuperare la palla, più che per incapacità tecnica o cattiveria. Io dico di tenerlo, che di esterni così, a destra (pur essendo sinistro) non ne abbiamo, a parte il Simo (che però gioca in modo diverso).

  27. …dimenticavo, riguardo Marchisio:
    una delle prime cose che ho saputo di lui, da buon fan-boy di Gerrard quale sono, è che ha proprio il grande Steven come modello.
    Ho sempre ammirato i giocatori completi come Lampard, Gerrard, DAVIDS, VIDAL E MARCHISIO tuttavia Claudio ha certi numeri in area che pochi centrocampisti hanno (Iniesta più di lui ma lo spagnolo manca di interdizione). Ieri ha fatto un gol da punta pura!
    Il paragone con Tardelli gli va stretto eccome, più di Gerrard ha questa freddezza e tecnica nello stretto, più di Lampard ha la corsa infinita che ad ogni partita mostra.
    Dite bene voi: Marchisio è Marchisio e se continua così sarà lui il nuovo prototipo del centrocampista moderno, del giocatore totale.

    Quindi grazie a Gerrard (reverenza) per averlo ispirato, grazie a Conte per averlo rilanciato nel suo ruolo non solo tatticamente ma anche psicologicamente facendolo sentire importante ed unico.
    E grazie a Claudio che ha dato il benservito al vecchio procuratore semina zizzania, che ha tenuto duro quando piovevano critiche anche su di lui e che non ha MAI rinnegato la propria STUPENDA juventinità, nemmeno quando il suo trasferimento pareva ORRENDAMENTE possibile.

  28. Ovviamente il ‘subito’ è per modo di dire: non abbiamo calcolato quanto è passato, certo c’è stata subito una differenza di impatto con la partita rispetto a krasic.

  29. Incollo dall’altra disussione giusto perchè sono curioso di sapere cosa pensate di Marrone:

    “ma non è che guardiamo tanto intorno e piangiamo tanto e l’erede di Pirlo ce l’abbiamo in casa? Marrone ha fatto vedere il carattere e l’intraprendenza del giovane conscio dei propri mezzi, la tranquillità degna di un giocatore navigato e l’intelligenza di un famoso “ingegnere del calcio” che di cognome fa “Pirlo”. Io non so se in under mostra le stesse doti ed in maniera continua, se sì…beh, abbiamo tra le mani un gioiello al cui confronto Mortolivo e D’Agostino sono nulla.

    Estigarribia notevole. Inventiva e corsa, quello che serve in quel ruolo.

    Krasic di nuovo evidenzia grossi limiti tecnici. Quando le squadre si allungano ed ha spazi offre il meglio di sè ma per come giochiamo noi, corti e con un fitto fraseggio, mi sa proprio che non ci servirà.

    Elia può fare bene, i numeri ce li ha però è un giocatore dal carattere particolare e andrebbe “coccolato”. I modi di fare di Conte (che comunque condivido) non si addicono a lui, a Krasic e al Quaglia. Speriamo bene.

    E Giak mezzala…stuzzichevole. Bravo Conte, di necessità virtù.”

    Comunque dire che Elia ha dato SUBITO maggiore vivacità quando per 10 minuti dal suo ingresso non è mai girata palla dalla sua parte…
    ho l’impressione che il ragazzo non sia ben voluto all’interno del gruppo. Nonostante dopo da lui siano nati buoni fraseggi (e un mezzo assist) con Alex e un paio di ottimi spunti che se avesse avuto maggior fortuna lo avrebbero portato in area.
    Io mi auguro con tutto il cuore che Elia venga capito e coinvolto maggiormente. E che lui non faccia il bambino offeso ma il professionista coi contro-attributi. Le somiglianze con Balotelli, aimè, ci sono. Sta a Conte raddrizzarlo.

    Estigarribia, invece, come han confermato i cronisti parlando del gruppo e dell’ambiente juventino, si vede che ha la fiducia e la stima dei compagni. Lui e Vidal confermano il dato che quando vai a prendere dei sanguigni sudamericani, piuttosto che delle patate lesse brasiliane, si inseriscono bene fin da subito in un ambiente che ha VOGLIA di vedere giocatori dannarsi l’anima per la nostra maglia.

    …e ogni riferimento a King Artur è fortemente voluto 🙂

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi