Copenhagen-Juventus 1-1 | Highlights Champions League | Video gol

Copenhagen-Juventus 1-1, highlights Champions League: tabellino e video gol

Copenhagen-Juventus 1-1, highlights Champions League: tabellino e video gol

Un pareggio che sa di beffa per la Juventus, che torna da Copenhagen con un solo punto. Finise 1-1 tra danesi e bianconeri, al termine di una gara che si è dimostrata più spigolosa del previsto. La Juventus ancora una volta fatica in Champions League anche contro un’avversaria modesta, anche se gli uomini di Conte …

copenhagen-juventus-1-1Un pareggio che sa di beffa per la Juventus, che torna da Copenhagen con un solo punto. Finise 1-1 tra danesi e bianconeri, al termine di una gara che si è dimostrata più spigolosa del previsto. La Juventus ancora una volta fatica in Champions League anche contro un’avversaria modesta, anche se gli uomini di Conte nei 90 minuti hanno creato una molte incredibile di azioni da gol e Buffon ha fatto praticamente lo spettatore non pagante. Ai punti la Juventus avrebbe meritato di vincere, ma resta il fatto che, complice una dormita della difesa (Chiellini su tuitti), il Copenhagen è andato in vantaggio con Jorgensen al 14’ e solo al 9’ della ripresa Quagliarella riesce a pareggiare i conti con una girata ad effetto. A nulla servono gli ingressi di De Ceglie, Giovinco e Isla.

Copenhagen-Juventus 1-1 , il tabellino

Copenaghen (4-4-2): Wiland; Jacobsen, Bengtsson, Mellberg, R. Sigurdsson; Claudemir (86′ Margreitter), Delaney, Bolaños (79′ Toutouh), Adi (69′ Gislason); N. Jørgensen, Braaten. A disposizione: Jensen, Remmer, Kristensen, Santin. All.: Solbakken

Juvenuts (3-5-2): Buffon; Chiellini, Ogbonna, Peluso (73′ De Ceglie); Bonucci, Lichtsteiner (87′ Isla), Pogba, Pirlo, Vidal; Tévez, Quagliarella (76′ Giovinco). A disposizione: Storari, Padoin, Asamoah, Llorente. All.: Conte

Arbitro: Bebek (Cro)

Marcatori: 14′ Jorgensen (C), 54′ Quagliarella (J)

Ammoniti:Lichtsteiner, Peluso, Vidal (J), Peluso, Mellberg (J)

Copenhagen-Juventus 1-1 | I video dei gol

23 commenti

  1. @Bruno….mi hai risparmiato la fatica di scrivere….un saluto e forza juve

  2. @lucio: ma guarda, già il fatto di disputare il girone eliminatorio di CL ti garantisce una fetta grossa della torta (circa 10 milioni, poi dipende un pò anche dai risultati), gli ottavi e i quarti invece corrispondono a un premio di 3 milioni cadauno. Perciò, ammettendo che la Juve non è ancora una squadra in grado di arrivare più in là in CL, il grosso del ricavo si ottiene col terzo posto in campionato. L’EL sarebbe un “di più” come hai giustamente puntualizzato, dal punto di vista dei guadagni è ben poca cosa!

  3. @Edo, purtroppo l’accesso alla Europa League anche in caso di vittoria, cosa non scontata, ti porterebbe solo pochi spiccioli e tanta fatica per i giocatori ( vedi napoli). Non so se il gioco vale la candela.

  4. @hostile, io sono juventino da 64 anni e ne ho viste e sentite di tutti i colori, quindi queste critiche alla mia AMATA Juve mi fanno solo sorridere. Dopo il precampionato dicevano: la Lazio ci farà un boccone. Infatti li abbiamo caricati su un 4×4 e li abbiamo rimandati a casa con le pive nel sacco. L’anno scorso, dopo la sconfitta con i prescritti dicevano:Juve finita: infatti, abbiamo vinto il campionato alla grandissima.L’anno scorso In Champions, dopo il pareggio con il Nordsjelland dicevano: non andremo nemmeno in Europa League: infatti, abbiamo vinto il girone!Quindi ci andrei cauto con i DE PROFUNDIS, soprattutto da parte degli Juventini. La Juve è come i gatti, ha 7 vite 7, la Juve non è come gli altri, è molto, ma molto , ma molto di più. è un mito immortale, capace di risorgere dopo l’infame attacco dei milanesi con FARSOPOLI! Più ci attaccano e più ci arrabbiamo e diventiamo spietati! ANTONIO, vai per la tua strada e fai vedere cosa vuol dire ESSERE JUVENTINI!

  5. @Enrico: “INVESTIAMO nel parco tecnico”…dici bene, ma a quanto sembra la proprietà (e di conseguenza la dirigenza) pensa al profitto, e le vittorie non portano soldi, non quanto la vendita dei pezzi pregiati della rosa… diciamocela tutta, il 3° posto garantisce l’accesso alla Champions, e qualora si esca dalla Champions si và in Europa League, ed è sufficiente se si pensa solo ai soldi…

  6. Bisogna credere nel lavoro di Antonio Conte e del suo staff che, ricordo, ci ha portato quattro trofei in due soli anni.
    Le critiche ben vengano ma siano costruttive!
    Da parte mia, visto il Mercato italiano ed europeo, se la FC Juventus arrivasse tra le prime due in Campionato e confermasse i quarti di finale di Champions League anche quest’anno, sarei oltre modo soddisfatto perché, credete bene, NON sarà cosi facile…
    Consolidiamo il bilancio, recuperiamo risorse ed INVESTIAMO nel parco tecnico in modo intelligente…intelligente, caro sig. Marotta.

  7. @bruno: anch’io penso che la Juve andrà a Madrid per fare risultato, esattamente come il Galatasaray (anche 6-1 è pur sempre un risultato, no?) 🙂

    Ho ordinato il pallottoliere del Dott.Ing.Gr.Figl.D.Putt.Visconte Cobram (quello coi teschi) su Amazon: dovrebbe arrivare in tempo per il 6 novembre 🙂

  8. Occhio Bruno…..non dire queste cose qui,rischi il linciaggio!AHAHAHAHAHAHA

  9. secondo me è proprio una questione di modulo: in europa affidare con continuità 80 mt di fascia a un giocatore non puoi pensare di non pagarlo, o in avanti o dietro; stesso discorso dei centrocampisti esterni: troppo terreno da coprire, devono saltare continuamente dal centro alla fascia a chiudere gli inserimenti, è chiaro che poi fisicamente non ce la fanno ad inserirsi davanti, e anche la qualità del filtro difensivo non c’è più (vidal ha recuperato il primo pallone al 60′, il secondo al 65′, e poi basta). tevez un grande, l’unico in grado di tenere un pallone, costruirsi un tiro, saltare un uomo e capire di mettersi tra le linee: speriamo non si stufi di rientrare nella nostra trequarti per coprire i buchi lasciati da pogba e vidal che vanno a chiudere i doppi inserimenti sulle fasce (mentre il quaglia si riposava). se andiamo a madrid con questo modulo, con la qualità che hanno loro, la vedo dura, ma molto dura.

  10. Società di statistiche OPTA: Juve a mitraglia, 22 palle gol ma solo una segnatura! Nessuno come la Juve nella serata Champions! Aldilà di moduli, giocatori, cambi più o meno azzeccati rimane la realtà di una squadra, la Juve, che ha stradominato pur giocando un tempo soltanto. Avesse messo dentro un quarto delle occasioni, staremmo parlando di Juve stellare. Suvvia, serata storta e punte poco lucide, può capitare. La Juve andrà a fare risultato a Madrid, ne sono certo. Questi semidilettanti hanno trovato il gol per caso,su palla inattiva, e si sono rintanati i 11 nella propria area. Ora massima concentrazione e si cerchino di smaltire le scorie soprattutto mentali di questo avvio di campionato. La Juve è forte e tutti ma proprio tutti dovranno fare i conti con noi. Caso Llorente: evidentemente Conte sa che il giocatore non è ancora al top, non credo sia improvvisamente impazzito e anche il giocatore lo sa, evidentemente! Non è buttandolo nella mischia “per disperazione” che si risolve la questione. Fiducia aConte e ai ragazzi! Fooooooooooooooooooooooooorza Juveeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  11. A parte tutto,quando Conte si incapronisce così contro un giocatore come Llorente (l’ariete in grado di aprire le difese avversarie segnare e fare da sponda per i compagni) mi fà davvero girare le scatole…e poi ha messo una difesa a 3 inedita con Bonucci a sinistra che ha preso gol al primo assalto e sbagliato inoltre tutte le sostituzioni.

    Per mè Peluso forse il migliore in campo salvo anche lich e Pogba….
    Tevez ha giocato bene ma si è mangiato di tutto e di più, Quagliarella ha toccato solo quei 2 palloni…molto male invece Vidal Chiellini e Pirlo…cosa sono tutti questi corner battuti corti?? si rinuncia a buttare il pallone in mezzo quando salgono anche Bonucci e Chiellini….

    mhà che confusione incredibile l’unico gioco in attacco che riusciamo a fare è con Vunicic che tiene palla sulla 3/4 dando il tempo a Vidal e Marchisio di inserisri in avanti.
    pensavo che con Tevez e Llorente si cambiasse musica, ma Conte continua ancora con la sua formazione tipo dello scorso anno l’unica differenza è Tevez al posto di Giovinco…
    spero che si ravveda presto perchè così non siamo + forti dello scorso anno

    insomma…la vogliamo portare a casa questa Champions o no?

    saluti e forza Juve

  12. A leggere alcuni commenti, credo che noi tufosi dobbiam ridimensionarci perché non analizziamo la partita in modo critico e costruttivo: la Juventus, ieri sera, ha allineato 4 Nazionali italiani in difesa (Buffon, Chiellini, Bonucci, Ogbonna), 3 centrocampisti di livello internazionale (Pirlo, Pogba, Vidal), un buon giocatore italiano Peluso, un attaccante di ottimo livello (Quagliarella) ed un campione (Tevez)…se costoro NON riescono a battere i Danesi, la colpa sarebbe di Conte??? I giocatori scendono in campo, ricordate bene. Cos’altro dire? La squadra con l’assenza di Pepe NON ha ali di ruolo ed in Europa (come in Italia) pesa molto. Detto questo, la squadra ha creato dieci palle goals?! Lasciate a Conte il tempo di amalgamare la squadra e vedremo. Arriveremo dove le nostre forze ci porteranno. Questo è lo sport…e, ricordiamo, che attualmente non siamo né al livello di Bayern, Dortmund, Real, Manchester City, MU, Barcellona, Chelsea…e, forse, neanche al livello del PSG. Ricordate le frasi di Conte:”Costruiamo un progetto”.

  13. Dopo aver ascoltato l’intervista di Conte, rimango sempre più perplesso: ..”loro più propositivi nel primo tempo, ma nel secondo tempo quando sono calati abbiamo preso il sopravvento…”. Domanda: e se loro non calavano noi quando l’avremmo preso il sopravvento ?????????? Conte da ridimensionare come allenatore …..

  14. Adesso credo che la cosa migliore da farsi è quella di non snobbare anche il Galatasaray, visti i 6 goals presi… Avremmo delle sorpresine infelici se così fosse…….

  15. @Edo, se fosse vero che Conte ha snobbato i danesi sarebbe veramente grave. Il problema è di modulo e di giocatori non concentrati a sufficienza e sprecisi oltre l’impensabile. E’ essenzialmente una questione di esperienza internazionale, che i nostri(complice un modulo assurdo) non hanno. Uno dei pochi ad averla forse è Llorente, ma è rimasto a scaldare i muscoli. Ora dico io, questo giocatore, è così tanto scarso da essere diventato anche la riserva di Giovinco??? L’imprevedibilità che servirebbe a questa squadra la ottieni solo con esterni che sappiano che sappiano saltare l’uomo in velocità creando scompiglio nella difesa avversaria. Tutto quello che nè Isla, nè Peluso nè Giovinco potevano e sanno fare.Ribadisco, un giocatore come il Weiss visto ieri sera, forse avrebbe fatto al caso nostro. Ma se per errore lo avessero acquistato, probabilmente sarebbe ammuffito in panchina come tanti altri……..

  16. E’ un brutto pareggio ma che non pregiudica nulla visto che il galatasaray ne ha presi 6 in casa dal Real….. forza juve

  17. Se Conte avesse fatto giocare alcune seconde linee contro l’Inter ci saremmo lamentati … col senno di poi è troppo facile giudicare. Peluso alla fine è stato pure tra i + positivi. La cosa che + mi preoccupa invece è proprio il reparto sulla carta + forte, cioè il centrocampo … se non riusciamo a fare la differenza lì andiamo in crisi … e in questo momento Vidal, Pogba e Pirlo (chi + chi -) non stanno facendo la differenza … Tevez ci prova, ma da solo non può fare miracoli.
    Vedremo … sicuramente anche Conte qsa dovrà pure provare a cambiare anche a livello di modulo per creare almeno un po’ di imprevedibilità.

  18. Questi danesi erano veramente poca cosa. Probabilmente Conte pensava che sarebbe stata una passeggiata, da cui il turnover (mai visto uno fare il turnover per la Champions e non per il campionato)…
    De Ceglie che gioca a calcio è come guardare Shaquille O’Neal che fa danza classica….

    Nel mentre i tutto questo, sono le 00:02 e Llorente si stà ancora scaldando a Copenaghen 🙂

  19. 1-1: dedicato a tutti quelli che credevno che quest’anno avremmo fatto sfracelli in champions……Il divario con le altre grandi d’Europa è ancora troppo grande. Troppi giocatori non all’altezza e un gioco lento, troppo lento e prevedibile. E non parliamo dei miracoli fatti dal portiere avversario, perchè un Cristiano Ronaldo qualsiasi certi goal non li avrebbe falliti. Solo la Juve del primo anno di Conte, piena di grinta, pressing, corsa e palla giocata, forse poteva sperare di fare di più. Adesso vediamo solo lanci lunghi e troppa manfrina con la palla al piede. Questa Juve sembra scarica, demotivata, con un gioco che forse può andare bene solo per il campionato italiano. Ma Conte non aveva detto che con tutta l’esperienza acquisita dalla precedente champions, sarebbe stato diverso?????…..Preparate il pallottoleire per l’incontro col Real………A proposito di campagna acquisti, qualcuno ha visto Weiss ex Pescara? alla Juve avrebbe fatto così schifo??????????

  20. Come si fa a continuare con questo inguardabile 3-5-2? se neanche con questi pellegrini danesi si osa qualcosa di più offensivo non so quando ci proverà… Conte è proprio un testardo e brucerà altri giocatori senza dare nessuna opportunità… con questo modulo ultra difensivo (Peluso in Champion proprio non ce lo vedo)non si va lontano

  21. Pirlo era un fantasma in campo e in attacco ho visto oggi le comiche, capisco il miniturnover per infortuni vari ma Asa? è stato decisivo con i prescritti ( cosa c’entra Peluso con la champion? ) Ogbonna pagato 13/14 milioni non li vale, onestamente aspetto che ritorni Marchisio e darei un po di riposo a Pirlo, anche Vidal sottotono, Tevez non mi è dispiaciuto dato che ci ha provato, mentre Quaglia oltre al gol è stato evanescente ( Llorente no!!!! .
    Credo che alcune volte il mister ci mette del suo per pareggiare o perdere.

  22. De Ceglie per Peluso sono la sintesi della partita…
    Purtroppo Conte è questo, prendere o lasciare.
    Il Galatasaray fa 6 punti contro i danesi, mo son azzi…
    FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS
    Karl

  23. Nessuna beffa, la beffa siamo noi e ce la siamo cercata a tutti i costi, commettendo una serie interminabile di errori sotto porta e non.
    Nulla s’è imparato dall’anno scorso, non c’era grinta ne’ voglia di sbattersi. Nel primo tempo abbiamo giocato il pallone solo quando loro sbagliavano un passaggio. Per qualche minuto siamo stati “torellati” dalla terzultima del campionato danese e spesso è sembrata addirittura la juve di delneri per la lentezza incredibile con cui si stava in campo.
    Per niente bene purtroppo, siamo già costretti ad inseguire nel girone. In champions gli errori si pagano. Sbagliare l’approccio in maniera cocciuta per il secondo anno consecutivo fuori casa contro la più scarsa del girone non è da squadra di Conte.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi