Copenaghen - Cappellaghen 1-1 | JMania

Copenaghen – Cappellaghen 1-1

Copenaghen – Cappellaghen 1-1

Ho voluto aspettare qualche ora per cercare di fare un analisi della partita la più onesta possibile. Premesso che se uno solo di quelli che si sono presentati a tu per tu col loro portiere avesse segnato, staremmo a parlare d’altro e sulla mira ”ad minchiam” dei nostri l’ altra sera, Conte non ha alcuna …

FBL-EUR-C1-COPENHAGEN-JUVENTUSHo voluto aspettare qualche ora per cercare di fare un analisi della partita la più onesta possibile. Premesso che se uno solo di quelli che si sono presentati a tu per tu col loro portiere avesse segnato, staremmo a parlare d’altro e sulla mira ”ad minchiam” dei nostri l’ altra sera, Conte non ha alcuna responsabilità, le domande che mi sono posto sono le seguenti:

Intanto personalmente il turn-over mi è piaciuto. Peluso e soprattutto Quagliarella sono stati fra i migliori. Ogbonna a gol preso, non ha giocato poi male. Molto peggio Chiellini ultimamente in stato confusionale. A proposito di Quagliarella mi pare che quando gioca, ”il ragazzo”, spesso e volentieri timbra il cartellino. Allora perché gioca cosi poco? Perché deve per forza uscire lui, quando ha fatto il gol e preso una traversa, dimostrando di avere il piede caldo? Perché Ogbonna centrale al posto di Bonucci e Bonny laterale al posto di Barzagli ma non era piú semplice Ogbonna al posto di Barzagli punto?

Perché questo approccio sbagliato? Ci siamo di nuovo ridestati dopo aver subito il gol come a Milano. Ma è possibile che i ragazzi non trovino i giusti stimoli per la prima di Champions? E a un solo mese di distanza dove è finita la Juve in grado di asfaltare la Lazio sul piano atletico e dinamico? E perché non l’ingresso di Llorente? L’altra sera chi come me aspirava a vedere di tanto in tanto una Juve a tre punte, ha capito che non la vedrà né ora né mai. Se infatti non si ha il coraggio di ”osarle” contro il Copenaghen sull’ 1-1 credo che non si oserà mai. Peccato! Mi domando come fanno gli altri a questo mondo a giocare o ad aver giocato col 4-3-3 senza Pepe in rosa, come il Barcellona di Guardiola o la prima Juve di Lippi che non avevano Simone Pepe, l’unico unto dal Signore e da Conte per fare il 4-3-3.

Mi chiedo come mai un grande preparatore atletico e mentale come il nostro Mister possa essere così completamente privo di fantasia da togliere un terzino e mettere un terzino, togliere un attaccante e metter un attaccante, togliere un’ala e mettere un’ala? Ma così l’allenatore scusate, ma lo so fare pure io; e non ho studiato a Coverciano. Ho sempre pensato che un Mister debba essere anche un grande stratega. Conte a strategia, mi fa male dirlo, ma sta sottozero. È come un pugile che conosce solo un modo di boxare e va avanti sempre a testa bassa fidandosi di quello che sa fare. Ma così facendo quando trova ”il suo” non ha nessuna speranza! E l’imprevedibilità scusate dov’è?

In ultimo la giustificazione che ha dato sul mancato ingresso dell’attaccante Basko è veramente pessima, lo giustifico in quanto data a caldo, ma è una roba che non si può sentire: ”Contro dei difensori alti e grossi mi servivano attaccanti veloci”. Be raga, quindi gente come Klose, Mario Gomez, Ibra, Luca Toni, insomma tutti gli attaccanti sopra l’1-90 di altezza, non possono giocare a calcio se non contro difensori col fisico di Giovinco. E certo li troviamo in centr-Africa i difensori come Giovinco, fra l’altro è oltremodo strana ”sta” roba perché io ho visto spesso Seba (non ieri sera), giocare contro difensori alti e grossi tipo Luiz o Terry e spiaccicarsi contro tipo una mosca contro un vetro. Si vede che Conte ignora l’ esistenza del termine: “Fare a sportellate in area di rigore”.

Queste sono tutte le domande che mi sono posto e non a tutte ho trovato delle risposte. Sono convinto che questa Juve sia molto forte e che il nostro tecnico sia molto bravo, come che la campagna acquisti sia stata azzeccata. Sono però altresì convinto che bisogna lavorare per migliorarsi sempre a iniziare proprio dal tecnico.

In conclusione si sono persi due punti determinanti in maniera stupida e questo fa male. Occorrerà andarsi a riprendere questi due punti su altri campi costi quel che costi. Sono convinto che passeremo il turno. Certo ci siamo complicati la vita da soli. Ne facevamo volentieri a meno.

Di Alessandro Magno

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

31 commenti

  1. …a proposito del tridente in attacco, oggi Conte in amichevole ha schierato la squadra con un 3-4-3; Giovinco, Vucinic e Llorente in attacco (facile ipotizzare che in formazione tipo diventerebbe il trio Tevez, Vucinic, Llorente citato da Bennuz 😉 ) ed Isla, Padoin, Marchisio, Asa a centrocampo (che in formazione tipo potrebbe diventare Licht, Pogba, Vidal e Asa (o forse Marchisio?), con Licht che può dare una mano alla difesa in fase di non possesso). Secondo me Conte ci sta pensando seriamente (…non sono d’accordo con chi in sostanza lo dipinge come un talebano incapace di variare schema, perchè lo ha già fatto all’inizio della sua avventura bianconera, abbandonando il 4-2-4 che si diceva fosse il suo unico schema di gioco)

  2. Amo Conte e amo la Juve. Il mister lo adoro e non lo cambierei con nessuno per ciò che abbiamo vissuto in questi due anni. La Juve un cantiere sempre aperto a livello di gioco e quasi sempre vincente nel complesso. E’ un pari che fa male più per come è venuto che per il pari in se.

    Lo dico perchè alla Champions io PERSONALMENTE non credo, forse neanche il mister e se avessimo realizzato anche solo la metà delle occasioni, parleremmo comunque di un’altra partita. Ma è insopportabile sentire che Conte non si puó criticare. Nessuno nasce già imparato.

    Perché non si può criticare Conte o la squadra? Per lui nutro una specie di venerazione ma non è corretto non criticarlo per paura di perderlo. Criticare nel merito sì, processare no. Criticare squadra e allenatore dopo aver buttato via una partita come questa non solo è utile, ma doveroso. E pure questa volta, anche lui sa di aver sbagliato, ancora.

  3. @Edo….. “chi allena i giocatori a tirare??”…. non mi puoi fare obiezioni di questo tipo, su dai non scherziamo, adesso Conte gli deve insegnare pure come calciare in porta…. piuttosto l’altra tua constatazione e’ piu’ interessante .. “cambiando gli interpreti il risultato non cambia”…. il motivo secondo me non dipende dagli uomini ma dal modo di giocare …. facciamo molto possesso palla, quando la riconquistiamo la facciamo girare all’indietro, fino a ripartire, la maggior parte delle volte, con Pirlo (quest’anno c’e’ una piccola variante con i lanci di Bonucci a saltare il centrocampo)….cosi’ facendo gli avversari hanno sempre il tempo di riposizionarsi bene e chiudere gli spazi dietro, cosi’ gli attaccanti hanno poco spazio e giocano sempre spalle alla porta, e cosi’ sarebbe difficile segnare pure per messi….quando recuperiamo palla, invece del solito giro all’indietro, dovremmo fare qualche ripartenza veloce in verticale, in modo da sorprendere le difese avversarie, ed i nostri attaccanti avrebbero lo spazio necessario per puntare la porta con piu’ facilita’…. Comunque siamo solo all’inizio della stagione, e siamo un po’ indietro come preparazione, quindi vediamo che succede…..certo ora col Galatasaray a torino diventa una partita importantissima ….. anche a intriga molto il centrocampo bello granitico con Pogba centrale ed Asa e Arturo ai lati, con le tre punte davanti….un saluto a te e sempre forza juve

  4. E aggiungo che mi sono un pò stancato di sentirmi dire che veniamo da due settimi posti: no ragazzi, veniamo da DUE PRIMI POSTI!!!

  5. Come al solito a mente fredda siamo tutti molto più obiettivi, mi è piaciuto leggere le riflessioni di tutti quanti.
    Soprattutto io penso sempre che chi gioca bene vince due volte: non penso sia un caso che le squadre più forti dello scorso anno, Borussia e Bayern, siano anche quelle col gioco più spettacolare; stesso discorso per la prima Juve di Conte (2 anni fa).

    Il nostro modulo è diventato prevedibile: Bonucci-Chiellini-Asamoah-Chiellini-Pogba-Chiellini-Pirlo-Barzagli-Lichtsteiner-Vidal-Barzagli-Tevez/Vucinic. Cercate di immaginarvi questa sequenza di passaggi, e realizzerete che la ripetiamo 30/40 volte a partita.
    Il primo anno si vedevano triangolazioni tra Pepe e Vidal, tra Vidal e Lichtsteiner, tra Vidal e Matri, con l’uomo che andava sul fondo e metteva la palla in mezzo: io non posso credere che se manca Pepe non si possa più far niente di tutto ciò!
    Contro i danesi sul finale erano persino saltati gli schemi, ma quando mai la Juve di Conte fa cross alti (per la torre che non c’era, appunto)? E invece se ne sono contati almeno una 20ina..

    Come hanno notato alcuni di voi, se non prova il tridente coi poveri danesi quando si deve recuperare il risultato, non lo farà mai.

    Abbiamo visto come si è trasformato il gioco del Napoli in due mesi col nuovo allenatore? O Conte si è fossilizzato su un solo modulo da ripetere a oltranza, oppure i giocatori non lo seguono: io escludo la seconda 😉

    Speriamo che impari dai suoi errori, che martedì son stati tanti (e riconoscerlo non fa di me un interista):
    – Peluso(poveraccio, non è manco un esterno di centrocampo, ovvio che quella fascia fosse bloccata, tant’è che arrivava ad allargarsi Tevez), De Ceglie(anticalcio impresentabile, e vi ricordo che ha rinnovato sino al 2017), Isla (praticamente già dell’Inter).
    – cambi al solito dall’80° in poi
    – lanci lunghi a casaccio di Chiellini/Ogbonna (ma scusa, ma il 3-5-2 non doveva liberare al lancio Bonucci o Pirlo?) per una torre che non abbiamo(???)
    – 15 calci d’angolo, la metà dei quali sprecati a gigioneggiare sulla fascia per poi far tornare la palla al nostro uomo più arretrato… del resto non abbiamo saltatori(???)
    – punte lontanissime dall’area, che danno le spalle alla porta: io penso che ciò si possa fare se ne hai una terza di riferimento in area (e torniamo al discorso del 4-3-3)

    Poi non è che Conte è il solo colpevole, ci mancherebbe: la rosa è quella che è, se non abbiamo esterni è perchè non sono stati comprati; la rosa è praticamente la stessa dell’anno scorso con un Tevez in più (grandissimo) e un Giaccherini in meno (dispiace, specie per la sua duttilità). Matri e Ogbonna non li considero tali da spostar gli equilibri

  6. Beh, anch’io sono d’accordo con molti che parlano di limiti ” mentali” di Conte..pur con un’ottima squadra a disposizione sembra quasi che non si fidi di loro(o di se stesso?).. eppure sono tutti professionisti e in fondo imparare movimenti per altri moduli non sarà come studiare fisica quantistica!! Napoli docet!! Forse la sindrome da “veniamo dal settimo posto” non ha mai lasciato Conte e lo sta perseguitando ma così facendo la squadra non si evolverà..

  7. Premetto che vanno riconosciuti i meriti di Conte nell’aver trasformato la banda sconclusionata (ranieri ferrara e soprattutto del neri per non parlare del managment) di 3 anni fa in un gruppo prima e in una squadra poi.
    Però vorrei fosse possibile esprimere le proprie opinioni senza paraocchi (e di questo ringrazio Alessandro Magno) e senza sentirsi degli ingrati o interisti.
    Diciamolo pure, il primo anno Conte ha fatto sfoggio di una buona capacità di modificare, sia a partita in corso, che tra una partita e l’altra, modulo e atteggiamento tattico, osando quando era necessario… poi è arrivato questo 3-5-2 (che io però chiamo 5-3-2 cioè un modulo da primo non prenderle) e non ci si è più schiodati da lì.

    Ora, è vero che se tutti corrono a mille anche questo modulo risulta efficace, ma all’incirca da gennaio in poi io ho cominciato a vedere una squadra sempre più stanca, lenta, ripetitiva fino alla noia,senza creatività, prevedibile e che non sa più entusiasmare, ma quel che è peggio senza una vera autocritica nè tentativi di modificare qualcosa da parte di Conte, anzi sempre più spesso, secondo me, ha sbagliato la formazione di partenza e ha peggiorato con i cambi.

    Come si può giocare con 3 centrali, tra l’altro anche fuori ruolo e con Chiellini in stato confusionario contro degli onesti pedalatori come questi danesi. Oltretutto sulle fasce metti 2 terzini (il povero Lich può fare la sua porca figura in una difesa a 4, ma da 2 anni sgroppa sulla fascia azzeccando 1 cross su 10 e a sinistra meglio non parlarne), il migliore è Asa che però non è un esterno di ruolo.(non è che alla fine poi Peluso sia stato il peggio, anche perchè peggio di De Ceglie è difficile, ma certo resta un terzinaccio da Atalanta)

    Concordo sul fatto che si può fare il 433 anche senza Pepe, ma evidentemente o Conte è troppo presuntuoso per tornare sui suoi passi oppure non ritiene di avere gli uomini giusti per farlo. Eppure mi sembra che la difesa a 4 restituirebbe qualcuno ad un ruolo più consono (vedi Lich, lo stesso Peluso potendo anche usare Ogbonna come terzino sinistro)

    Rimane il fatto che l’altra sera ci si è mangiati una quantità industriale di gol, ma io chiedo: vi sarebbe bastata una vittoria magari con lo stentato 1 a 2?
    Contro quella squadra la vittoria doveva arrivare comunque, a maggior ragione dopo lo scorso anno sempre lì in danimarca.
    Davvero ci può soddisfare solo il raggiungimento del risultato trascurando o facendo finta che i problemi sottolineati da tempo da molti osservatorei non esistano? Guarda caso appena Vidal ha una mezza partita di calo e non segna lui non si vince manco con i danesi. Pirlo sta sbagliando molto ultimamente, ma per Conte è imprescindibile… e con lui in campo il modulo sarà sempre questo.

    Altra cosa che non capisco è la gestione dei troppi giocatori bruciati da Conte in questi anni… cominciano ad essere tanti… possibile che siano tutti così scarsi da avere meno chance di un Padoin o un Peluso? Allora o c’è qualcosa che non va tra Conte e la società che questi giocatori li acquista, oppure non è così vero che partono tutti sullo stesso piano soprattutto se fai giocare sempre gli stessi.

    Forse sembro pessimista, ma invece la mia delusione nasce dal fatto che ritengo la squadra di quest’anno la più forte (manca solo un vero bravo esterno a sinistra) e mi spiace che questa insistenza o testardaggine solo e sempre sullo stesso modulo a mio parere riduca così tanto il potenziale di questa squadra. Forse Conte ha già fatto il suo tempo… oppure stanno emergendo quei limiti che le vittorie hanno nascosto.

    Saluti bianconeri!!

  8. io ho in mente la stessa squadra che dice bennuz.
    anche perchè gli altri dovrebbero preoccuparsi almeno un pò di tevez e vucinic. o no?

  9. …sull’argomento critica sì/critica no, talebanismo pro/talebanismo contro, ritengo molto bello questo articolo -> http://www.giulemanidallajuve.com/newsite/articoli_dettaglio.asp?id=3175
    Personalmente sono assolutamente favorevole alle critiche costruttive (qui se ne leggono davvero tante che meritano assolutamente un grande rispetto per come sono argomentate e serie, a cominciare dall’analisi di Alessandro), ma capisco poco i commenti da “isterici del tifo” così ben descritti nell’articolo di cui sopra. Mi perdoni l’amico Vale, ma il suo commento notturno è proprio il classico esempio di quello di cui si parla nell’articolo, ed è quello che francamente mi lascia davvero senza parole e che, spero mi perdonerete, proprio non riesco ad accettare.

    P.S.: anch’io come Bennuz penso che non sarebbe affatto male, soprattutto nelle partite contro avversari che si chiudono in difesa con 10 uomini dietro la linea del pallone, un attacco con Tevez, Vucinic e Llorente, supportato da un centrocampo di forza e qualità come quello che si avrebbe schierando Vidal, Pogba e Marchisio (o Asa alla bisogna); speriamo che il mister ci faccia un pensierino prima o poi.

    Un abbraccio a tutti e forza Juve

  10. Sono d’accordo con Guido. Il Napoli di quest’anno ha più fame. Inoltre hanno perso quella mentalità da provinciale che avevano con Mazzarri. Se continuano così, penso sia dura per tutti. L’unica speranza è che sia il solito fuoco di paglia di inizio stagione.
    Concordo, come al solito, con quanto ha scritto Magno, ma spero che Conte si decida a studiare qualche mossa che ci dia nuovamente un po’ di imprevedibilità, altrimenti le contromosse, contro di noi, le hanno imparate proprio tutti.
    SEMPRE FORZA JUVE !!

  11. fratelli, mi dispiace dirlo ma il ciuccio di iersera mi sembrava la zebra del primo Conte, veloce, affamata e cinica. Io non mi intendo di calcio come tanti di voi, ma già dal 1°tempo coi prescritti non avevo avuto buoni segnali……..

  12. Che poi non vedo nemmeno il probblema…se mettesse dentro Tevez sulla Destra, Vucinic sulla Sinistra, a Divertirsi dietro a Llorente che fa da Boa…con l’aggressività dell’argentino non credo che saremmo proprio allo sbando e scoperti, Fai riposare Pirlo e metti dentro Tre Cagnacci come Asa,Pogba e Vidal ..e chi passa per centrocampo?..oltretutto hanno pure tutti i piedi buoni.

  13. Torniamo un attimo a Cappelaghen , dopo la delusione a mente fredda devo dire che cmq la Juve ha spinto davvero in maniera impressionante…i conti poi li faremo con il Galatasaray e lì si vedrà chi merita,

    Strano però sto fatto 20 palle gol con una pippa di portiere e nessuna entra e Conte che sbaglia 3 cambi sù 3.

  14. Concordo in pieno. Ho come l’impressione purtroppo che il mister abbia dato tutto e ora sia un pò vittima della sua presunzione. Credo che questo agognato 433 non lo vedremo mai.

  15. il bello è che è vero tutto e il contrario di tutto.
    sono plausibili le critiche che abbiamo fatto in molti al modulo e al mancato utilizzo di llorente, ed è anche vero che se chiellini pogba tevez lich giovinco avessero messo dentro quei palloni, staremmo a parlare d’altro.
    però… abbiamo visto ieri sera… quando sei obbligato a vincere in europa…
    napoli con higuain insigne callejon hamsik…
    milan fuori un terzino (constant) dentro una punta (robinho).
    certo è che se sfianchiamo tevez a recuperare palloni nella nostra 3quarti, pretendere poi che sia lucido sotto porta…

  16. Diagnosi semplicissima. Varie cause : 1) Conte si è ammalato di delirio di onniscienza e onnipotenza. 2) Per giocare al calcio ci vogliono i calciatori (e quindi non c’entra niente gente come De Ceglie e Giovinco). 3) A pallone si gioca correndo e non camminando, 4) La superbia andò a cavallo e tornò a piedi. 5) A qualcuno vanno rifatte equlibratura e convergenza a entrambi i piedi. Passo e chiudo

    Purtroppo siamo ancora a cercare di capire una involuzione che, malgrado i due campionati vinti, prosegue dal 2011, ossia dal primo anno di Conte.
    Allora vincemmo per manifesta superiorità in un campionato di basso livello e dove le squdre titolate faticavano a tenere il passo della Juve, vuoi per indeguatezza del loro allentore, vuoi per acquisti di calciomercato inadeguati o per difficolotà di assemblaggio della squdra. Il secondo anno ci sono state migliorie nel gioco avversario e la Juve, con un pò di difficoltà è riuscita a tenere a distanza gli altri, anche se si incominciavano ad intravedere i segnali di una minor concentrazione della squadra, una minor aggressività e un gioco più lento e prevedibile. Quest’anno a fronte di un potenziamento di certe rivali storiche (Napoli, Fiorentina, Roma, ecc)con migliorie nella gestione del gioco e una prolificità da fare invidia, si ripropongono gli stessi problemi dello scorso anno. E gli attori, Tevez a parte, sono sempre gli stessi. I famosi esterni non sono arrivati, in attacco si è visto che il solo Tevez non basta, a centrocampo abbiamo il nostro “faro illuminante” che è in fase calante e non ci sono alternative in quel ruolo(anche perchè non si sono volute cercare e ne pagheremo le conseguenze in futuro), se manteniamo questo modulo. In difesa purtroppo abbiamo gente che non ha mai dato del tu al pallone e nonostante l’esperienza, produce una quantità industriale di errori con la palla al piede tra lanci fuori misura e scontri con avversari. Ogbonna precisino ma ancora non in grado di affrontare con piglio gli incontri che contano. Insomma le cause di questa difficoltà a portare a casa il risultato (Lazio a parte, ma di questo dobbiamo anche ringraziare Pektovic) la iagnosi potrebbe anche essere semplicissima. -Abbiamo un allenatore che è stato preso da un vortice di delirio di onnipotenza condita con una buona dose di capatosta da presunzione.
    – In questa squadra mancano i giocatori di alto livello ,esclusi 2 o 3, per competere in campo internazionale: abbiamo visto i limiti dei vari De Ceglie, Peluso, Isla, Giovinco, Padonin, Ogbonna, per non citare alcuni “vecchi”.
    – Il calcio oggi si gioca a ritmi atletici elevati, a cui si accompagna una capacità di fraseggio e controllo palla che non ammette errori. Al contrario la nostra squadra gioca al rallentatore, quasi camminando….con tutte le conseguenze immaginabili.
    Qualcuno giustamente riconosce che se i tiro di Pogba o di Tevez, o di Vidal, fossero entrati saremmo a parlare di altro.Ma questo non può giustificare un approccio così compassato e senza il giusto agonismo e la giusta cattiveria che ci vogliono in questi casi. Poi il Mister ci ha messo del suo……

  17. Non sono d’accordo conte è un grande in una squadra piccola per la champions. Gli serviva una punta da 20/30 gol è arrivato llorente voluto da marotta accontentato da agnelli per fare plusvalenza ma non richiesto dal mister. Gli serviva un’esterno sx è arrivato nessuno. Poi sono sicuro che non è perfetto ma almeno vuole sempre vincere. Consiglierei chiellini riposo 2 settimane, Bonucci idem ma purtroppo abbiamo Caceres infortunato altrimenti lui barzagli e ogbonna centrali.

  18. Alcuni di Voi sono vicini fisicamente alle STANZE jUVENTINE,,,,,,un messaggio per Giovinco e Conte….il primo si guardi Insigne che gigante non è ma produce e come produce….il secondo si guardi dove Benitez fa giocare Insigne……fuori dalle marcature asfissianti dell area……quasi ala …e li un piccoletto come il nostro produce e come prodiuce……poi se necessita di consigli su come si trasforma un giocatore da un ruolo ad un altro chiami Lippi….un esempio Zambrotta…saluti

  19. @magic66: chi allena i giocatori a tirare? Presumo sia sempre Conte, ergo critichiamo lui anche per questa cosa (d’altronde la sterilità in attacco dura già dal 2011/12, l’avevo già scritto da un’altra parte, cambiano gli interpreti ma la sterilità rimane)

  20. alessandro magno

    edo penso che su questo sito e in particolare sui miei pezzi tu possa commentare sereno senza che ti diano patenti. la critica la facciamo sempre in maniera costruttiva.
    vale non penso ci siano in giro tanti allenatori meglio di conte ourtroppo è vero che il nostro a volte è cosi testardo da sfiorare l irritante. io a volte lo chiamo talebano 😉 pero ripeto teniamocelo stretto.
    magic l ho scritto nela prefazione all articolo che i gol sbagliati non sono colpa di conte tuttavia c è stato un calo vertiginoso della prestazione globale con inter e copemaghen per onestà di “cronista” lo devo scrivere. da tifoso ho anche i miei umori da cronista è compito mio discuterne con voi per cui…..facciamo questo insomma. ripeto con la massima serenita 😉

  21. Se sbagli dei gol facilissimi, davanti alla porta che cavolo c’entra l’allenatore??….. non si puo’ attaccare Conte dopo aver avuto una decina di palle gol …. Pogba ha sbagliato un gol pazzesco, e’ riuscito a tirare sopra la traversa a mezzo metro dalla porta, piu’ difficile sbagliare che fare gol….. forza juve

  22. Semplice: CONTE SI E’ COMPRATO IL PATENTINO DA ALLENATORE!!! Vattene sei ridicolo,hai vinto due scudetti per mancanza di avversari ma ora tutte le magagne si evidenziano.IGNORANTE COME UN BANCO,non ne possiamo più di vedere partite come queste!

  23. Perfetto Ale Magno come sempre.
    Purtroppo se scrivo io queste cose, mi danno dell’interista, ma sono contento che un fratello abbia la possibilità di esprimere un parere che non sia per forza in linea con gli irriducibili!

    PS: il titolo dell’articolo merita un 10 e lode ahahahah

  24. I conti li faremo alla fine io sono convinto che passiamo pero’ cosi ci roviniamo il cammino e risciamo poi di logorarci a inseguire la qualificazione queste sono prove di maturità una squadra matura gliene ficcava 3-4 nel primo temo e nel secondo si riposava c’è stato veramente un approccio molto sbagliato. pazienza sono deluso quanto voi ma capita. forza juve 😉

  25. A me invece non è piaciuto il turn-over. Fermo restando il fatto che Barzagli doveva riposare pena seri problemi fisici, mi chiedo se non fosse il caso di farlo stare fuori sabato a Milano. Perché? Solo per il fatto che la Champions ci porta un sacco di milioni di Euro, mentre l’eventuale Europa League, anche se vinta (la finale è a Torino) porterebbe alle casse societarie pochi spiccioli. Lo so, da tifoso detesto questo discorso, ma la realtà dei fatti è questa.

  26. e no amici juventini…! io sono delusissimo, ieri sera era la partita perfetta per Llorente, bastava mettere un bel 433, era una partita da vincere con risultato largo, ma temo che il nostro mister si sia fossilizzato su di un modulo e non riesca più a venirne fuori, ma stiamo scherzando…! il Copenaghen in questa Champions farà un solo punto…! quanti ne faremo noi…? chi ha visto la partita del Galatasaray avrà avuto modo di vedere che ci aspetta, altro che Copenaghen.

  27. Tutto vero @Magno, ma in realtà, una partita tipo Juventus A-Juventus B a Villar PEROSA, Perché tale era il divario,si è trasformata in UN’INCUBO per il fatto che il pallone non voleva entrare in quanto c’era una MANONA grande quanto lo specchio della porta che gli impediva di entrare. è una di quelle rare occasioni in cui si dice: il calcio è bello perché il risultato non è mai scontato, a prescindere dal divario. Detto questo la Juve e Conte ci hanno messo certamente del loro, ma non ne farei un dramma! Certamente qualcosa va rivisto!

  28. su Ogbonna ti rispondo io: perché è mancino.

  29. Alessandro, hai detto tutto nella premessa, la squadra, nel secondo tempo soprattutto, arrivava e tirava in porta con continuità, purtroppo la sfortuna, l’imprecisione, e la grande serata di Wiland, hanno impedito che si potesse parlare di un’altra partita. Il mister, come tutti noi, pensava che un’altra palla si riuscisse ad insaccarla. L’unico errore che gli imputo è l’ingresso di De Ceglie, giustificato dai maggiori cm…, ha perso nettamente il confronto anche con Peluso.

  30. “Mi chiedo come mai un grande preparatore atletico e mentale come il nostro Mister possa essere così completamente privo di fantasia da togliere un terzino e mettere un terzino, togliere un attaccante e metter un attaccante, togliere un’ala e mettere un’ala? Ma così l’allenatore scusate, ma lo so fare pure io; e non ho studiato a Coverciano. Ho sempre pensato che un Mister debba essere anche un grande stratega. Conte a strategia, mi fa male dirlo, ma sta sottozero.”

    quello che ho detto anche io commentando un articolo stamattina… -.-

  31. INECCEPIBILE!!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi