Conte-Juventus: il tecnico resta un altro anno senza rinnovo

Conte-Juventus, ufficiale: il tecnico rimane un altro anno senza rinnovo

Conte-Juventus, ufficiale: il tecnico rimane un altro anno senza rinnovo

Conte-Juventus: il club bianconero annuncia con un tweet che il tecnico rimarrà in panchina anche il prossimo anno, ma senza rinnovo di contratto

conte-lione-juventusConte alla Juventus un altro anno: con un freddissimo tweet la società bianconera ha annunciato che Antonio Conte rimarrà sulla panchina bianconera anche l’anno prossimo, senza rinnovo, giungendo a naturale scadenza a giugno 2015. Resta da capire con quale spirito tecnico e giocatori affronteranno una stagioen che si sa già sarà quella dell’addio. O almeno così sembra.

19.00 Conte-Juventus, filtra ottimismo. Continua il vertice sul futuro della panchina della Juve: pare che il sì di Antonio Conte possa avvenire già prima di cena (a casa di Agnelli ci sarà oltre al tecnico tutta la società al completo), con conseguente comunicato stampa ufficiale della Vecchia Signora.

17.20 Conte-Juventus, in corso il vertice. Secondo il quotidiano ‘La Stampa’, è iniziato poco dopo le tre il summit tra il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, e l’allenatore Antonio Conte. I tre si trovano in una località segreta e potrebbero rifarsi vivi per cena a casa di Agnelli. La folla di giornalisti davanti la sede di corso Galfer è stata abilmente dribblata.

12.00 Conte-Juventus, Agnelli ha fretta. Secondo quanto riferisce la ‘Gazzetta dello Sport’, il presidente della Juve avrebbe messo fretta al tecnico. Difficile che resti fino a naturale scadenza dell’attuale contratto, visto che c’è il rischio che l’ambiente non segua un allenatore certo dell’addio l’anno prossimo. Se non si troverà l’intesa, il quotidiano milanese sostiene che sia già pronto Sinisa Mihajlovic: dietro i litigi tra l’ex Inter e la Sampdoria, ci sarebbe proprio la proposta della Juventus.

Conte-Juventus, già oggi il prolungamento di contratto? La festa della Juventus per lo scudetto numero 32, il terzo consecutivo, condito dal record di 102 punti, si è protratta fino a tarda notte, ma per Antonio Conte la sveglia è suonata ugualmente presto stamattina. Oggi è infatti in programma il summit con il presidente Andrea Agnelli e presumibilmente con il dg dell’area sport Beppe Marotta: sul tavolo, la dirigenza bianconera porterà un prolungamento di contratto fino al 2018 con uno stipendio annuo da 4,5 milioni di euro e tante rassicurazioni sulle prossime mosse di mercato.

Da giorni circolano voci di un Conte ormai orientato ad accettare, ma la differenza l’ha fatta ieri il calore dei tifosi, che sin dalla mattina ha inneggiato al tecnico, implorandolo praticamente di restare alla Juventus ancora a lungo. Ieri, per rispetto della squadra e dei tifosi in festa, l’allenatore non ha voluto parlare di futuro, ma da oggi si torna subito al lavoro in vista della prossima stagione. Conte non avrebbe chiesto nessun ruolo alla Ferguson, ma sono rassicurazioni di potersela giocare in Europa con i grossi calibri. Ovviamente vi terremo aggiornati in caso di novità.

10 commenti

  1. Il pastrocchio finale che tanto tranquillizza molti tifosi, a mio avviso è la peggiore soluzione adottata.
    Mi spiego, Conte con le sue esternazioni fine campionato, dubbi, legittimo stress, di fatto si messo
    “fuori juventus”, perchè me la si può raccontare come si vuole, ma quando inrelazione ad un ruolo ricoperto in
    ambito lavorativo, si insinuano nella propria mente dubbi e si comincia a pensare all’ipotesi di lasciare,
    di fatto, si è fuori e la permanenza puo arrecare solo danno.
    inoltre i commenti sulla squadra con molti chiari destinatari, in riferimento alla loro inadeguatezza per potere
    perseguire più ambiziosi obiettivi, non può che generare malumore, senza contare che per chi resta, dopo
    una adeguata spremitura triennale, quale legittimità può avere un allenatore a tempo con buone possibilità di
    traslocare a fine anno?
    può darsi che io legga gli avvenimenti in chiave pessimistica, ma vi assicuro che il mio unico modo di valutare
    le cose è unicamente in chiave professionale e, soprattutto per il tanto abusato “bene della Juve”.
    una cosa è certa tutta la vicenda, mediaticamente è stata gestita in modo bovino.
    puo darsi che la reale situazione possa essere di diversa interpretazione, ma il messaggio che è passato è
    tiriamo a campare e per me non va bene…

  2. Per fortuna che comunque fosse andata si sarebbe fatto il bene della Juventus. Bah.. Complimenti mister, capolavoro di capricci che ha portato alla peggiore decisione possibile.

  3. Capitan Haddock

    Resta, ufficiale.

  4. Credo che la permanenza di Conte alla Juventus dipenda, esclusivamente dalla volontà della Società di assicurargli il potenziamento della squadra, in vista di futuri traguardi importanti verso l’Europa. Ciò non vuol dire che Andrea Agnelli dovrà metter mano pesante al portafoglio, per acquistare i tanto fantomatici top-player, ma attraverso l’autogestione economica della stessa come nel caso Zidane. Immaginiamo, a mò di esempio, che il rafforzamento della squadra imponga la cessione, anche se dolorosa, di Pogba, oltre ad altre cessioni della rosa (per Vidal con l’operazione che ha subito la vedo dura). La somma reinvestita sul mercato permetterebbe l’acquisto di alcuni validi giocatori, insieme ai tanti giovani promettenti sparsi per l’Italia. Come ha già preannunciato il nostro Mister ci sarà da operare un discreto ricambio, per attingere forze fresche e vogliose di conquistare nuovi importanti traguardi.

  5. Non riesco sinceramente a capire quale sia la motivazione nel non rimanere. Che sappia qualche cosa che noi non sappiamo? Apparentemente tutte le possibili piste di altre squadre interessate si sono accasate e quindi?

    Secondo me qualcuno non dice la verità e siccome l’ultimo tira e molla così è stato fatto con il mitico DelPiero…. speriamo bene.

  6. Secondo me lascia, le lacrime di sua moglie sono un indizio

  7. ALLENARE LA JUVE E’ UN ONORE !

    PUNTO E BASTA !!!

  8. se non è stupido, e non credo lo sia, rimarrà

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi