Conte | Juve Roma e Milan, il futuro si decide in primavera

Conte: Juve Roma e Milan, il futuro si decide in primavera

Conte: Juve Roma e Milan, il futuro si decide in primavera

Antonio Conte potrebbe tornare alla Juventus, ma anche andare al Milan o alla Roma. Secondo il ‘Corriere della Sera’ di oggi, è tutto vero: il commissario tecnico della nazionale italiana, deciderà in primavera quale sarà la sua prossima destinazione, anche se ieri in conferenza stampa ha detto qualcosa di leggermente diverso. Ricordando cosa accadde con …

Antonio Conte potrebbe tornare alla Juventus, ma anche andare al Milan o alla Roma. Secondo il ‘Corriere della Sera’ di oggi, è tutto vero: il commissario tecnico della nazionale italiana, deciderà in primavera quale sarà la sua prossima destinazione, anche se ieri in conferenza stampa ha detto qualcosa di leggermente diverso. Ricordando cosa accadde con Cesare Prandelli, che rinnovò il contratto a pochi mesi dal Mondiale di Brasile e fu costretto alle dimissioni subito all’indomani del disastro sudamericano, Conte si mostra molto prudente:

“Mi sono calato perfettamente in questo ruolo – dice il CT – , ci ho messo un po’ a capire dove posso e dove non posso intervenire, ma ora sono contento. Il futuro dipenderà da come andranno le cose in Francia. Ho bene in mente quello che è successo un anno e mezzo fa, quando Prandelli firmò il rinnovo del contratto e dopo due mesi fu costretto a dare le dimissioni perché non andò bene. Sto nel calcio da tanto tempo e so che siamo figli del risultato”.

In realtà, nessuno potrà aspettare una risposta da Antonio Conte fino a luglio, poiché le stagioni si programmano per tempo. Probabilmente, nei prossimi mesi ci saranno incontri interlocutori con la federazione, dopodiché Conte deciderà il da farsi. Secondo il ‘Corsera’, Lele Oriali starebbe lavorando tanto sotto traccia per convincere il ct a prolungare per altri due anni, ma il tecnico leccese avrebbe anche ricevuto tre importanti proposte da Juventus, Milan e Roma. Tutte e tre le squadre hanno sostanzialmente gli attuali allenatori sotto stretta osservazione e se non raggiungeranno i rispettivi obiettivi, partirà l’assalto al commissario tecnico.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi