Conte e Pirlo premiati dalla Lega di A “La vittoria sul Milan la svolta della stagione” | JMania

Conte e Pirlo premiati dalla Lega di A “La vittoria sul Milan la svolta della stagione”

Conte e Pirlo premiati dalla Lega di A “La vittoria sul Milan la svolta della stagione”

Ancora riconoscimenti per i bianconeri protagonisti fin qui di un’ottima stagione: l’allenatore della Juventus Antonio Conte e il centrocampista Andrea Pirlo sono stati eletti rispettivamente “Miglior allenatore del mese di gennaio” e Miglior calciatore del mese di marzo” dagli utenti della pagina ufficiale della Lega calcio di A. I premi sono stati consegnati oggi a …

Ancora riconoscimenti per i bianconeri protagonisti fin qui di un’ottima stagione: l’allenatore della Juventus Antonio Conte e il centrocampista Andrea Pirlo sono stati eletti rispettivamente “Miglior allenatore del mese di gennaio” e Miglior calciatore del mese di marzo” dagli utenti della pagina ufficiale della Lega calcio di A. I premi sono stati consegnati oggi a Vinovo dalle mani di due tifosi, estratti tra tutti coloro che avevano votato. “Abbiamo lavorato su tanti aspetti – ha sottolineato per l’occasione Conte – Sulla tattica, sulla tecnica, sul fisico, sulla mentalità. Sono stato fortunato a trovare grande disponibilità da parte di tutti i ragazzi. La partita della svolta? Io credo che la crescita sia stata costante, giorno dopo giorno, ma certo, la prima vittoria sul Milan ci ha dato la sensazione di essere sulla strada giusta. Questo gruppo ha voglia di scrivere pagine importanti e ora abbiamo l’occasione per farlo”.
Tra gli elementi che hanno fatto la differenza, di sicuro c’è lo Juventus Stadium: “E’ la nostra casa e ci ha regalato un grande senso di appartenenza fin dall’inaugurazione. Quella sera è stata importante per capire la storia di questa società ed è forse stato il primo mattone della nostra stagione”, conclude Conte.

“I progressi si sono visti partita dopo partita – ha ribadito Andrea Pirloe con il passare del tempo è aumentata la nostra autostima. Io mi sono inserito subito bene, facilitato anche dal fatto di conoscere già da diversi anni molti compagni ed essere in una nuova squadra mi ha dato stimoli ulteriori. Il duello con il Milan? Beh, si sapeva che avrebbero lottato fino alla fine ed è chiaro che dopo aver giocato lì per dieci anni, lo senta in maniera particolare”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi