Condannato per doping Antonio Salvi massaggiatore del Napoli | JMania

Condannato per doping Antonio Salvi massaggiatore del Napoli

Condannato per doping Antonio Salvi massaggiatore del Napoli

Immaginate se qualcuno tirasse fuori che il massaggiatore di Buffon fosse implicato in una vicenda di doping… I titoloni sarebbero già fatti e la gogna mediatica avvierebbe subito la macchina del fango. Invece, la notizia riportata dal ‘Mattino di Padova’ è passata praticamente inosservata. Premesso che per noi chiunque è innocente fino a prova contraria, …

Immaginate se qualcuno tirasse fuori che il massaggiatore di Buffon fosse implicato in una vicenda di doping… I titoloni sarebbero già fatti e la gogna mediatica avvierebbe subito la macchina del fango. Invece, la notizia riportata dal ‘Mattino di Padova’ è passata praticamente inosservata. Premesso che per noi chiunque è innocente fino a prova contraria, proviamo a ricostruire i fatti. Antonio Salvi, massaggiatore (senza patentino) ai massimi livelli calcistici, è stato condannato qualche giorno fa per doping: il Tribunale antidoping gli ha inflitto “l’inibizione per due anni a tesserarsi e rivestire incarichi per il Coni o altri enti sportivi, e a frequentare impianti sportivi o partecipare a manifestazioni”. Stando a quanto riportato nella motivazione della sentenza Salvi “non si limitava a massaggiare i giocatori ma era disponibile a sostenerli con medicinali anche vietati (per esempio il Bentelan) e probabilmente con “flebo o capsule magiche'”. Accuse gravissime che gettano ovviamente ombra sulle squadre e i tesserati con i quali Salvi ha fin qui lavorato.

A portare Salvi al Napoli, una delle squadre con cui ha lavorato, è stato il suo vecchio amico Morgan De Sanctis. “Che Salvi sia un uomo del Napoli non c’è dubbio. Attività da lui ammessa… e documentata dalle dichiarazioni rese da Alfonso De Nicola (medico sociale), Riccardo Bigon (direttore sportivo), Enrico D’Andrea (fisiatra), Morgan De Sanctis, Michele Pazienza e Salvatore Aronica (tutti giocatori all’epoca dei fatti) – si legge ancora nella sentenza -. Praticò stabilmente la funzione di massaggiatore e fu autorizzato dai dirigenti a esercitare in locali della società”. Per la condanna de massaggiatore, poi, è stata fondamentale anche una testimonianza i De Sanctis: “Ricordo che in occasione di un’infiammazione al ginocchio Salvi mi disse che, per farla passare, avrei dovuto fare un’filtrazione di Bentelan (farmaco vietato)”.

Come se non bastasse, c’è un’intercettazione nella quale lo stesso De Sanctis l’11 febbraio 2010 spiega a Salvi che se entrerà nel Napoli farà solo il fisioterapista e non il dottore,  non portando dunque “flebo o capsule magiche”. “Salvi non si limitava a massaggiare i giocatori ma era disponibile a sostenerli con prodotti medicinali vietati”, conclude la sentenza. La decisione del Tribunale antidoping è basata sul lavoro e sulla documentazione trasmessa dal pm padovano Benedetto Roberti, uno dei maggior specialisti di doping. Al momento, lo specifichiamo perché non è nostra volontà speculare ma informare a differenza di altre fonti, non ci sono prove di colpevolezza per il Napoli.

7 commenti

  1. capitan sparrow

    Per completezza di informazione

    http://www.trovanorme.salute.gov.it/renderPdf.springseriegu=SG&datagu=18/07/2012&redaz=12A07816&artp=1&art=1&subart=1&subart1=10&vers=1&prog=001

    e http://www.paginesanitarie.com/skfarmaci/monografia%20di%20BENTELAN%2010CPR%20EFF%200,5MG.htm

    è evidente che l’uso che il terapista potrebbe aver fatto del Bentelan è probabilmente quello antinfiammatorio; resta il fatto che la prescrizione di queste terapie è riservata esclusivamente ai medici, per cui in sede penale potrebbe configurarsi la denuncia per esercizio abusivo della professione medica. Questo riguarda però la sfera professionale, non quella sportiva.

  2. Allora CALMA!!! Fermo restando che sono JU29VERO anche io e faccio il Medico… Premettendo chenessun Massaggiatore dovrebbe MAI permettersi di fare una prescrizione medica e per questo motivo è giusto che sia stato condannato. Attenzione, ci sono dei famaci, BENTELAN incluso, che sono DOPANTI, ma se usati a scopo curativo per lesioni o infiammazioni possono essere utilizzati anche dagli atleti. Questo implica che lo STAFF MEDICO della squadra debba necessariamente scriverlo nella cartella clinica del giocatore e dichiarare alla federazione che è stata eseguita una somministrazione a scopo terapeutico. E’ chiaro che una iniezione intramuscolo singola di BENTELAN a scopo terapeutico è ben diversa da un uso quotidiano endovena a scopo dopante. Quindi attenzione a scrivere e commentare, perchè domani potrebbe spuntare qualche idiota che dice che Buffon, Chiellini o Vidal hanno fatto uso di BENTELAN o di un altro farmaco e per questo sono dopati! Vi allego il link della normativa che descrive le autorizzazioni da presentare per utilizzare alcuni farmaci a scopo terapeutico: http://www.centrostudisport.it/PDF/FIJLKAM/62.pdf

  3. Francesco de Fortuna

    Ma non e’ un dipendente della Juve… Perciò sara’ tutto dimenticato in fretta, senza alcun rilievo!

  4. il bentelan lo usano i malati di asma…

    se te lo spari in vena e’ normale che ti squalificano tra le altre cose

    sopra la scatola del farmaco in questione…. si vede chiaramente la parolina DOPING.

    il massaggiatore non sa leggere?

  5. Tutto cio’ che non riguarda la Juve,i suoi tesserati,e anche i suoi tifosi non e’ visto con quell’accanimento tipico di chi e’ sempre stato sconfitto sul campo.
    Li abbiamo stesi (sportivamente)tutti,quindi tutti ce l’hanno con noi.
    Tanto poi chiunque ci infanga ha montagne di sudicio in casa propria.
    Comunque amici bianconeri,ricordiamoci che dalla federazione all’ultimo dei magazzinieri di qualsiasi squadra di serie A ,una nostra sconfitta equivale in termini di contentezza a una loro vittoria.
    Quindi soli contro tutti e tutto!

  6. Mi sembra allucinante la disinformazione e l’ignoranza sul doping a tutti i livelli…c’e’ una confusione impressionante, non c’e’ uno straccio di chiarezza…..a volte alcuni farmaci sono ammessi a volte no…..insomma e’ un caos assoluto alimentato oltretutto dal coni e dalla FIGC in primis…..si arriva a parlare addirittura di capsule magiche…..roba da oscurantismo medioevale……forza juve

  7. beh se non ci sono prove di colpevolezza per il Napoli è tutto da vedere, di sicuro questa storia non da una bella immagine della società.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi