Comproprietà Juventus: 29 nodi per Marotta dopo l'abolizione | JMania

Comproprietà Juventus: 29 nodi per Marotta dopo l’abolizione

Comproprietà Juventus: 29 nodi per Marotta dopo l’abolizione

Comproprietà Juventus: il dg Beppe Marotta dovrà risolvere le compartecipazioni di 29 giocatori dopo il cambio di regolamento avvenuto ieri

fausto-rossi-valladolidComproprietà Juventus: 29 nodi da sciogliere per Marotta. Ieri la Figc ha abolito ufficialmente l’istituto delle comproprietà: esisteva solo in Italia e l’Uefa da tempo ce ne chiedeva la cancellazione. Dopo il primo tentativo andato a vuoto mesi fa, ieri l’OK: al posto delle comproprietà ci sarà il prestito con obbligo di riscatto. Intanto, ci apprestiamo a vivere un anno di transizione, nel corso del quale la Juventus dovrà decidere il da farsi su ben 29 giocatori, a cui si aggiungono i numerosi prestiti in giro per l’Europa.

Il favorito per essere riscattato è Manolo Gabbiadini, quest’anno 31 presenze e 11 gol con la maglia della Sampdoria. Il riscatto dovrebbe costare a Beppe Marotta qualcosa come 7 milioni di euro: c’è ottimismo per l’intesa. Niente da fare per Frederick Sorensen, sceso in B con il Bologna: alla Juve il difensore non interessa e sarà ceduto al miglior offerente di comune accordo con il club emiliano. Non sarà riscattato nemmeno Ciro Immobile, corteggiato da Borussia Dortmund e Barcellona: la Juventus conta di recuperare almeno 10-11 milioni di euro dalla cessione della propria metà.

Saranno riscattati e ceduti in prestito sicuramente Domenico Berardi e Simone Zaza: il primo giocherà ancora a Sassuolo, il secondo è destinato all’Udinese. Molte incertezze, invece, sul futuro di questi altri ragazzi: Bouy, Marrone, Gouano, Untersee, Fausto Rossi, Boakye e Diagne. Il portiere Fiorillo, di cui è stata prelevata la metà a gennaio, sarà probabilmente riscattato per fare da terzo a Torino, oppure sarà lasciato un altro anno alla Sampdoria in prestito.

Tra coloro i quali hanno giocato in Serie B, molte richiesta ha Daniele Rugani, a metà con l’Empoli: piace all’Udinese, al Borussia Dortmund e al Werder Brema, ma sarà di sicuro riscattato e poi girato in prestito. La Lazio chiede il portiere Nicola Leali, mentre è ancora da decidere il futuro di Masi, in comproprietà con la Ternana, Pasquato e Pinsoglio. Saranno riscattati e poi ceduti a titolo definitivo Magnússon e Liviero e Buchel. Possibile permanenza in serie B per numerosi giocatori: Beltrame, Boniperti, Josipovic, Appelt, Castiglia, Gentile, Schiavone, Spinazzola, Branescu e Nocchi.

5 commenti

  1. Enrico Ferrante

    Non condivido il termine “ciarpame” poiché son tutti professionisti e tra di essi ci son elementi di valore ed altri futuribili: Fausto Rossi e Boakye, Berardi, Gabbiadini, Zaza, Leali, Sorensen farebbero comodo a quasi tutte le società di Serie A e se la FC Juventus fosse più avveduta avrebbe evitato spese inutili per buoni calciatori da utilizzare come riserve od, addirittura, entrare in lizza per una maglia da titolare.
    Se, poi, avessimo avuto la capacità manageriale di vendere al momento giusto avremmo anche incassato bei denari: per Sorensen al momento della sua apparente esplosione con Del Neri alcuni clubs inglesi avevano offerto 5 mln di euro…la FC Juventus ha preferito la comproprietà con il Bologna che ha pure “tradito” la partnership appoggiandosi alla sponda Inter (si vedono i risultati…la Serie B).
    Son contento che l’istituto della comproprietà sia, infine, terminato in Italia sebbene sia facilmente aggirabile attraverso altre forme legali…di cui una inventata brillantemente ed intelligentemente da Lotito.
    Da questi giovani si puo’ trarre qualche beneficio ma bisogna esser capaci…ad esempio, si potrebbe far come l’Udinese che ha DUE clubs all’estero cui vende, presta o ricompra calciatori…

    • Capitan Sparrow

      Condivido. Noncapisco perché Fausto Rossi non torna a Torino; con lui e Asa avremmo completato il centrocampo senza spedere un euro. Leali e Pinsoglio sono due portieri di prospettiva che potrebbero ricoprire il ruolo di terzo portiere per un paio d’anni, in cui potrebbero essere valutate le loro capacità. Lo stesso discorso vale per Masi.

    • luca povoleri

      guarda che il bologna ha pagato 2,5 per la meta…e se non rompeva l´anno scorso sarebbe stato venduto per 10….quindi per la juve prendere 7.5…altrro che 5—

  2. quasi tutto ciarpame da svendere al più presto

  3. La FIGC questa volta ha fatto una cosa giustissima, la Juve con Marotta Mister 50% sono anni che ci rimette soldi vedi Giovinco Immobbile, Gabbiadini ecc. ecc. ora bastaaaa!!!!! Adesso il socio occulto di Pozzo l’ AD Juventus Sig. Marotta ha finito di sperperare denari in quella direzione, per il resto bisogna mandarlo a casa e sotituirlo con Paratici perchè è lui che ha scoperto Vidal, Pogba (insieme a Nevdev), Zaza, Berardie, Drexler poi non preso e tanti altri sue segnalazioni in anticipo che poi sono puntualmente esplosi in Europa, io ci spero ancora via Marotta per il bene della Juve.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi