Chievo - Juventus 1-2 | Intervista post - partita ad Antonio Conte

Chievo – Juventus 1-2, Conte: “Spero domani non si parli solo del gol annullato”

Chievo – Juventus 1-2, Conte: “Spero domani non si parli solo del gol annullato”

Antonio Conte, tecnico della Juventus, ha parlato a Sky Sport nell’immediato post partita della gara vinta contro il Chievo. Inevitabile la prima domanda sul gol ingiustamente annullato ai padroni di casa: “Dall’inizio del campionato si cerca di parlarne il meno possibile di episodi a favore o sfavore. Ne prendiamo atto di averlo avuto a favore. …

AC Chievo Verona v Juventus - Serie AAntonio Conte, tecnico della Juventus, ha parlato a Sky Sport nell’immediato post partita della gara vinta contro il Chievo. Inevitabile la prima domanda sul gol ingiustamente annullato ai padroni di casa: “Dall’inizio del campionato si cerca di parlarne il meno possibile di episodi a favore o sfavore. Ne prendiamo atto di averlo avuto a favore. Capiterà a noi, come è già successo con la Lazio su Tevez. Bello, logico che se i media pompano situazioni ad ogni sbaglio pro-Juventus sbagliano, noi parliamo di calcio sia in casi favorevoli che sfavorevoli”, ha chiarito subito il tecnico della Juventus. Che poi prosegue: “Gli errori li possono commettere tutti, vanno valutati in corretta maniera. A volte vengono enfatizzati se pro-Juventus e passatti sotto traccia se la squadra beneficiaria non è la Juventus. Spero domani di non vedere certe cose, capiteranno anche a noi e rincuoreremo l’arbitro che sbaglierà. Può capitare, la gara poi ha parlato d’altro”.

La gara ha detto che ancora una volta, la Juventus deve prima prendere uno schiaffo per reagire:

“Sta diventando strano il tutto, anche oggi Buffon era spettatore non pagante fino a quel momento – replica Conte – . E’ una disattenzione nostra, però abbiamo una percentuale di realizzazione a sfavore altissima, oggi il Chievo ha fatto due tiri e due gol. Dobbiamo lavorare, è durissima, ma risollevarsi e vincere partite così sono dimostrazioni di carattere e di tecnica importanti. Dopo due anni di vittorie non è facile rivincere”.

Un appunto sul caso – Pirlo:

“Tra me e Andrea non ci sono problemi, lui è una soluzione ai problemi per me. Ho spiegato in modo esaustivo che non era un caso. La nuova regola un eccesso? Quale eccesso? Sono regole. Io valuto in modo sereno e tranquillo, oggi Andrea ha giocato bene. Ho un rapporto talmente schietto e sincero con lo spogliatoio che non ci saranno mai problemi. Le cose vanno accettate, non sono un pazzo che si alza al mattino e decide chissà cosa…”.

Infine, Conte fa i complimenti al Chievo per la gara sagace:

“Facciamo i complimenti al Chievo e a Sannino, che si sono messi molto organizzati. Beppe lo conosco molto bene, ha sempre fatto ottime cose, loro oggi hanno provato a ripartire, ma li abbiamo ben contenuti. In attacco abbiamo offeso con pochi giocatori,però ci sta. E la nostra quarta gara, la sesta consecutiva per i nazionali, ma vincere su un campo difficile con tante rotazioni è motivo di rotazione e monito che c’è da tirare fuori tutto, con le unghie e con i denti”, ha concluso l’allenatore della Juventus.

Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

10 commenti

  1. p.s. ha ragione bennuz: il potenziale è davvero tanta cosa

  2. posto che sono assolutamente convinto che il turn over vada fatto, e che priorità assoluta è cercare di portare ad un livello di forma da juve sia isla che peluso, altrimenti a dicembre ci ritroviamo con una squadra scarica, mi domando: ma l’isla che gioca in nazionale, è lo stesso che gioca da noi? a me sembra che la differenza di rendimento sia abbastanza eclatante…
    condivido edo quando dice che siamo diventati lenti e prevedibili e condivido anche il post di bennuz: occorrono la fantasia e il colpo di genio, per dare una sterzata e sorprendere tutti.
    avere marchisio pogba asamoah pirlo vidal e isla da far ruotare a centrocampo in 4-3-3, è tanta roba, e riportando i giocatori nei loro ruoli aumenterebbe anche il rendimento.

  3. Mi permetto di sollevare un obiezione ai commenti precedenti, Isla e Peluso non sono affatto malaccio come seconde linee, solo che non puoi metterli a fare l’esterno in un 3-5-2 e sperare che poi in fase offensiva sembrino Ribery e Robben.
    La stanca generale, uniti al fatto che ormai tutti conoscono i movimenti degli schemi di Conte farà si che ogni partita sia una sorta di assedio con l’avversaria che sa che basta battere forte su Buffon che tanto la ribatterà bassa e lenta a centro area…
    Conte è un grande, Pirlo è un grande, ma ora che entrambi sono messi difronte a dei limiti il mister deve farci un regalo ed estrarre dal cilindro un modulo,degli schemi, delle gerarchie nuove che ravvivino una rosa con un potenziale grandissimo.

  4. @Sicano:
    concordo con Edo, non dobbiamo sempre fare riferimento ai tantissimi tiri in porta, poichè come è successo anche ieri, la stragrande maggioranza dei tiri finisce in curva, quasi ci si trovasse di fronte a giocatori del girone di “eccellenza” e non a dei professionisti che giocano a pallone da anni e anni. Vogliamo considerare anche quelli tiri in porta? Tuttavia sul fallo di mano di Estigarribia parecchi dubbi io ce li avrei. Quello che mi infastidisce che sia Sky che Mediaset, sorvolano sull’episodio…… Adesso ci sarà da parlare per mesi di questo regalino che ci hanno fatto. Concordo ancora con Edo: non si può continuare con gente come Peluso e Isla, sono l’anticalcio per eccellenza.

  5. @Sicano:
    – NUMERO INFINITO di tiri in porta??? Ma dici ieri???
    No, Perchè io ricordo solo una bordata centrale da 30 metri di Quagliarella nel 1° tempo, unica parata della partita di Puggioni, dopodichè abbiamo tirato un’altra volta in porta (gol di Quagliarella), mentre il secondo gol è un autogol loro.
    – gol presi in maniera casuale? Inter, Copenaghen, Verona e Chievo hanno segnato nell’unica occasione da gol che gli abbiamo fornito noi (perchè son tutti gol che nascono da errori nostri): 4 partite su 4 non mi sembra tanto CASUALE.
    – io mi riferivo unicamente a Peluso e Isla, che in un anno e mezzo non hanno MAI fatto una partita appena sufficiente
    – quello su Tevez era un semplice contrasto dove entrambi trattenevano (Tevez compreso), riconosciamolo; Estigarribia era distante un metro dalla palla (anche se le mani alte in area non dovrebbe tenerle); ma paragonarli a un gol annullato per fuorigioco inesistente (Paloschi tenuto in gioco da TRE uomini) è impensabile anche per il più close-minded dei tifosi!

    Io dico che non dobbiamo affatto sminuire le gravi inadempienze della nostra squadra, sarebbe un errore non considerare questa partita come un monito su cosa non fare mai più!

    Un saluto… E ora sotto col derby!

  6. @Edo….se le partite giocate male comportano un numero infinito di tiri in porta e gol presi in modo casuale non mi preoccuperei più di tanto, su chi mettere fuori rosa per demeriti e poi nel contempo affermare che serve il turnover con chi farlo? abbiamo vinto grazie ad un errore arbitrale e di errori in questa partita ce ne sono stati molti anche contro la Juve, a me nonostante quello che si sia detto su Sky quello di Estigaribbia mi sembrava fallo da rigore (mani altissime in area di rigore) ed anche quello su Tevez passato inosservato o quasi, gli errori ci stanno e sono macroscopici possono dire solo una cosa “buona fede”!!!

  7. @magic66: ringraziamo anche l’arbitro stavolta.
    Erano 3 partite che giocavamo male, e quando abbiamo vinto lo abbiamo fatto per pura fortuna, ma stavolta quella non sarebbe bastata!!!

    Conte non vuole che si parli del gol annullato? Mi dispiace ma è un errore talmente scandaloso che merita di essere riesaminato più e più volte (fosse accaduto contro di noi saremmo giustamente infuriati).

    Ma se proprio vogliamo parlare d’altro, allora esaminiamo la prestazione vomitevole della squadra:
    1)ancora una volta 1 azione e 1 gol avversario (2 azioni e 2 gol se consideriamo quello annullato)
    2)visto che è periodo di regole e punizioni io propongo un mese fuori rosa per Isla e Peluso (a prescindere): con loro in campo la mediocrità stà diventando un’abitudine, ormai si sbagliano anche i passaggi più elementari
    3)Facciamo partire Pirlo dalla panchina almeno una volta, chissà che le palle perse addormentandosi a centrocampo non diminuiscano.

    Non giudico Llorente Buffon e Ogbonna, una giornata storta può capitare, ma per Pirlo Isla e Peluso questa è quotidianità.

    Detto ciò, avanti col turnover, olio di gomito e riprendiamo a correre, che siamo diventati lenti e prevedibili… ma non nascondiamoci dietro un dito e riconosciamo che oggi abbiamo vinto grazie unicamente a un errore dell’arbitro!

  8. Per una volta, ringraziamo la dea bendata e teniamoci stretti questi 3 punti fortunatissimi nonostante le papere imbarazzanti del nostro numero 1 ed una prestazione mediocre ….. per il resto complimenti alla Roma, per gioco e qualita’…. tra le antagoniste e’ quella che mi piace di piu’…. Garcia e’ stato bravissimo e velocissimo a dare un identita’ alla squadra in un contesto, quello romano, storicamente sempre molto difficile….forza juve

  9. Juve bruttina? Certo che si. Ma Buffon, che dovrebbe parlare meno e lavorare di più, 2 papere e 2 gol! Ormai gli avversari,tutti, aspettano la Juve stando in 11 dietro la linea della palla, per giocare bene bisogna essere in 2. Turnover fondamentale, non si può giocare sempre a ritmi altissimi. Conte sta gestendo i ragazzi, fisicamente e psicologicamente, in maniera perfetta.

  10. Quagliarella e la fortuna di Conte nascondono i problemi della difesa, specie quando in campo c’é Obganna, che é bello da vedere ma insicuro nella fase difensiva. E Buffon? Llorente cresce ancora ma Tevez servirebbe in campo fin dall’inizio.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi