Interviste Juventus news

Chiellini: “Juventus, ora devi vincere. Rimarrò qui molto a lungo”

chiellini_juventusOspite del Filo Diretto di Juventus Channel, Giorgio Chiellini ha parlato del periodo della Juventus, del lavoro con il nuovo tecnico e della prossima sfida di Livorno:
"È un momento importante per recuperare energie fisiche e mentali per cercare di ripartire. Per fortuna abbiamo due settimane senza turni infrasettimanali, durante le quali potremo allenarci bene e lo stiamo facendo. Ora però dobbiamo tornare a vincere, perché altrimenti ci allontaneremmo troppo dalla zona Champions. Come ha detto Gigi, dobbiamo cercare di andare avanti in Europa League e raggiungere la Champions diretta. Non sarà facile, ma abbiamo il dovere di provarci".

Zaccheroni è molto pignolo sulla tattica: "Sta cercando di farci capire il suo credo calcistico e di dare la sua identità alla squadra. Da parte nostra c’è la massima disponibilità perché vogliamo uscire tutti insieme da questo periodo. La difesa a tre?A Livorno fino a vent’anni ho sempre giocato così e può essere una soluzione. Sicuramente è positivo avere la possibilità di giocare con più moduli, poi starà al mister adottare quello che riterrà più adatto a seconda delle partite".

Quanto ci vorrà perché la squadra assimili i dettami del nuovo tecnico?
"Spero altri due giorni… Credo ci siano le carte in regola per vincere a Livorno, ma non sarà facile, perché troveremo un ambiente caldissimo, che sente molto queste partite. Io mi sento questa squadra dentro e in questo periodo sto cercando di dare qualcosa in più, come tutti del resto. Sento la responsabilità di quest’annata storta, così come i miei compagni e c’è voglia di ripartire, perché chiudere un anno in questo modo non è pensabile".

Il cambio di allenatore è anche stato un modo per mettere i giocatori di fronte alle proprie responsabilità: "Non è che prima non avessimo responsabilità e le abbiamo sempre affrontate. Quando le cose vanno male non è mai colpa di una persona, ma di tutti». La risposta di Giorgio è anche un messaggio ai tifosi delusi: «Vivendo questa situazione in prima persona, credo di star più male io dei tifosi e penso sia così per tutti noi giocatori".

Una vittoria a Livorno sarebbe il modo migliore per allontanare la crisi: "È una sfida particolare: torno nella mia città, dove sono cresciuto. Di giocatori non è rimasto quasi nessuno rispetto ai miei tempi, forse solo Lucarelli e Danilevicius. Tornare a casa è sempre speciale, ma quando entrerò in campo non ci penserò più".

Riguardo alle voci di mercato che vedono diverse squadre interessate a lui (le due copagini di Manchester su tutti), Giorgio spazza via ogni dubbio: "Può far piacere l'interesse di grandi squadre ma non ho alcuna intenzione di lasciare la Juve: sto bene qui, spero di rimanerci a lungo e di prolungare il rapporto con la società".

(Credits: Juventus.com)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi