Champions League Shakhtar Donetsk-Juventus: i precedenti | JMania

Champions League Shakhtar Donetsk-Juventus: i precedenti

Champions League Shakhtar Donetsk-Juventus: i precedenti

Domani sera si concluderà la fase a gironi della Champions League; ai bianconeri basta un punto per qualificarsi, punto che dovrà essere conquistato nella fredda terra d’Ucraina, dove ad attendere ci sarà lo Shakhtar Donetsk di Mircea Lucescu. Nonostante gli ucraini siano già qualificati è una partita da prendere con le molle; abbiamo già visto …

Domani sera si concluderà la fase a gironi della Champions League; ai bianconeri basta un punto per qualificarsi, punto che dovrà essere conquistato nella fredda terra d’Ucraina, dove ad attendere ci sarà lo Shakhtar Donetsk di Mircea Lucescu. Nonostante gli ucraini siano già qualificati è una partita da prendere con le molle; abbiamo già visto le capacità di questa squadra ed affrontarli senza la giusta concentrazione, pensando di essere già qualificati, potrebbe rivelarsi fatale per il proseguimento del cammino nell’Europa che conta.

Le due compagini si sono affrontate 3 volte in totale con un netto equilibrio nei risultati; una vittoria, un pareggio ed una sconfitta, in cui i bianconeri sono in vantaggio solo per il numero di reti segnate, 4 vs 2.

Mentre il pareggio è ancora fresco nei nostri ricordi, 1-1 allo “Juventu Stadium” con Leonardo Bonucci che rispose immediatamente alla rete del vantaggio di A. Texeira, per trovare le altre due sfide tra le due squadre bisogna tornare indietro al 1976. Juventus e Shakhtar si affrontarono negli ottavi di finale di coppa UEFA; all’andata i bianconeri di Mr Trapattoni si imposero con un netto 3-0, reti prestigiose di Bettega, Boninsegna e Tardelli. Inutile la vittoria ucraina nel match di ritorno (1-0) ai fini della qualificazione.

Lo Shakhtar proviene, tanto per cambiare, da una vittoria esterna ottenuta contro il Kryvbas (0-2 con reti di Mkhitaryan e A. Texeira) valida per il 18° turno del campionato Ucraino; la squadra di Lucescu si trova nettamente al comando con 17 vittorie ed una sola sconfitta … la squadra capace di tale impresa è stata l’A. Kiev.

2 commenti

  1. capitan sparrow

    Ciao Rem17
    non dobbiamo affidare le nostre speranze ai problemi del Chelsea o all’appagamento dello Shaktar; dobbiamo far conto solo sulle nostre capacità. Nel derby ho visto una squadra che faticava a imporre il proprio gioco fino all’espulsione; questo fa pensare che il modulo più affidabile sia ancora il 3-5-2, oltretutto più collaudato. Hai ragione, non montiamoci la testa per quella vittoria: le condizioni in cui l’abbiamo ottenuta difficilmente si ripeteranno in Ucraina. Serviranno la testa, la grinta e l’aggressività dello scorso anno; solo se riusciremo a imporre il nostro gioco impediremo loro di far male. Dobbiamo partire per vincere, altro che, e non dobbiamo in alcun modo sentirci sicuri del pareggio. Poi alla fine andrà bene anche un pari, ma solo dopo aver dato tutto per vincere. Questa Juve può giocare solo così.

  2. Leggo in giro troppo ottimismo sul passaggio del turno da parte della JUVE.
    Troppe lodi come nel dopo Chelsea che ha portato alla sconfitta (meritata) col Milan. Ora tante lodi post-derby, vinto dopo aver tirato in cielo un rigore e dopo l’espulsione/suicidio di un avversario.
    Questi dello Shaktar non ci hanno vedere palla all’andata e quindi dovremo giocare con tutt’altra grinta domani (e senza Marchisio). Sono vulnerabili in difesa, ma prima dobbiamo prendere la palla a quei brasiliani.
    Occorre tutta un’altra Juve per qualificarci. Quasi spero nella disfatta del Chelsea in casa con i danesi, visto il periodo a dir poco nero che stanno vivendo i blues con l’arrivo di Benitez, che è mal visto dallo spogliatoio e dai senatori.
    Umili e correre come matti.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi