Castagnini a caccia di nuovi talenti per la Juventus | JMania

Castagnini a caccia di nuovi talenti per la Juventus

Da poco meno di un mese si è conclusa la sessione estiva di calciomercato, ma Renzo Castagnini e la sua squadra di osservatori sono già all’opera per trovare il sostituto di Trezeguet e per ringiovanire la rosa cercando qualche affare in giro per il mondo. La lente d’ingrandimento è puntata soprattutto sul mercato sudamericano. Durante …

castagnigniDa poco meno di un mese si è conclusa la sessione estiva di calciomercato, ma Renzo Castagnini e la sua squadra di osservatori sono già all’opera per trovare il sostituto di Trezeguet e per ringiovanire la rosa cercando qualche affare in giro per il mondo. La lente d’ingrandimento è puntata soprattutto sul mercato sudamericano. Durante l’era Moggi i giocatori del Sudamerica non erano presi molto in considerazione, come ha spiegato più volte l’ex d.g. bianconero, per via delle continue trasferte continentali alle quali dovevano sottoporsi per giocare con le rispettive nazionali. Secco e la nuova dirigenza, però, non sono di questo avviso, e puntano forte sul campionato argentino.
Ora come ora il nome che desta la maggiore attenzione è quello di Otamendi, 21 anni, centrale difensivo di grandi prospettive, ma il Vélez Sarsfield chiede già parecchi milioni. Per movimenti e personalità in molti l’hanno già accostato a Walter “The Wall” Samuel. Passando al capitolo attaccanti, la pista di gran lunga più battuta e interessante, si sta facendo largo Gustavo Lionel Pereira, 17enne in forza all’Arbol Verde, club che partecipa alla Liga Sanjuanina. Questo giovanissimo attaccante è dotato di buona tecnica e prestanza atletica. Ha recentemente fatto un provino con il Nizza, ma è poi finito nel mirino di Juventus e di Milan. Sarebbe una scommessa, ovviamente, ma di quelle che possono rivelarsi un colpaccio. Così come potrebbe rivelarsi azzeccato puntare su Pablo Mouche (22 anni l’11 ottobre): anche se nel suo caso, visto che ha qualità acclarate e già molto apprezzate, l’unico azzardo sarebbe l’ambientamento nel campionato italiano. “Il topo”, come lo hanno soprannominato i tifosi del Boca Juniors, ha infatti avuto modo di mettersi in mostra con l’Under 20 argentina, destando l’interesse, ad esempio, del Parma, che aveva offerto 5 milioni di euro.
Facendo un passo indietro di qualche metro troviamo il trequartista-clone di Giovinco: si chiama Diego Mario Buonanotte (22), 160 cm per 60 kg, 54 partite e 13 gol nel River Plate. Ma non è necessario guardare oltreoceano per poter trovare qualche buon affare. Il 19enne Jonathan Urretavizcaya è nato a Montevideo, ma gioca nel Benfica e ha già maturato la giusta esperienza che serve per giocare nei campionati europei. Per lui, già corteggiato dalla Fiorentina, occorrono circa 3 milioni di euro. In Inghilterra gioca poi Frank Nouble, classe 1991, prima punta potente, ma tecnicamente molto dotata. Il West Ham lo ha soffiato al Chelsea e Zola ne ha già decantato le capacità. La Juventus è pronta a consentirgli di metterle in mostra a grandissimi livelli.
(Stefano Glenzer per Tuttojuve.com)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi