Cassano dà del quaquaraquà a Conte, Chiellini difende il mister | JMania

Cassano dà del quaquaraquà a Conte, Chiellini difende il mister

Cassano dà del quaquaraquà a Conte, Chiellini difende il mister

Nel giorno in cui vengono rese pubbliche le motivazioni della sentenza del Tnas su Antonio Conte, si riaccende la polemica a distanza tra la Juventus e Antonio Cassano. Il tutto ebbe inizio con un’itervista televisiva a ‘Che tempo che fa?’ del calciatore dell’Inter, che confermò di aver rifiutato più volte la Juve perché “lì vogliono …

Nel giorno in cui vengono rese pubbliche le motivazioni della sentenza del Tnas su Antonio Conte, si riaccende la polemica a distanza tra la Juventus e Antonio Cassano. Il tutto ebbe inizio con un’itervista televisiva a ‘Che tempo che fa?’ del calciatore dell’Inter, che confermò di aver rifiutato più volte la Juve perché “lì vogliono solo soldatini”. Non si fece attendere la risposta di Leonardo Bonucci, cui è seguita qualche giorno fa una battuta di Conte durante la live chat con i tifosi. “Se dietro l’uomo c’è solo un chiacchierone allora preferiamo lasciare questo giocatore agli altri“, precisò il tecnico bianconero. Oggi la reazione di Cassano intervistato da ‘Sport Mediaset’: “Quaquaraquà non sono io, ma lui che è stato squalificato per omessa denuncia. Ho fatto tante cassanate nella mia carriera e per questo sono stato squalificato. Se lui viene a parlare di moralità a me è finito il mondo. Lui che, lo ripeto, è stato squalificato per omessa denuncia. Bonucci? Conosco bene Leo, è un bravo ragazzo. È attaccatissimo alla nazionale. Ha detto la verità, io ho sempre fatto fatica a correre. Non mi sono offeso. Accetto la battuta perché rimane in ambito calcistico. Stringere la mano alla Juventus? Certo, stringo la mano a tutti“.

Da Vinovo la reazione della Juventus tramite le parole di Giorgio Chiellini, raggiunto da ‘Sky Sport’: “La moralità del mister è da 110 e lode, non si può mettere in dubbio“, precisa il difensore bianconero appena rientrato dalla nazionale. “Voglio evitare di entrare nel merito – ha aggiunto ancora Chiellini – ma mai nessuno ha messo in dubbio la moralità del mister. Antonio (Cassano, ndr) credo che il treno per la Juventus l’abbia ormai perso. Non so se per scelta sua o meno, ma a questa età non c’è più possibilità di giocare nella Juventus. Le loro strade non si sono mai incontrate, e noi cercheremo di batterlo sul campo“.

Tornando sull’assenza di Conte dalla panchina, infine, Chiellini ha precisato che “la sua assenza (la domenica in panchina, ndr) fosse meno problematica, anche perchè lavoriamo con lui tutta la settimana, ma ci sono alcune cose che non le puoi fare prima e l’allenatore in certe situazioni è importante. Adesso manca meno di un mese al suo rientro e quando tornerà avremo una marcia in più. Lui è sicuramente la persona che ha cambiato la squadra in quest’ultimo anno e mezzo“, conclude Giorgio.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=EcR41NbVkpM[/youtube]

7 commenti

  1. La dichiarazione di Cassano, sicuramente fuori luogo, è lo specchio dell’opera diffamatoria e deviante operata dai media ai danni di Antonio Conte e la FC Juventus.
    Tutto qui…purtroppo.
    Attendo solo il giorno in cui vi sia un canale tematico VERO per la FC Juventus ove offrire informazione seria e competente.

  2. Non ha neanche un unghia del Mister..
    Tamarro ignorante arricchito!

  3. Come siamo cadutti in basso. Rispondere a un essere che non sa neanche parlare in Italiano. Per di piu con notta ufficiale sul sito della Juve. Mah…

  4. Concordo con “JuvemiaJuve”..inutile stare a perder tempo a controbattere affermazioni di certa gente..fosse venuto alla juve magari avrebbe vinto qlc nella sua ridicola carriera!

  5. Professionalità. Dal Vangelo secondo Cassano.

    “Arrivo lì ( al Real Madrid, ndr) che peso 86 chili, sono quasi un bue, ne dovrei smaltire cinque. Il problema è che a Natale mi sono sfondato di tutto: pesce, primi, secondi, terzi, pandoro, panettone: un casino insomma. Invece di dimagrire, da lì a poco, ingrasserò. Gioco poco e mangio tanto. Arriverò presto a quota 91. Un bue intero, adesso. Se ne accorge Carlos Latre, il più bravo imitatotre spagnolo e comincia a fare lo sketch con me che sfondo le recinzioni per prendere patatine, cornetti, olive. Io in realtà non avevo bisogno di sfondare, era molto più facile. In ritiro all’Hotel Mirasierra, per esempio, noi eravamo tutti al 5° piano. Quindi prendevo una stanza al quarto o al sesto e facevo salire la ragazza durante la notte. Avevo un cameriere amico, al quale davo 50 euro a ritiro. Il suo compito era portarmi 3 o 4 cornetti dopo aver trombato, perchè è normale che ti viene fame alle due o alle tre di notte. E allora che fai? Dopo che trombi devi mangiare: e io quello facevo. Considerati i 50 euro mi sembra che non facesse nemmeno tanto sforzo. Portava i cornetti sulla scala d’emergenza, io accompagnavo quella là e facevamo lo scambio. Alla pari. Lui si prendeva la tipa e la faceva uscire dalla porta di dietro. Intanto mi sfondavo di cornetti alla crema. Sesso più cibo: la notte perfetta”.

  6. D’accordissimo @Zebrato. Io non avrei nemmeno perso tempo e fiato a rispondere la seconda volta a questo DEMENTE patologico.

  7. Accostare il nome di Cassano a quello di Conte, significa che il mister Juventino è stato degradato.
    Il confronto non regge!!!
    Infatti: Conte : Cassano = oro : piombo.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi