Carlo Nesti: "Una Juve... emozionante" | JMania

Carlo Nesti: “Una Juve… emozionante”

Se ci fosse l’Avvocato Agnelli, come nell’era Maifredi, la definirebbe “Juve emozionante”. Chi si attendeva un passo avanti, rispetto alla Samp, si è trovato alle prese, al contrario, con lo stesso spettacolo. Sei gol subiti in 180 minuti, una difesa nella quale il solo Chiellini è degno dello squadrone del passato, e un centrocampo in …

Se ci fosse l’Avvocato Agnelli, come nell’era Maifredi, la definirebbe “Juve emozionante”. Chi si attendeva un passo avanti, rispetto alla Samp, si è trovato alle prese, al contrario, con lo stesso spettacolo. Sei gol subiti in 180 minuti, una difesa nella quale il solo Chiellini è degno dello squadrone del passato, e un centrocampo in cui Melo e Sissoko hanno in comune l’abbondanza di quantità e la carenza di qualità. Aggiungiamo il fatto che, in attacco, serve a poco un Krasic convincente senza un centravanti vero, e che, con gli infortuni contemporanei di Traoré e De Ceglie, non esiste più un terzino sinistro di ruolo. Tocca a Grosso?

(di Carlo Nesti per Nestichannel.it)

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi