Camoranesi "Giusto mettere la terza stella, ma quei due scudetti ormai sono andati..." | JMania

Camoranesi “Giusto mettere la terza stella, ma quei due scudetti ormai sono andati…”

Camoranesi “Giusto mettere la terza stella, ma quei due scudetti ormai sono andati…”

Dopo i ringraziamenti di David Trezeguet, anche Mauro German Camoranesi ha voluto dire grazie a Gigi Buffon per la dedica del tricolore numero 30 conquistato dalla Juventus: “Ringrazio Buffon per le sue parole ma sono tutti quelli che amano questi colori a dover ringraziare lui e gli altri giocatori per questo scudetto. Hanno riportato la città, la squadra e loro …

Dopo i ringraziamenti di David Trezeguet, anche Mauro German Camoranesi ha voluto dire grazie a Gigi Buffon per la dedica del tricolore numero 30 conquistato dalla Juventus: “Ringrazio Buffon per le sue parole ma sono tutti quelli che amano questi colori a dover ringraziare lui e gli altri giocatori per questo scudetto. Hanno riportato la città, la squadra e loro stessi in primo piano ovvero il posto che la Juve non avrebbe mai dovuto abbandonare“. Raggiunto dai microfoni di ‘Sky Sport’, l’ex campione del mondo ha poi aggiunto: “Sono felice per i miei ex compagni, perché hanno fatto tanti sacrifici per raggiungere questo obiettivo. Il passo difficile è stato quello di vincere lo scudetto, quello più difficile ancora sarà fare bene in Champions League il prossimo anno. La Juve ha le qualità per tornare protagonista e spero di rivederla vincere anche nelle competizioni europee“.

Sul tema del momento, la terza stella, Camoranesi si esprime così: “E’ giusto metterla sulla maglia. Tutti gli juventini lo sentono e lo vogliono, le regole però sono altre. Quei due scudetti tolti non verranno mai restituiti ma per gli juventini sono 30, come per me“, spiega l’italo-argentino facendo eco alle parole di Del Piero. “Sono stati anni difficili ma ora è il momento di gioire. A Torino ci sarà una grande festa, per questo abbraccio tutti i tifosi. Saluto anche i miei compagni e mi congratulo di cuore: a presto!“, conclude Mauro.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi