Calcioscommesse: domani le decisioni della Commissione Disciplinare dopo le richieste di Palazzi | JMania

Calcioscommesse: domani le decisioni della Commissione Disciplinare dopo le richieste di Palazzi

Calcioscommesse: domani le decisioni della Commissione Disciplinare dopo le richieste di Palazzi

Le sentenze della Commissione Disciplinare in merito al doppio filone del Calcioscommesse verranno rese note domani, a 24 ore circa dalla finale di Supercoppa Tim tra Juventus e Napoli. L’organo presieduto dal giudice Sergio Artico è chiamato a valutare le posizioni di 6 club (Ancona, Bologna, Grosseto, Lecce, Novara, Udinese) e di 25 tesserati dopo …

Le sentenze della Commissione Disciplinare in merito al doppio filone del Calcioscommesse verranno rese note domani, a 24 ore circa dalla finale di Supercoppa Tim tra Juventus e Napoli. L’organo presieduto dal giudice Sergio Artico è chiamato a valutare le posizioni di 6 club (Ancona, Bologna, Grosseto, Lecce, Novara, Udinese) e di 25 tesserati dopo le richieste del procuratore federale Stefano Palazzi. Tra i sanzionati dovrebbero esserci il tecnico della Juventus, Antonio Conte, il suo vice, Angelo Alessio e i giocatori bianconeri Leonardo Bonucci e Simone Pepe. Non verranno prese in considerazione, invece, le posizioni dei napoletani Cannavaro e Grava, e dello stesso club azzurro, la cui posizione verrà stranamente valutata a settembre. Per l’ennesimo processo privo di equità da parte della Giustizia Sportiva, dunque, si parla di possibile assoluzione per Bonucci e Pepe, mentre a Conte saranno comminati almeno 10 mesi, dopo la richiesta di un anno e mezzo da parte di Palazzi.

6 commenti

  1. Contemiocapitano

    Barzelletta sportiva…. la difesa di Conte chiede di poter esporre la propria tesi… palazzi (sempre con il minuscolo) interviene e blocca tutto adducendo il fatto che non c’è tempo…. beh, l’inquisizione era un processo mooooltoooo più democratico. Ecco appunto, non giustizia sportiva ma barzelletta sportiva e lo dimostra il fatto che tutto il mondo ride dietro a questa (in)giustizia da scherzi a parte, ma per il loro (non certo nostro) pres. federale il succitato “signore” ha sempre operato bene, anche e soprattutto quando fa andare in prescrizione gli onestoni come loro. Ricordiamolo sempre, Atalanta dei navigli (senza offesa x la gloriosa squadra Orobica): unica squadra con art. 6 diretto – illecito sportivo (e non inventato al momento quale quello affibbiato alla Juve contro ogni regola giudiziaria, stile processo di Norimberga, che vuole il titolo di reato esistente al momento del compimento del fatto), ma purtroppo prescritto a orologeria…. da sganasciarsi dalle risate. Buona Juve a tutti.

  2. Io scommetto che si inventano qualcosa per dare cmq qualcosa sia a Pepe che a Bonucci altrimenti non sarebbero abbastanza ridicoli.

    Se gia’ li prosciolgono significa che un briciolodi dignità questi signori la conservano.

    Ma vista l’aria che tira io credo che daranno cmq una squalifica.

    LESTOFANTI

  3. frano fiumicino

    ATTENTI SIGNORI……..QUESTI GALANTUOMINI SONO CAPACI DI TUTTO.

  4. Capitan Haddock

    Vediamio, su Bonucci e Pepe non sono tranquillisimo…. temo il trappolone.

  5. Era meglio che gli avvocati di Conte non si presentavano al processo, tanto non sarebbe cambiato nulla. Nessun avvocato al mondo sarebbe riuscito a cambiare qualcosa, le sentenze sono già scritte.

  6. In realta’ domani il cavaliere “Lord Farquaad” ed il suo servo comunicheranno alla disciplinare le sentenze farsa su bonucci pepe e soprattutto colui che deve essere punito a tutti i costi … Antonio Conte…..forza juve

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi