Calciopoli | Tavecchio | Juve | Perché insiste?

Calciopoli, Tavecchio attacca: “Perché la Juve insiste?”

Calciopoli, Tavecchio attacca: “Perché la Juve insiste?”

Calciopoli, ferita ancora aperta: il presidente federale Carlo Tavecchio torna a parlare di lite temeraria da parte della Juventus

Calciopoli, ferita ancora aperta. Sembra una frase fatta ma è quanto mai vera: oggi, il presidente della Figc Carlo Tavecchio è tornato a parlare della richiesta danni da parte della Juventus. Il club bianconero, chiede 444 milioni di euro al ‘palazzo’, per un processo sportivo parso parziale e con una disparità di trattamento riconosciuta anche dalla richiesta del Procuratore Palazzi finita in prescrizione.\r\n\r\n“Calciopoli è stata una mazzata – le parole di Tavecchio riportate da ‘Tuttosport’ – e non capisco perché la Juve insista con la richiesta di risarcimento danni alla Federazione. È una lite temeraria…”. Parlando poi delle riforme del calcio italiano, poi, lo stesso numero uno della Federcalcio si lascia andare ad una dichiarazione che sta facendo molto discutere.\r\n

LEGGI ANCHE  Calciomercato Juventus: Hernanes in Cina, a ore l’ufficialità

Tavecchio: non solo Calciopoli

\r\n“Dobbiamo fare di tutto per avere campi senza barriere. E se qualcuno invade il terreno di gioco, lo si manda in galera. Punto. La violenza è un problema enorme anche nei dilettanti, ma tutto ha un perché: in Italia manca la cultura sportiva. Se noi applicassimo le norme in modo rigido, solo 5 squadre si potrebbero iscrivere alla Serie A. La mia idea è nota: 18 squadre in Serie A, 20 in B, due gironi da 20 in Lega Pro”. La domanda sorge spontanea: perché non si applicano le norme in modo rigido?\r\n\r\n

2 commenti

  1. Livio Teseo Operamolla

    “perché non si applicano le norme in modo rigido?” \r\nSemplice: perché tra quelle 5 squadre non ci sono i presidenti che lo hanno votato……

  2. Sig.tavecchio la federazione deve quei soldi alla juve perche e stato tutto una farsa e come tale la juve avuto delle perdite sia economiche che d’immagini.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi