Calciopoli, oggi al processo si parla di schede svizzere | JMania

Calciopoli, oggi al processo si parla di schede svizzere

Ieri a Napoli ha avuto luogo la penultima udienza per chi come Antonio Giraudo, implicato nello scandalo di Calciopoli del 2006, ha chiesto il rito abbreviato. I legali di Tullio Lanese, ai tempi presidente dell’Associazione arbitri, hanno contestato l’accusa di associazione a delinquere, per la quale i due pm avevano chiesto una condanna di due anni. Nella …

moggiIeri a Napoli ha avuto luogo la penultima udienza per chi come Antonio Giraudo, implicato nello scandalo di Calciopoli del 2006, ha chiesto il rito abbreviato. I legali di Tullio Lanese, ai tempi presidente dell’Associazione arbitri, hanno contestato l’accusa di associazione a delinquere, per la quale i due pm avevano chiesto una condanna di due anni. Nella prossima udienza, fissata per il 14 dicembre, ci sarà spazio per le repliche dei pm e probabilmente interverranno anche le parti civili. Nel caso i tempi dovessero prolungarsi, la sentenza potrebbe slittare a gennaio. E in questo processo abbiamo già intuito che la fretta non è di casa.
Prosegue invece oggi il processo ordinario con una giornata dedicata alle schede svizzere, che sarebbero state acquistate da Luciano Moggi. Si prospettano toni accesi. A deporre il maresciallo dei Carabinieri del nucleo operativo di Roma (via Inselci).
Per quanto riguarda la ricusazione l’udienza è fissata per il 21 dicembre, quando la Corte d’Appello di Napoli dovrà decidere in merito alla presidente Teresa Casoria.

Credits: 24OrediSport
Fracassi Enrico
– Juvemania.it

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi