Calciopoli: Nucini, sempre più boomerang nerazzurro. Dov'è il "modello 45"? | JMania

Calciopoli: Nucini, sempre più boomerang nerazzurro. Dov’è il “modello 45”?

Calciopoli: Nucini, sempre più boomerang nerazzurro. Dov’è il “modello 45”?

Danilo Nucini ha affermato, negato, ritrattato, poi riaffermato, poi rinegato… Nel corso delle varie udienze del processo noto ai più come Calciopoli, “il cavallo di Troia” scelto dall’Inter mentre era ancora in attività, per scardinare il presunto sistema Moggi, si è rivelato un vero e proprio boomerang che, nonostante la prescrizione, mette in serio imbarazzo …

Danilo Nucini ha affermato, negato, ritrattato, poi riaffermato, poi rinegato… Nel corso delle varie udienze del processo noto ai più come Calciopoli, “il cavallo di Troia” scelto dall’Inter mentre era ancora in attività, per scardinare il presunto sistema Moggi, si è rivelato un vero e proprio boomerang che, nonostante la prescrizione, mette in serio imbarazzo i colori nero e azzurri. Soprattutto sul colloquio con la Boccassini, l’ex arbitro ha gettato inquietanti ombre (anticipando addirittura di 3 anni la malattia la morte del suo amico Facchetti) che si è poi rifiutato di rischiarare. Perché? A qual guisa? Ecco cosa scrive in merito oggi Alvaro Moretti per ‘Tuttosport’.

Una que­stione spinosa evocata con for­za durante l’audizione di Nuci­ni, che – una volta verbalizza­ta – potrà integrare l’interroga­torio del 12 ottobre 2006 avve­nuto davanti a Borrelli, è quella del “modello 45” con cui la pm di Milano, Ilda Boccas­sini, mandò in archivio la visi­ta dell’ex arbitro alla Procura di Milano nell’autunno 2003. Cosa si disse in quel colloquio, veramente? La reticenza di Nucini ad entrare nello speci­fico scatena mille curiosità e tutte importantissime per la sfera sportiva dell’indagine sportiva. Per fortuna, dopo un anno e mezzo di silenzio della Procura milanese sulle richie­ste reiterate del difensore di Massimo De Santis, Paolo Gallinelli, ecco che la stessa giudice Casoria a Napoli s’è fatta venire la curiosità: troppo smaccato il modo in cui Nucini ha provato a sviare. «Abbiamo chiacchierato di calcio, parla­vano di calcio, parlavamo di calcio». Fino alla grottesca spiegazione che non si sia en­trati nello specifico delle cose raccolte con Facchetti per pu­dore, rispetto alla malattia e la morte, che avvengono tre anni dopo il passaggio di Nucini in Procura a Milano. Non dice nulla, anzi nega Nucini sulla circostanza – riferita senza querele o smentite da Repub­blica – delle possibili registra­zioni di Facchetti dei colloqui privati col «cavallo di troia» in­terista che parla dell’indagine privata effettuata per almeno un anno e due mesi nella Can da Nucini come «la nostra in­dagine, il nostro lavoro». E allo­ra acquisire quel “modello 45” è davvero importante anche per l’indagine sportiva: si deve chiarire che cosa fece e non fe­ce la società nerazzurra di quello di cui parla con diverse versioni Nucini. Insomma: olelè, olalà, il modello 45 fatece­lo vede’ e fatecelo tocca’.

9 commenti

  1. Ashasashashahsasha io manko lo perto ur troppo siamo solo noi d avere ragione m la gente all’esterno ne e totalmente ignara anzi tutt’altro !!!

  2. Consiglia una visita da un buono psichiatra

  3. @salvatore

    ho aperto il link, ho letto bild, ho chiuso subito la pagina

  4. Ragazzi il tutto era marcio sin dall’inizio. LE intercettazioni di Moggi erano nel cassetto di Guariniello che nonostante fosse antijuventino nato, ha deciso di archiviare il tutto perché dalle indagini non era emerso nuilla di che e dalle intercettazioni non era chiaro alcun reato. Poi improvvisamente i faldoni passano da Torino a Napoli dove c’è l’amico Narducci. Amico di chi? Mio? No, ma di qualcuno con il quale va a cena e presenta pure libri assieme. La stampa cosa fa? Parte in quarta… Ci dice perfino che il fatto che fossero i designatori a chiamare Moggi è un aggravante: erano così asserviti – scrive Repubblica – che non aspettavano di farsi chiamare ma lo chiamavano loro. E in merito alle telefonate di Bergamo a Moratti che scrivono i giornali? Che questo evidenzia che Moratti non telefona, non era interessato ad avere influenza nel mondo arbitrale, anzi gli dava pure fastidio che lo chiamassero… Mi fermo qui, è tutto ridicolo dalla testa ai piedi. Ma siamo in Italia.

  5. ma ci vogliono 8 anni per sapere cosa c’e` di importante in quel dossier?

    fossi stato narducci me lo sarei fatto dare immediatamente e portato in tribunale.

    se non lo ha fatto e` solo perche` non c’é niente contro Moggi, ma anzi probabilmente dentro ci sono abbastanza prove per aprire un processo contro qualcun altro, magari proprio di milano.

    OT, ma tutto il lavoro di nucini e san giacinto, lo spionaggio del cavallo di t***a, ecc… sono in 1 SOLA PAGINA DEL MISERO MEMORIALE!?!?!?! possibile che giantriste non abbia fatto un servizio per le jene sullo scandalo della corruzione nel calcio usando proprio QUEL MEMORIALE?!?!?!?
    e sulla carta igienica rosa ancora parlano di san giacinto.
    RIDICOLI!!!!!

  6. @YELLOWTEETHDEATH: a parte il fatto che, meschinamente, mi aggiungo all’augurio del tuo nick…

    …hai tristemente ragione. Da un lato ciò che sta venendo fuori da Napoli spero sempre che porti a qualcosa…
    …da un altro so benissimo che, essendo in questo paese di m***a, finirà tutto a tarallucci e vino. Una pacca sulla spalla, amici come prima…e ingoiamo l’ennesima porzione di m***a fresca fresca. Con buona pace della NOSTRA Juve e dell’italia intera che, si sa, ha perso la capacità di indignarsi da quel lontano 1861…

  7. YellowTeethDeath

    Dopo aver ascoltato i processi, mi rendo conto che l’itaglia è un paese di merda.Se e appena potrò me ne andrò da sto schifo che puzza di binter e cilan. E’ limpido che ce l’hanno messa nel c**o spingendo bene a modo. Da 5 anni tutto quello che è successo in questo mondo di cartone fatto di sabbia rosa e puzza di milano è FALSO. La giustizia in itaglia non esiste,ne penale,ne tantomeno sportiva (vorrei vedere cosa succederebbe ad un cittadino “normale”, che si presentasse all’aeroporto con un passaporto falso).Se non verrà radiata tutta milano dal mondo del calcio tutto quello che è avvenuto dal 2006 e che avverrà sarà falso come i trofei vinti da quelle merde milanesi false e di cartone.comunque spero ancora nella Casoria,che sta facendo cagare addosso quell’altro venduto di cazzucci e cagazzi.VERGOGNATEVI E DIMETTETEVI.SIETE LA VERGOGNA DELLA VERA ITALIA.

  8. ma nel 2006 x la Giustizia Sportiva non bastava solo il sospetto? Adesso è ammesso da Nucini che si è visto per due anni con Facchetti …. c’è la certezza…cosa serve ancora?

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi