Calciopoli, gli inquirenti napoletani: "il reato è stipulare accordi illeciti, non la semplice telefonata" | JMania

Calciopoli, gli inquirenti napoletani: “il reato è stipulare accordi illeciti, non la semplice telefonata”

Il significato attribuito alle intercettazioni nel corso dell’indagine di Calciopoli, rappresenta ”disinformazione allo stato puro”. Così fonti degli inquirenti che hanno condotto l’inchiesta napoletana sugli illeciti nel mondo del calcio commentano le notizie diffuse oggi. ”Il reato – spiegano le fonti – non è parlare al telefono, ma è reato quando si stipulano accordi illeciti. Le vittime …

calciopoliIl significato attribuito alle intercettazioni nel corso dell’indagine di Calciopoli, rappresenta ”disinformazione allo stato puro”. Così fonti degli inquirenti che hanno condotto l’inchiesta napoletana sugli illeciti nel mondo del calcio commentano le notizie diffuse oggi. Il reato – spiegano le fonti – non è parlare al telefono, ma è reato quando si stipulano accordi illeciti. Le vittime non possono essere trasformate in autori del reato”.
Questo lancio dell’agenzia ANSA ha quasi dell’incredibile: per evitare di insultare in maniera pesante questa gentaglia, che se lo meriterebbe, mi limiterò a ricordare agli “inquirenti” che a tutt’oggi non esiste alcuna prova di illeciti sportivi a carico della Juventus FC, del signor Luciano Moggi o di altre figure ricollegabili ai bianconeri e che la stessa Juventus FC è stata sbattuta in B per un sentore popolare.
Forse a furia di leggere la Gazzetta si sono auto-convinti che effettivamente la Juventus è stata condannata per mazzette scambiate nei bagni degli spogliatoi o altre cose del genere. Daltronde se il giullare Auricchio utilizzava il giornaletto rosa per stilare le sue classifiche, non vedo perchè non debbano averlo fatto anche gli inquirenti napoletani….
Proprio ieri il Direttore ha ribadito pubblicamente: o tutti innocenti, o tutti colpevoli.
E ora torno a sedermi sulla riva del fiume…

Fracassi Enrico – Juvemania.it

4 commenti

  1. quali sono gli illeciti ?…………..quale è la differenza delle telefonate di Moggi e Moratti?………….perche fino ad oggi le telefonate di Moratti non esistevano?……….
    vvedremo………….
    La procura di Napoli ha reagito dopo la pubblicazione delle telefonate tra Moratti e Bergamo parlando di un tentativo di “fare disinformazione” e sottolineando che l’esistenza di una telefonata non rappresenti necessariamente un reato. La cosa che però lascia molto perplessi arrivati a questo punto, è che il Pm Giuseppe Narducci in data 27 Ottobre 2008, nella sua requisitoria di apertura del processo celebrato con rito abbreviato nei confronti di 11 imputati, tra i quali Antonio Giraudo, aveva smentito categoricamente l’esistenza di altre telefonate che riguardassero altri dirigenti; ”balle smentite dai fatti” per usare le sue parole.
    Lo scopo era quello di liquidare la tesi sostenuta da diversi imputati, tra i quali Moggi e Giraudo, seconda la quale ad intrattenere rapporti con i designatori erano tutti i dirigenti di tutte le squadre e che la cosa fosse normale e risaputa. Queste le parole del Pm Narducci nella sua requisitoria:
    ”Piaccia o non piaccia agli imputati non ci sono mai telefonate tra Bergamo o Pairetto con il signor Moratti, o con il signor Sensi o con il signor Campedelli, presidente del Chievo. Ci sono solo quelle persone (gli attuali imputati, ndr), perché solo quelle colloquiavano con i poteri del calcio. I cellulari erano intercettati 24 ore su 24: le evidenze dei fatti dicono che non e’ vero che ogni dirigente telefonava a Bergamo, a Pairetto, a Mazzino o a Lanese: le persone che hanno stabilito un rapporto con questi si chiamano Moggi, Giraudo, Foti, Lotito, Andrea Della Valle e Diego Della Valle”
    Adesso il Pm Narducci dovrà spiegare il perché di queste sue affermazioni, e chiarire se la sua negligenza fu di natura colposa o dolosa. Un velo sempre più torbido avvolge dunque la vicenda che adesso merita chiarezza nel più breve tempo possibile vista la grossolanità delle contraddizioni emerse che non lasciano margini ad interpretazioni di sorta.

  2. le bugie hanno le gambe corte

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi