Calciopoli ecco le motivazioni: non alterato il campionato 2004-2005 | Juvemania

Calciopoli ecco le motivazioni: non alterato il campionato 2004-2005

Calciopoli ecco le motivazioni: non alterato il campionato 2004-2005

Ci siamo! Il quotidiano torinese ‘Tuttosport’ sta in queste ore leggendo le motivazioni della sentenza di primo grado del Processo di Calciopoli e sta riportando nella propria edizione online i primi dettagli di quelli che sono stati i motivi della condanna di Luciano Moggi e Co. Stando a quanto si legge su Tuttosport.com, dunque, ci …

Ci siamo! Il quotidiano torinese ‘Tuttosport’ sta in queste ore leggendo le motivazioni della sentenza di primo grado del Processo di Calciopoli e sta riportando nella propria edizione online i primi dettagli di quelli che sono stati i motivi della condanna di Luciano Moggi e Co. Stando a quanto si legge su Tuttosport.com, dunque, ci sarebbe la conferma che il campionato 2004-05 non è stato alterato, ma i giudici hanno deciso di punire il ‘pericolo di frode’. “Il dibattimento in verità non ha dato la prova del procurato effetto del risultato finale del campionato 2004/2005”, spiega nelle motivazioni la giudice Teresa Casoria. Moggi e gli altri sono colpevoli del reato di “pericolo di frode”: le telefonate (seppur telefonassero tutti), le cene (seppur cenassero tutti), sarebbero la prova dell’esistenza “di un quadro sociale delle condotte indicativo di una generalizzata tendenza a conquistare il rapporto amichevole, in funzione del suggerimento, con designatori e arbitri, che pero’ non e’ di per se idoneo, ad avviso del collegio, a precludere il giudizio sui reati”. La corte, comunque, per gli imputati riconosce che “la posizione rispetto ala contestazione esce fortemente ridimensionata dal dibattimento“.

Addirittura, a pagina 85 delle motivazioni, viene riconosciuto il metodo alquanto bizzarro nella selezione delle telefonate: “la difesa e’ stata in fatto molto ostacolata nel suo compito dalla mole delle telefonate, 171 mila, e dal metodo adoperato per il loro uso, indissolubilmente legato a un modo di avvio e sviluppo delle indagini per congettura, emerso dal dibattimento“.

Per quel che riguarda il sorteggio e le schede svizzere… si legge “che il sorteggio non sia stato truccato, così come hanno sostenuto le difese, e’ emerso in maniera sufficientemente chiara al dibattimento. Incomprensibilmente il pubblico ministero si e’ ostinato a domandare ai testi di sfere che si aprivano, di sfer scolorite e di altri particolari, se il meccanismo del sorteggio per la partecipazione ad esso di giornalista e notaio era tale da porre i due designatori, Bergamo e Pairetto nell’impossibilita di realizzare la frode”.

Nonostante ciò, il giudice ritiene che il “metodo pacificamente artigianale” del maresciallo Di Laroni sovrastima i contatti tra le schede, ma ritiene credibile che i contatti ci fossero e l’attribuzione, visto che “taluni hanno confessato il possesso della scheda”, sia convincente per l’identificazione col singolo imputato. I capisaldi della condanna, dunque, paiono risiedere interamente nelle Sim. Intanto, continua ‘Tuttosport’, andando ad analizzare le singole frodi appaiono evidenti le discrepanze tra la sentenza del rito abbreviato che ha condannato Giraudo e il primo grado di Napoli: tutto qui si gioca sui contatti non intercettati (si poteva, perché non lo hanno fatto?) sulle schede straniere.

In merito all’affare Paparesta, il tribunale di Napoli ha ritenuta non veritiera la storia del sequestro, ma scrive: ”Pur se è risultato non vero quello che lo spavaldo Moggi andava diochiarando in giro, e per telefono, cioé di avre chiuso l’arbitro Paparesta nello spogliatoio… nondimeno va valutata la reazione di Paparesta a quella che era pur sempre stata una protesta fuori misura di Moggi per gli errori dell’arbitro, di non inserimento cioé del comportamento furioso nel referto arbitrale, reazione che va interpretata come un effetto del timore reverenziale nei confronti della persona”.

Grave, inotre, viene ritenuta l’ingerenza negli ‘affari della Figc’ con i cui esponenti Moggi aveva un ”rapporto disinibito” come emerso in una telefonata con l’ex presidente Franco Carraro che testimonierebbe ”l’alto livello dell’invadenza nelle soluzioni tecniche”.

Scarica da qui il PDF completo delle motivazioni

29 commenti

  1. Ritorno a dire che le intercettazioni telefoniche in sede processuale non rapprresentano una prova, ma solo un “aiuto” allo svolgimento delle indagini.E’necessario avere prove concrete e incontrovertibili, che quello che è stato fatto oggetto di “intercettazione”, fosse in procinto di realizzarsi.Da questo processo emerge che moggi stato condannato per le Sim Svizzere (non fu mai chiesta a rogatoria, e non si conoscono contenuti di tali cnversazioni), ma lo si condanna per quello che si presuppone abbia fatto.
    A tal proposito vi riporto uno stralcio dell’articolo apparso su JU29ro:
    -“Dunque nella vicenda Calciopoli ci troviamo “al limite della sussistenza del reato di tentativo”, e cioè un modo immaginiamo sensato dal punto di vista giuridico, ma alquanto contorto dal punto di vista concreto, per dire che quanto faceva Moggi era al limite del tentare una frode. Dunque non esattamente una frode. Qualcos’altro. Qualcosa che possono capire gli avvocati e i magistrati, senza poterlo spiegare alla gente comune. Alcuni utenti di forum bianconeri, gente normale che oggi ha iniziato a leggere e commentare il documento, hanno ricordato il film “Minority Report”, la distopia spielberghiana di un futuro non lontano nel quale si puniscono i reati prima che possano avvenire. Evidentemente la legge italiana del 2012 non è così lontana dall’incubo americano del 2030…
    In poche parole è stato fatto un “processo alle intenzioni”……..VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Già dalle prime battute, nel 2006, si era capito che avevano incastrato Moggi e la Juve, senza via di uscita, soprattutto x la Giustizia Sportiva. La Battaglia, da subito, non doveva esserex l’innocenza (come dice ACB BlogUccdidelpiero “…. basta anche il tentativo di. Che permette di scrivere tutto e il contrario di tutto, tanto non devi dimostrare niente….”). Doveva essere una Battaglia x l’EQUITA’: anche l’inter doveva pagare (e molto di più con artt 1 e 6).
    Non fu fatto; la storia è stata scritta; pochi amano la Verità e molti preferiscono la superficialità; adesso è durissima

  3. Esatto kurtz, mentono sapendo di mentire e non lo nascondono, più che una motivazione per una sentenza sembrano delle scuse di un bambino coperto di marmellata dalla testa ai piedi ” alla fine dobbiamo ammettere che la presunzione di innocenza in un altra causa avrebbe portato a ben altro esito , ma il peso politico e mediatico fa si che noi si accetti questa farsa per passare la palla al secondo grado di giudizio”.

  4. Ho appena finito di leggere le motivazioni della sentenza, almeno nelle sue parti principali. Vi posso assicurare, con cognizione di causa, che o la Casoria ci ha dato il la per un ricorso in appello in surplace, o devono rivedere i criteri di svolgimento dell’esame in magistratura. L’unico elemento sui cui si fonda la condanna sono le famigerate sim svizzere, anche se è lo stesso giudice che definisce il metodo degli investigatori”artigianale”. I testimoni dell’accusa, ad iniziare dal prezzolato di Nucini (quello a cui Poilillo faceva i colloqui di lavoro), sono stati smontati. Le stesse indagini sono state sputtanate. Però, arrampicandosi sugli specchi – vi consiglio di provare a dare un’occhiata ai capi che riguardano la condanna di Dondarini e Dattilo; valutazioni deliranti – sono riusciti a condannare ugualmente Moggi.Allucinante
    Mentono sapendo di mentire. Anche uno studente al primo anno di giurisprudenza si renderebbe conto che lo sproloqui sulle caratteristiche del reato a condotta anticipata,e quindi potenzialmente lesiva anche senza aver raggiunto il risultato, pur veritiera nelle premesse, non trova nessuna rispondenza nello svolgimento della motivazione. Perché se è pur vero che il tentativo punisce di per se l’idoneità degli atti a ledere il bene tutelato, è altrettanto inconfutabile che il giudizio non può prescindere dall’esistenza di situazioni che dimostrino in maniera incontrovertibile che quella condotta presunta e potenziale non è stata giammai posta in essere in quanto ogni riscontro fattuale va contro l’ipotesi iniziale. Ops….sto esagerando. Insomma mentono sapendo di mentire. Buona notte a tutti.

  5. Riporto quello che dice Bennuz:
    “Spero che AA non venga a patti con i palazzi per evitare conseguenze dolorose per tutto il sistema calcio italia. Chi ha sbagliato paghi , in euro”

    E’ un timore che nutro anch’io. E non tanto per “evitare conseguenze dolorose” ma perchè, nonostante la limpidezza della situazione, AA potrebbe pensare che piuttosto che niente è meglio piuttosto 🙂

    Insisto a dire la mia: fanculo all’italia tutta, al variegato popolo di pecore che ci pascola (e caga) sopra, alla FIGC, al CONI, a TELECOM, UNICREDIT e agli sbirri corrotti.
    Togliere il tricolore dallo stadio e iscrivere la Juve al campionato inglese!
    Che se li riempiano con lo sfinter gli stadi. Che li vendano SENZA JUVE i diritti tv. E serrato ostruzionismo per le convocazioni nazionali.

    Basta perle ai porci.
    Basta “STILE JUVE”.
    E’ l’ora di restituire le badilate di merda arrivateci addosso.
    E con gli interessi.

  6. Io solitamente non commento gli articoli su farsopoli perchè mi va in aceto il sangue.Qusta sentenza in realtà è tanto ridicola quanto utile, praticamente spalanca le porte ad una bella assoluzione in secondo grado o comunque a far sciogliere al sole sto bell’ iceberg di m**da confezionato nel frigo di chi sappiamo noi.
    Associazione non vuole dire confidenza ma che esistono delle parti che con volontà comune perseguono un fine, essendo le altre parti state scagionate è come condannare qualcuno per corruzzione , dichiarando che il corrotto in realtà non ha ricevuto mazzette e che la corruzzione non ha portato alcun effetto, ed allo stato attuale non ci sono prove che ci sia stato un vero tentativo di corruzzione ma solo che moggi aveva un rapporto disinibito.
    Preparate la vasella mo arriva na bella mortadella.
    Spero che AA non venga a patti con i palazzi per evitare conseguenze dolorose per tutto il sistema calcio italia perchè dopo esser stati presi a schiaffi abbiamo le guance troppo ammaccate per porgere l’altra guancia.Chi ha sbagliato paghi , in euro , passate per la cassa che sappiamo come investirli, grazie.

  7. Darrell Abbott

    Le motivazioni della sentenza evidenziano un grave controsenso:Moggi era a capo di un’associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva,però la frode non è stata mai consumata perchè non ci sono prove in tal senso.E dato che non serve una laurea in legge per capirlo,ripeto la domanda:se la frode non c’è stata,questa associazione di cosa si sarebbe macchiata?Mi dispiace doverlo dire,perchè sono discretamente orgoglioso di essere italiano:la nostra giustizia è da 4o mondo,punto e basta.Sentenze sempre più ridicole,giustizia ad personam e soprattutto giustizia sommaria.Ormai l’italia è questa,prendere o lasciare.

  8. A sto punto quello del 2005 dovrebbe tornare nella nostra bacheca spero… !

  9. Scusami ArPharazon, Moggi è stato condannato per ASSOCIAZIONE A DELINQUERE FINALIZZATA ALLA FRODE SPORTIVA.Poichè tutti gli “accoliti” di questa pseudo-associazione a delinquere nonchè “esecutori materiali” (gli arbitri tanto per intenderci), sono stati assolti,non può reggere questo capo d’accusa.Inoltre le “intercettazioni telefoniche”, in sede processuale non rappresentano mai una “prova”, ma solo un aiuto allo svolgimento delle indagini.Pertanto, poichè non fu mai richiesta la “rogatoria” per le famose Sim svizzere e non si conoscono nemmeno i contenuti delle conversazioni su tali utenze, che facciamo condanniamo qualcuno per un qualcosa che sospettiamo, e che la VERITA’ PROCESSUALE a dimostrato non essere mai accaduto?

  10. ArPharazon ha totalmente ragione. Dal punto di vista giuridico è stata scritta una sentenza da PAESE DELLE BANANE. E le banane si devono offendere. Un precedente gravissimo e una manipolazione della giurisprudenza che ha pochi eguali! ”Il reato si consuma nel momento in cui nasce l’associazione perché è in questo stesso momento che sorge il pericolo per l’ordine pubblico: trattandosi di reato di pericolo, per la consumazione è indifferente la realizzazione dei reati programmati..” ORMAI E’ EVIDENTE A TUTTI che trattasi di congiura ai danni della Juve con Moggi come capro espiatorio. Voglio vedere cosa diranno i vari Tavaroli, Tronchetti, Guido Rossi!! E cosa dirà Della Valle che come altri ha sostenuto che era tutto scritto. Mughini ,che ha sempre sostenuto fosse tutta una grande PORCHERIA , leggendo avrà avuto la sua soddisfazione. Lui l’aveva detto sin dall’inizio. E noi con lui ( e non come la Gazzetta che aveva le sentenze prima che uscissero) VERGOGNA!! Paese di merda

  11. ArPharazon, sei sempre il più lucido

  12. Capitan Haddock

    In sintesi, se ho capito bene, la giustizia ordinaria ha stabilito che la Juventus non ha fatto nulla (assoluzione piena) e che Moggi è colpevole di aver tramato con i suoi consociati per realizzare delle frodi sportive. Che però non ha realizzato, tanto è vero che – ohibò – il campionato 2004/05 non è stato alterato. Quindi, la Juve non è colpevole di niente ed ha giocato e vinto un campionato non alterato, a differenza di quanto sostenuto dalla cosiddetta giustizia sportiva.
    In lontananza sento già alzarsi il coro di Abete, Monti e Palombo: ma la giustizia sportiva è autonoma! Vero, e quindi può decidere di punire anche la Juve. Però è anche una giustizia amministrativa, subordinata a quella ordinaria. Puoi infliggere punti di penalizzazione, ma se gli effetti delle tue decisioni amministrative sono abnormi e, alla luce delle successive sentenze di ordine superiore, basati su presupposti errati, ne paghi le conseguenze. In termini pecuniari, e anche a titolo individuale.
    Ora, faccio anch’io il giochino della separazione dei percorsi processuali di Moggi e della Juve, e provo a immedesimarmi in Abete. Chissà perché, sento un gran fastidio al fondoschiena.
    P.S.: non sono un giurista, ma alcuni dei passaggi delle motivazioni mi sembrano dei sassolini che la dottoressa Casoria si è tolta dalle scarpe e mi paiono un ottimo viatico per un’assoluzione in secondo grado.

  13. Non avevo alcun dubbio, l ho sempre saputo dal 2006 che farsopoli era tutta una buffonata ed ogni giorno me ne convingo sempre di più, ridicoli al cubo siete, sbattuti in serie B per NON AVER FATTO NULLAAAAAAAAAAA!!!!!!! VERGOGNA AL CALCIO ITALIANO E VERGOGNA A QUESTO PAESE RIDICOLO!!!!!!!!!!

  14. Comunque a proposito del reato di associazione a delinquere è la presunta scandalosità della dizione di “reato di tentativo” voglio precisare una cosa con un esempio:

    immaginate un gruppo di mafiosi che voglia far saltare in aria l’auto di un magistrato(col magistrato dentro ovviamente!),voi se aveste le prove che c’è un accordo fra questi delinquenti gli lascereste fare tutto indisturbati???Non credo proprio!!!Quindi grazie al cielo che in Italia sia previsto il reato di associazione a delinquere,sarebbe da terzo mondo il contrario!!!

  15. Vedo che brancolate nel buio peggio di me!Allora per quanto ho capito io:Moggi viene condannato per ASSOCIAZIONE A DELINQUERE FINALIZZATA ALLA FRODE SPORTIVA,cioè nell’avere creato un’associazione con designatori,arbitri e organi federali atta ad aggiustare il campionato in favore della Juventus.Moggi NON è stato condannato per il reato di FRODE SPORTIVA,reato per cui mancano le prove e di cui doveva giovarsi la Juventus F.C.,ma per ASSOCIAZIONE A DELINQUERE FINALIZZATA ALLA FRODE SPORTIVA.Dunque Moggi è certo che abbia creato un’ASSOCIAZIONE,ma non c’è NESSUNA PROVA che abbia effettivamente FRODATO o per dirla volgarmente RUBATO.Al massimo c’è il dubbio che ciò possa essere accaduto,ma non ci sono prove.Cosa vuol dire questo in soldoni per quello che ho capito io:Moggi è colpevole di aver tentato di frodare è questo è un reato come ho riportato io stesso(vedi Wikipedia ASSOCIAZIONE A DELINQUERE :”Il reato si consuma nel momento in cui nasce l’associazione perché è in questo stesso momento che sorge il pericolo per l’ordine pubblico: trattandosi di reato di pericolo, per la consumazione è indifferente la realizzazione dei reati programmati…” è un reato di TENTATIVO quindi)ma NON CI SONO PROVE che abbia effettivamente frodato e che la Juventus F.C. ABBIA,sempre in soldoni e volgarmente,RUBATO/FRODATO.Quindi NON CI SONO PROVE che ripeto la Juventus F.C. abbia tratto vantaggio dall’operato del sig. Moggi.Ergo la Juventus nel 2006 è stata condannata ingiustamente in sede di giustizia sportiva,visto che per la Juventus NON ci sono le prove che abbia effettivamente FRODATO qualcuno.La Juventus F.C. quindi come società non ha alcuna colpa.Con questa sentenza le posizioni di Moggi e della Juventus F.C. si dividono completamente.Come ha ben detto Darrell Abbott la Juventus F.C. e il presidente Andrea Agnelli hanno in mano le “carte” per fare una valanga di ricorsi e riottenere,a mio avviso giustamente,la restituzione degli Scudetti più come ho scritto sopra congruo risarcimento per danni economici e d’immagine.Aveva ragione Mughini fin dall’inizio:NON C’E’ NESSUNA PROVA che la Juventus F.C. abbia commesso il reato di FRODE SPORTIVA in quanto lo stessso Moggi NON è stato condannato per questo reato ma per ASSOCIAZIONE A DELINQUERE FINALIZZATA ALLA FRODE SPORTIVA.
    Se ho sbagliato qualcosa nella mia interpretazione sarei vivamente contento che qualcuno mi possa correggere anche per capirci qualcosa in più io stesso.In ogni caso dal punto di vista della Juventus F.C. questa sentenza credo sia molto positiva.

    ps:mi scuso per il maiuscolo.

  16. Darrell Abbott

    Premesso che questa sentenza spiana la strada ai ricorsi del presidente Agnelli,la domanda è questa:Se il campionato 2004-2005 non era alterato,di cosa si sarebbe reso colpevole Moggi?Sarebbe come accusare qualcuno di aver rapinato una banca,ma alla fine si scopre che non ha portato via nemmeno un centesimo.Ste robe si vedono solo in italia,sistema giudiziario da 4o mondo.Disgusto.

  17. E meno male che non è andato in giudizio Galliani!
    A me sta sentenza puzza di politico.
    Con la Casoria che, messa alle strette, condanna Moggi ma si toglie un po’ di sassolini dalle scarpe nelle motivazioni.

  18. Ormai, anche la giustizia lascia a desiderare con condanne assurde: “per pericolo di frode ” …. senza prove valide atte a certificare che c’è stata una frode sul risultato della partita.

    Si sapeva che Calciopoli è stato voluto per distruggere la squadra e la dirigenza che ci invidiavano tutti e che gli altri con tutti i loro quattrini non riuscivano a batterla ma, con queste motivazioni assurde si evince una conferma che realmente è ed è stata : “Farsopoli”.

  19. ma dove vanno i miei commenti?

  20. @ArPharazon:

    -Tutto esatto:-“Il reato si consuma nel momento in cui nasce l’associazione perché è in questo stesso momento che sorge il pericolo per l’ordine pubblico: trattandosi di reato di pericolo, per la consumazione è indifferente la realizzazione dei reati programmati…”

    In casi del genere dovrebbero essere condannati sia i “mandanti”, che gli “esecutori materiali” dei reati contestati.Ma sbaglio o i presunti “esecutori materiali” ovvero gli arbitri sono stati tutti assolti?Cos’è allora facciamo un processo alle “presunte” intenzioni mai attuate? VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!
    -Faccio presente che con l’assoluzione degli arbitri, o meglio degli accoliti di questa pseudo associazione , viene a cadere il reato associativo………….

  21. ahhahahaha ora esiste il reato di pericolo di frode? cioè qualcuno me lo spiega? che significa? che erano potenzialmente killer ma non hanno mai ammazzato nessuno ma per il solo fatto di averlo pensato li sbatto dentro? perche se ci avevano provato era “tentata frode”! ma pericolo di frode questa non l’ho mai sentita! dunque non posso neppure pensare di commettere una frode o non devo fare nessuna frode?? qua hanno fatto un processo alle intenzioni o hanno fatto un processo sui fatti e sugli accadimenti? no perche se il 2004-2005 era regolare che caz.ooooo ha rubato la Juve?? che minch…aaaaa ha frodato Moggi??
    siamo alla follia!!

  22. Guardate come titola il corrieredellosport VERGOGNA!!! Ecco cosa?? Prove di che?? bah!!

  23. ma le schede svizzere poi non dovevano essere escluse come prove perchè non avevano chiesto la rogatoria internazionale?? ma che caz..oo di paese è l’italia??? ma come ci si può fidare di questa giustizia che tira una volta di qua e una di la e che una volta dice una cosa e la volta dopo un’altra??
    paese incivile e terzomondista!
    siamo una vergogna!

  24. insomma è come se io dicessi che voglio far esplodere qualcosa e poi non lo faccio veramente questi mi condannano per averlo anche solo pensato???
    ma che caz.o stanno dicendo????qualcuno mi illumini!!

  25. Premetto che non sono un giurista e che nella mia vita non mi occupo di questi temi,quindi,come un internauta qualsiasi,sono andato su Wikipedia e ho cercato il reato di associazione a delinquere.Cito letteralmente:

    “…Il reato si consuma nel momento in cui nasce l’associazione perché è in questo stesso momento che sorge il pericolo per l’ordine pubblico: trattandosi di reato di pericolo, per la consumazione è indifferente la realizzazione dei reati programmati…”

    Dunque Moggi è stato condannato per il reato di associazione a delinquere che è stato provato dalle intercettazioni e dalle schede Sim date a desigantori e arbitri e dalle intercettazioni da cui si deduce la connivenza tra il dg e ambienti arbitrale e federali.Quindi Moggi è colpevole di associazione a delinquere e questo è pacifico dalla sentenza.Ora,come dice Lubrano,la domanda sorge spontanea:se non si hanno prove dell’effettivo condizionamento del campionato 2004/2005 la Juventus F.C. ha oppure no giovato dell’operato delinquenzale del Sg. Luciano Moggi?E se non fosse così la Juventus F.C. ha legittimità a richiedere la restituzione degli Scudetti 2004/2005 e del susseguente 2005/2006 perso per le penalizzazioni scaturite dai fatti di cui il processo non ha dato prova risalenti al 2004/2005?
    Provo a dare una risposta:a rigor di logica Moggi dovrebbe essere condannato per il suo comportamento,la Juventus assolutamente no,quindi scudetti tornano a casa compreso un sostanziale e congruo risarcimento per i danni economici e d’immagine.Detto ciò e fatta questa interpretazione giuridica e ovviamente personale e suscettibile di correzzione da parte di chi è sicuramente più esperto di me,un “problema” che nessuno pone e che io mi pongo è questo:in termini di lealtà sportiva,cioè da un punto di vista di etica puramente sportiva,è giusto che la Juventus si riprenda il “maltolto” perchè non provato ma con il ragionevole dubbio che effettivamente ci possa essere stato un condizionamento ai fini di “aggiustare” il campionato 2004/2005?Io a questa domanda non so rispondere,visto il conflitto tra quello che,si badi bene a mio parere,dice la legge,considerando anche l’ambiente malsano e la “TENDENZA GENERALIZZATA”allo scambio di favori di ambienti fra loro conniventi,e quello che invece mi suggeriscono i valori di lealtà ed etica sportiva.Tuttavia credo che sia giusto e anche comprensibile che se si è stati puniti e la punizione c’è stata,non si può in alcun modo punire qualcuno per un fatto di cui non ci sono prove sia stato commesso.Ergo scudetti e risarcimento giusti per quanto non so fino a che punto puliti sportivamente parlando,ma ripeto,considerando la “melma” che c’era in quel periodo e la”TENDENZA GENERALIZZATA”(di certo non fregava a nessuno dei valori sportivi),questo mi sembra un “male” sopportabile,sportivamente parlando.

  26. Come pensavo, l’unico appiglio che gli era rimasto, nonostante anche questo aspetto fosse stato ampiamente sconfessato dalle difese di Moggi, sono le sim svizzere. Non si conosce il contenuto delle conversazioni, pur potendo le stesse essere intercettate, non si sono acquisite prove che potessero dimostrare una conversazione in concomitanza di partite, ma si ritiene con una presunzione ai limiti della realtà, che basta il fatto dell’esistenza delle sim, per attribuire la responsabilità del reato. Poi che significa il pericolo?? Allora doveva essere tentata frode. E’ troppo presto ancora. Bisogna aspettare più elementi.
    Invece è assolutamente rilevante lo sputtanamento dell’operato dei PM e degli investigatori.

  27. hahahahahahahahahahah!! (rido per non piangere) Ma che significa “pericolo”?? hahaha!! ROBA DA MATTI!! BUFFONI!!! Condannati (per il momento) per delle possibili intenzioni per di più ampiamente provate in modo totalmente contrario!! RIDICOLI!! Intenzioni di cosa?? hahahhahhah!!! ..da non credere….sono allibito sempre di più!!
    W Il DIRETTORE!!

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi