Calciopoli: domani verdetto per 11 imputati, tra cui Giraudo | JMania

Calciopoli: domani verdetto per 11 imputati, tra cui Giraudo

Calciopoli verso il primo verdetto: domani il giudice Edoardo De Gregorio pronuncerà la sentenza nei confronti degli undici imputati dell’inchiesta sul pallone truccato che hanno scelto di essere processati con rito abbreviato. In sei, fra i quali l’ex amministratore delegato della Juventus Antonio Giraudo, devono difendersi dall’accusa di associazione per delinquere: sono l’ex presidente dell’Aia …

giraudoCalciopoli verso il primo verdetto: domani il giudice Edoardo De Gregorio pronuncerà la sentenza nei confronti degli undici imputati dell’inchiesta sul pallone truccato che hanno scelto di essere processati con rito abbreviato.
In sei, fra i quali l’ex amministratore delegato della Juventus Antonio Giraudo, devono difendersi dall’accusa di associazione per delinquere: sono l’ex presidente dell’Aia Tullio Lanese, i guardalinee Duccio Baglioni e Stefano Cassarà, gli ex arbitri Tiziano Pieri e Marco Gabriele. Frode in competizione sportiva il reato contestato agli altri cinque imputati: l’arbitro ancora in attività Gianluca Rocchi, i fischietti “in pensione” Paolo Dondarini e Domenico Messina, gli assistenti Giuseppe Foschetti e Alessandro Griselli.
L’udienza inizierà con un breve intervento del pm Giuseppe Narducci, che ha condotto le indagini insieme al pm Filippo Beatrice (ora alla Procura nazionale antimafia) e sarà affiancato dal pm Stefano Capuano. Poi la parola tornerà alla difesa per eventuali repliche. Quindi il giudice De Gregorio si ritirerà in camera di consiglio per la decisione. Il nodo più delicato da sciogliere riguarda l’accusa più grave fra quelle ipotizzate dai pm, l’associazione per delinquere, reato per il quale il protagonista principale dell’inchiesta, l’ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi, è a giudizio con rito ordinario.
La Procura ha chiesto la pena più alta, cinque anni di reclusione, nei confronti di Giraudo. Tre anni e sei mesi la richiesta per Pieri, 3 anni per Baglioni, due ciascuno per Lanese, Cassarà, Gabriele e Dondarini. All’indirizzo di Rocchi il pm ha chiesto la condanna a un anno e quattro mesi di reclusione, così come per Messina. Un anno ciascuno per Foschetti e Griselli.
Tutti gli imputati hanno respinto le accuse. Dinanzi al giudice De Gregorio si era già celebrata l’udienza preliminare, chiusa con il proscioglimento dell’ex presidente del Coni Franco Carraro e dell’ex segretario generale della Federcalcio Francesco Ghirelli e il rinvio a giudizio di Moggi gli altri 23 imputati per i quali è in corso il giudizio ordinario.
(Credits: La Repubblica)

Un commento

  1. Vorrei sapere come è possibile che sono bastati 3/4 atbitri compiacenti a far vincere la Juve, le altre partite chi li dirigeva? Moggi? Tra questi arbitri c’è Rocchi che nonostante fosse “sporco” ha continuato ad arbitrare, vi sembra sensato? Io sto ai fatti e i fatti hanno fatto vedere che in questi ultimi tre campionati ha vinto l’Inter, non senza “aiuti” arbitrali, che è poi la società che ha privatamente fatto mettere i telefonini degli “imputati” sotto controllo tramite mister telecom Tronchetti Provera, Vi sembra normale e lecito anche ciò? A riprova di quanto ho scritto l’Inter è riuscita a non avere rigori contro per più di 50 partite consecutive pur avendo una formazione prevalentemente forte fisicamente specialmente in difesa. E’ tutto un caso? Tecnicamente parlando sento dire che Buffon vale dai 10 ai 15 punti a campionato (anche gli interisti lo dicono), allora chiedo i vari Cannavaro-Zambrotta-Thuram, per non parlare di Viera e Ibra che hanno rafforzato l’Inter, tutti insieme valevano almeno gli stessi punti? Se sì ecco spiegato perchè la Juve di quegli anni distaccava l’Inter di tanti punti. Ma come si dice “quando la volpe non può arrivare all’uva dice che è acida” l’Inter ha fatto di tutto per renderla tale. La dimostrazione lampante e che, nonostante i milioni di euro che Moratti regala, più di vincere lo scudetto non riesce a fare ( e nonostante la spropositata differenza tecnica ha avuto bisogno di diversi aiutini sia arbitrali che di fortuna) in Europa latita come al solito. Un altro spreco è stato MOU che sembrava il messia ed invece è meno di Mancini che ha vinto anche senza Ibra mentre a lui hanno dato ancoora più giocatori e il bello è che si lamenta pure. Io in calciopoli a senso unico non credo pochi uomini di una sola società non possono riuscire a fare ciò di cui vengono accusati senza il beneplacito degli altri. E poi ma sono state visionate attentamente le partite? Non credo perchè sento ancora parlare del presunto fallo da rigore(scandaloso) di Iuliano , che comunque bisognava tirare e segnare, e mai del gol regolare dell’Atalanta all’Inter nello stesso anno(palla interamente oltre la linea tanto che il calciatore che respinse quella palla era interamente disteso nella porta, questo non conta. Rispondetemi

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi