Calciomercato rischio rottura tra Cavani e il Napoli, intanto Marotta vola in Inghilterra | JMania

Calciomercato rischio rottura tra Cavani e il Napoli, intanto Marotta vola in Inghilterra

Calciomercato rischio rottura tra Cavani e il Napoli, intanto Marotta vola in Inghilterra

Secondo quanto scrive oggi ‘Tuttosport’, non sarebbero ancora chiuse le porte della Juventus per Edinson Cavani. Il quotidiano sportivo torinese, sostiene che in questi giorni il patron del Napoli De Laurentiis sta tentando disperatamente di trattenere l’attaccante uruguayano senza però svenarsi: il calciatore e il suo entourage chiedono l’adeguamento dell’ingaggio che merita un top player …

Secondo quanto scrive oggi ‘Tuttosport’, non sarebbero ancora chiuse le porte della Juventus per Edinson Cavani. Il quotidiano sportivo torinese, sostiene che in questi giorni il patron del Napoli De Laurentiis sta tentando disperatamente di trattenere l’attaccante uruguayano senza però svenarsi: il calciatore e il suo entourage chiedono l’adeguamento dell’ingaggio che merita un top player del suo calibro. Dagli attuali 2,5 milioni più bonus, l’agente Triulzi avrebbe chiesto l’aumento a 5 milioni, mentre De Laurentiis pare si sia fermato a 3,2 più bonus. Ecco perché le parole del ‘Matador’ di qualche ora fa suonano ancora più allarmanti per i supporters napoletani: “Se mi cercano, il Napoli tratta. De Laurentiis è un abile negoziatore e ascolta le offerte”. Il patron azzurro è disponibile ad alzare ancora un po’ la posta, ma a 5 milioni più bonus non ci vuole assolutamente arrivare. Cifra a cui può arrivare tranquillamente Marotta, che ha per giunta da giocare la carta Champions League, che Cavani vorrebbe rigiocare.

Intanto, tra stanotte e domani, la Juve farà un blitz in Inghilterra. L’obiettivo è quello di mettere alle strette l’Arsenal e capire quali siano i margini di trattativa per Robin Van Persie. Ma l’occasione sarà propizia per fare un salto a Liverpool e verificare lo stato attuale della posizione di Luis Suarez, ma anche a Manchester dove rimangono vive le ipotesi Dzeko e Balotelli. Praticamente chiusa la pratica Gabbiadini con l’Atalanta, rimane difficile arrivare a Destro.

Pare certo rimanga alla Juve  Sebastian Giovinco. Ieri l’agente D’amico è intervenuto a ‘Sportitalia’ confermando che l’investimento fatto dai bianconeri è di quelli che non ammettono ripensamenti o cessioni di Ferragosto:

Io sono sicuro che se Conte l’ha voluto alla Juventus e la società ha fatto questo sforzo, è perché – e mi sembra anche pleonastico sottolinearlo dopo il campionato che ha fatto quest’anno, dopo quello dell’anno scorso e la convocazione in Nazionale – è considerato un giocatore importante. E’ chiaro che quando tu vai in una realtà molto importante, che sia Juventus, Milan, Inter o internazionale, non c’è nessuno che ti dica: ‘Questa è la tua maglia da titolare, prego si accomodi’. E’ importante che ci sia un tecnico che ti voglia per le tue caratteristiche, poi tu devi dimostrare tutti i giorni di essere forte, di meritarti la convocazione, di meritarti di giocare. Questa è la mentalità che io chiamo del salto in alto, nel senso che devi cercare di spostare l’asticella sempre più in alto per te stesso, prima che per gli altri. Ti devi sempre far trovare pronto. Lui ha dimostrato, con la continuità che gli è stata data a Parma, che si è guadagnato lui con le sue prestazioni, di essere pronto per una grandissima squadra. Se stiamo qui a discutere un giocatore del genere, è meglio che parliamo d’altro.

9 commenti

  1. sanguebianconero

    lo sto dicendo da alcuni giorni:
    Cavani e Suarez per un super attacco !!!!!!!
    via Matri, Giovinco, Krasic come contropartite per i due uruguagi

  2. con il modulo 4-1-3-2,non ce squadra al mondo che puo fermare la juventus,buffon,caceres,barzagli,bonucci,balzaretti–pirlo–isla,vidal,asamoah—suarez-cavani,neanche la spagna,credetemi.

  3. vogliamo,cavani e suarez,per l attacco atomico della juventus

  4. L’acquisto di Lucio a parametro 0 fa pensare che vogliano tenere i soldi per un bel colpo in attacco.

    Non credo comunque arriverà… forse per questo sin stanno cautelando con il Siena per Destro.

    Nel caso in cui l’assalto al top player (che espressione brutta ma tent’è…) dovesse andar male ci propinerebbero l’idea di un bomber giovane già affermato che ha ampi margini di miglioramento e che ha già fatto una stagione da protagonista in Italia.

    Fa ninete se ne ha fatta solo una e a Siena… o se in Champions ci andremo con Matri, Quagliarella, Giovinco, Vucinic e Destro.

    Però se guardi gli attacchi dele altre squadre che disputano la Champions con un minimo d’ambizione beh…. qualche bruttino pensierino ino ino ino ti viene.

    Aspettiamo comunque lasciamo suonare il pianista Marotta fino al 30 agosto.

    Finora lo spartito pare buono.

  5. e se il mister pensasse a un 4-3-2-1 ?
    Con Mirko e Sebastian dietro il Top Player? Sarebbe un altro modulo da poter sfruttare a seconda delle caratteristiche degli avversari!

  6. @ Telefumo Mooolto probabile, anche se Bologna e Pescara spingono mi sa che non c’è trippa.

  7. Gabbiadini si fa un altro anno a Bergamo, ma da bianconero.

  8. Ma perchè prendere Destro se avremo Gabbiadini e abbiamo metà di Immobile e Boakye?Bohhhhhh!

    ps:Gabbia per me è molto più forte di Destro!

  9. è ora di piantarla di trattare giovinco come se fosse uno qulasiasi.
    giovinco è il migliore acquisto che ha fatto la juve e farà la differenza nella prossima annata
    non è inferiore a nessuno di quelli pseudo top player di cui tanto si parla
    fortunatamente conte e alla juve capiscono di calcio e lo hanno voluto al contrario di altri che di calcio non capiscono una mazza

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi