Calciomercato: negli ultimi tre anni la Juve ha speso più del Bayern | JMania

Calciomercato: negli ultimi tre anni la Juve ha speso più del Bayern

Calciomercato: negli ultimi tre anni la Juve ha speso più del Bayern

“Abbiamo perso contro una squadra che d’estate ha speso 46 milioni di euro per Martinez”. Antonio Conte, al termine di Bayern Monaco-Juventus, ha voluto sintetizzare così la differenza di potere d’acquisto dei due club. In realtà, se una differenza di qualità tra le due rose esiste, non è stata di certo la spesa sul mercato …

agnelli-xxl“Abbiamo perso contro una squadra che d’estate ha speso 46 milioni di euro per Martinez”. Antonio Conte, al termine di Bayern Monaco-Juventus, ha voluto sintetizzare così la differenza di potere d’acquisto dei due club. In realtà, se una differenza di qualità tra le due rose esiste, non è stata di certo la spesa sul mercato a determinarla. Sì, perché basta leggere i dati del sito ‘Transfermarkt’ per scoprire che dal maggio 2010, negli ultimi tre anni circa, la Juventus ha speso sul mercato circa 215 milioni di euro, contro i 131 del Bayern Monaco. Una differenza di ben 84 milioni che non può essere giustificata solo dalla necessità del club bianconero di ricostruire una rosa.

Restringendo il campo solo alla gestione Conte, la Juve ha speso 156 milioni, contro i 115 dei bavaresi. Sul banco degli imputati, dunque, non può che finire il direttore generale e amministratore delegato Giuseppe Marotta: alla Juventus manca la punta da 20 gol, ma nel 2010 Cavani costava 17 milioni, ovvero un terzo di quanto speso complessivamente per Matri, Vucinic, Giovinco e Quagliarella. La questione è banale: il problema non è quanto si spende, ma come si spende. Mentre il Bayern con 54 milioni si assicurava Gomez e Robben, la Juventus spendeva 36 milioni per Krasic, Elia e Martinez.

Un trend negativo confermato dalla Serie A nella sua interezza: il campionato italiano ha messo sul mercato quest’anno 484 milioni, contro i 288 della Bundesliga, mentre negli ultimi tre anni la differenza è stata di 1.531 a 707. Più del doppio, ma i risultati?

31 commenti

  1. Capitan Sparrow

    Moggi e Giraudo hanno gestito la Juve per 12 anni a costo 0 ottenendo risultati sul campo e progettando la costruzione dello stadio di proprietà con un’intuizione avuta 20 anni prima che gli altri cominciassero solo a pensarci. Il problema è che non vedo oggi dirigenti di quel livello, capaci sia in campo finanziario che in campo calcistico. Una Juve forte rendeva competitivo tutto il movimento calcistico italiano; ora vediamo qual’è il livello della nostra serie A

    • caro signore i nomi ke ai fatto non sono degni del calcio italiano xcio non spendevano xke avevano tutta la corruzione in mano ecco xke non spendevano

  2. L’unico top-player che ti fa’ veramente la differenza sarebbe Falcao, e poi ci metto pure Suarez….per il resto non vedo top-player in giro, da giustificare certe cifre…..fossi Andrea farei una follia per prendere Falcao, ma so’ che un tipo come Andrea non fara’ mai una operazione del genere…..forza juve

  3. Eh ma il cartellino dei calciatori non e’ l’unico parametro da considerare. Robben e’ andato al bayern per 25 Milioni ma con uno stipendio di 5 milioni, doppio di Melo che ai tempi era titolare nel Brasile. Gomez addirittura uno stipendio ancor piu’ alto.
    In piu se prendiamo la rosa del 2009/10 del bayern e della Juve si vede come quella dei tedeschi (che non vincono ne campionato ne coppe europee da quell’anno)sia cambiata meno di quella della juve a cui serviva un rinnovamento quasi totale.
    E poi Marotta non sara’ un genio ma alla fine con lui a fare mercato abbimao vinto un campionato quasi 2 e dopo 4 anni siamo tornati ai quarti di champion. E chi c’e’ stato prima di lui non e’ che non avesse speso, anzi. Ma con risultati molto sotto le aspettative. Forse molti si scordano che solo 3 anni fa riuscivamo a non vincere una partita nel girone di europa league e arrivare settimi in campionato mentre altri perdavano in finale di champions.

  4. costi cartelli con monte ingaggi diversissimo a favore dei tedeschi.
    la differenza tra noi ed i tedeschi e minore di quella tra noi e le altre italiane.
    le altre società italiane affrontano la crisi limitando le spese per metterle in equilibrio con le entrate. mascherano questo con la politica sui giovani, che ipocrisia!
    i giovani sono quello che gli restano.
    noi siamo gli unici ad ALLARGARE IL PERIMETRO AZIENDALE PER AVERE + RICAVI IN MODO DA AVERE + MARGINE PER COSTRUIRE GRANDI SQUADRE MA CON UN MODELLO VIRTUOSO.
    stadio, cittadella ed investimenti sul brand + un nuovo modo di approcciare ai new media fanno della nostra juve l’avanguardia del calcio italiano.
    il gap c’è ancora ma non proviamo DAVVERO A COLMARLO.

  5. No ma dai Marotta è bravo, competente, ha vinto uno scudetto e tra un pò ne vince un altro, dai basta criticare a Marotta e il miglior dirigente italiano, ha preso Vidal, ha preso Pirlo e compagnia bella…. chiacchiere chiacchiere chaicchiere smentite dall’evidenza.
    Io resto della mia idea: via tutta la dirigenza e la proprietà, la Juventus deve stare in mano a suoi tifosi come del resto è il Bayern Monaco.Mi spiace ma sono un impedimento allo sviluppo di questa squadra.

  6. rogerilmigliore

    volevo far notare che ne robben ne gomez sarebbero mai venuti alla juventus. I campioni vanno nelle squadre vincenti , non certo in quelle che restono fuori persino dall ‘EL

  7. Cari amici juventini, non è una sconfitta che può farci perdere il percorso che dobbiamo fare (noi con la squadra) per raggiungere i traguardi che ci prefiggiamo, è nei momenti come questi che dobbiamo essere uniti e sostenere la squadra, lo scudetto è li a portata di mano, se la Champion rimane (non è detto)un sogno irrealizzabile non dobbiamo mollare e non dobbiamo far mancare il nostro sostegno alla nostra squadra. SEMPRE FORZA JUVE!!!!!!!

  8. Sarà anche vero che la Juve ha speso più del Bayern, ma non dimentichiamoci che le leggi economiche sono spietate, faccio un esempio, se non hai i soldi per comprare una Mercedes, sei costretto a comprare una Kia, nel tempo comprerai tante Kia fino a spendere più di quanto spenderesti per una sola Mercedes.

  9. Agnelli è andato persino in inghilterra alla London Business School a parlare di economia e finanza,penso e spero che sappia ciò che deve fare per rimettere la juve in attivo nel minor tempo possibile continuando a vincere e non vendendo i nostri giocatori migliori per fare delle mere plusvalenze come l udinese…

  10. Il campione non vi risolve 10 partite su 10 (neanche Messi), ma se te ne risolve 4-5 su 10, state tranquilli che la squadra complessivamente ne beneficia, e pure molto!

    Certo Edo questo è vero ,ma nemmeno con victoria Plozen in 2 partite azz….??!!

    Oltre al calcio mi occupo di finanza , e vi dico che la priorità della Juve non è vincere la Champions o il top player ma è dimezzare il debito.

    La Juve con un debito che sfiora i 150mil.tra interessi e ammortamento butterà al vento 22/23milioni annui per 10 anni, più o meno il cartellino di un top player ogni 2 anni.

    Si potrebbe rimediare in 2/3 anni ma dato che prima fai e meglio è….non aspetterei a fare cassa con qualche cessione visto le offerte che abbiamo.

  11. a me quello che fa pensare è che la maggior parte dei giocatori bocciati siano stranieri. mi sarebbe piaciuto che a elia bendtner anelka ziegler martinez fossero state date le stesse possiblità che sono state date a giovinco e, in parte, anche a vucinic. quagliarella non mi fa impazzire, ma non credo che per meno di 14 mln trovi tanti giocatori meglio di lui. per tornare un attimo al discorso bayern, a me ricorda molto la juve della triade: bilancio a posto, dominatrice in germania, in europa squadra difficile da incontrare, rognosa, determinata, organizzata, con un buon livello tecnico ma incompiuta. può buttare fuori chiunque dalla champions, ma difficilmente la vincerà, perchè prima o poi (magari in finale) troverà una squadra organizzata, determinata, rognosa ma con un livello tecnico superiore.

  12. Una cosa è sicura se andiamo a vedere gli acquisti dei vari Vidal Pirlo Pogba Barzagli che trall’ altro sono alcuni dei notri migliori interpreti ci accorgiamo che la società ha speso una cifra pari a 12 ilioni e 800 mila euro, una cira irrisoria visto i valore attuale degli stessi. Se poi calcoliamo la somma del costo dei seguenti cartellini acquistati dalla nostra società :Bonucci(15 milioni) Asamoah (18 milioni) Vucinic(18 milioni) Matri (18 milioni) Quagliarella (14 milioni) Krasic (15 milioni) Elia(9 milioni)Isla(18 milioni) raggiungiamo una somma pari a 125 milioni. Di questo gruppo salvo solo Vucinc Asamoah e Bonucci anche se questi ultimi 2 sono stati pagati troppo, il resto soldi butatti. Se da una parte Marotta è stato bravo dall’ altra non si può dire lo stesso. Con il prossimo mercato avremo le idee un po più chiare visto e considerato che ora si ha anche più visibilità in Europa.

  13. ahahahahah grande Roberto!!!

    Ziegler, Martinez, Elia, Krasic nelle nuove squadre stanno giocando poco o nulla, Iaquinta era vecchio e probabilmente (io in allenamento non c’ero) non aveva la rapidità e la resistenza per stare nel gioco di Conte.

    Piuttosto non facciamo nessun progresso con discorsi del tipo “il Napoli con Cavani ha perso 3-0 in casa coi polacchi… Lewandoski l’altra sera si è mangiato di tutto” perchè vi potrei elencare altre 10 partite dove il risultato l’hanno deciso proprio quei due personaggi.
    Il campione non vi risolve 10 partite su 10 (neanche Messi), ma se te ne risolve 4-5 su 10, state tranquilli che la squadra complessivamente ne beneficia, e pure molto!

  14. E’ ma quando io dico che abbiamo un dg che capisce di calcio come Alemanno di emergenza Neve c’e’ gente che cerca di dimostrarmi il contrario dicendo che Marotta è bravissimo.

    Io a marotta non farei gestire nemmeno una rosa per il fantacalcio.

  15. Alla Juve non servono top-player in attacco! I giocatori segnano se la squadra li mette in condizioni di segnare.
    I problemi della Juve sono in difesa (sono tutti da pensionare + Bonucci che non sara’ mai affidabile) e negli esterni offensivi !!!!

  16. Purtroppo quando si perde tutto è da buttare.
    Sento (vedo) tanti che qui ce l’hanno con Marotta. Purtroppo è tipico del tifoso juventino scagliarsi contro societa, giocatori e dirigenti alla prima difficolta. La Juve era morta ricordiamocelo. Rifare in poco tempo una squadra ad alti livelli non è semplice anche se ti chiami Juve. Rivincere a soli e dico soli 5 anni da una inopinata retrocessione uno scudetto da imbattuti, come nessuno mai aveva fatto, non è cosa da pochi. I giocatori forti vanno dove ci sono i soldi ed alla Juve, non si puo pensare di prendere giovani di belle speranze se i tifosi poi criticano ancher Pirlo, marchisio e vidal al primo scivolone.
    Vorrei ricordarvi che la Juve anzi Marotta ha preso un fenomeno di nome Pogba per un’ insalata, nonche Vidal che forse oggi è uno dei piu forti al mondo nel suo ruolo. La pressione fiscale ed un tetto ingaggi, non permette di prendere i fenomeni noti a noi tutti con ingaggi “da fame”. Devi puntare su giovani di prospettiva, ma chi di voi è disposto ad aspettare l’eventuale esplosione di un giovane? Non credo lo aspettereste, come nessuno sta aspettando Giovinco. Concludo dicendo che ci vuole equilibrio nei commenti. Non è facile avere 5-6 campioni in squadra tutti insieme. In fondo il pur fortissimo Bayern, in soldoni non ha vinto nulla in Europa con i vari Ribery e Robben

  17. ARTHUR AVENUE

    faccio un elenco di giocatori che per un motivo o un altro non sono mai stati utilizzati…nell elenco il solo Amauri ha giustificato la sua radiazione…..vado… Ziegler Martinez Elia Krasic Jaquinta ( malato si ma non per 15 mesi) Bendtner Anelka ,giovani mandati a svernare Immobile Pasquato Soerensen ecc ecc , giovani lanciati Pogba ( non se ne poteva fare a meno ) QUINDI ANCHE CONTE si faccia un esame poiche forse soldi ne sono stati buttati via..altro che Bayern,,forse li sanno comperare e il tecnico mangia la minestra della mensa….

  18. @edo llorente non è spagnolo, è basco per cui il problema non si pone 🙂 … speriamo..

  19. “Infine faccio notare che il Napoli con Cavani ha perso 3-0 in casa coi polacchi e che Lewandoski l’altra sera si è mangiato di tutto…quindi il Top Player da 50 milioni non è che ti risolve tutto , è il lavoro ben fatto ogni giorno che ti permette di andare avanti e di puntare in alto.”
    lukas ha centrato il problema. aggiungerei che lo united è fuori per i 3 goal sbagliati da v.persie, uno al ritorno e due all’andata di cui uno clamoroso. certo che se il lavoro di ogni giorno lo puoi effettuare con certi giocatori, eh beh, diciamo che aiuta…
    @edo sul fatto degli spagnoli in italia, direi che è vero che ne abbiamo visti pochi perchè i migliori se possono vanno al barca o al real, ma io che sicuramente ho qualche anno più di te, ricordo ciofeche come guardiola, ma anche fior di giocatori come martin vasquez, suarez e “moto perpetuo” del sol. è strano, ma sicuramente fanno molta più fatica ad inserirsi da noi rispetto ad altri, ad esempio dei francesi.

  20. Sono anni che critico le spese di Marotta…
    però ha fatto anche qualche colpo buono che abbassa la media ,quindi quando si critica bisogna tener conto anche di questo, secondo mè la Juve ha ancora molto da migliorare nella gestione e nell’organizzazione dei giovani ma ultimamente lo stà facendo

    ….a proposito…perdere a Monaco ci può stare come ci stà che Conte bocci gli acquisti se non si dimostrano all’altezza delle attese, e se dà poco spazio ai giovani e alle seconde linee credo che sia perchè sà che non si può permettere il minimo passo falso….

    La juve con Conte indubbiamente è tornata a giocare bene….ora deve essere gestita bene …il prossimo anno penso che potremo permetterci meno pressioni dal campionato e si potrà rischiare per provare qualche altro giovane come Cevallos a centrocampo e un Gabbiadini o Boyke in attacco e qualcun altro

    Infine faccio notare che il Napoli con Cavani ha perso 3-0 in casa coi polacchi e che Lewandoski l’altra sera si è mangiato di tutto…quindi il Top Player da 50 milioni non è che ti risolve tutto , è il lavoro ben fatto ogni giorno che ti permette di andare avanti e di puntare in alto.

    saluti e forza Juve

  21. Previsione del prossimo mercato (che è anche una sintesi del mercato degli ultimi anni). Obbiettivo numero uno: prendere una punta, si parte a giugno con un budget di 40/50 milioni.

    – Si prendono per circa 10 milioni dei ragazzini (i futuri zidane, i futuri roberto carlos, etc…).
    – Altri 10 milioni vanno via per ritoccare al rialzo alcuni contratti di quei tre giocatori che hanno fatto un buon campionato.
    – Altri 3 milioni vanno via per comprare una “vecchia gloria”.
    – Poi altri 3 milioniper comprare un giocatore feticcio dell’allenatore che ha allenato 10 anni prima, di solito un tizio di 30 anni che non ha mai visto la nazionale.
    – 10 milioni per comprare un esterno. Non un esterno forte che sappia crossare o tirare. Ma un esterno che sappia fare un po’ di tutto, dal difensore alla paella flambè.

    Avanzano circa 15 milioni. Si telefona ad una società chiedendo un attaccante da 40 / 50 milioni con una disponibilità liquida di un terzo della somma.
    Il giocatore ammicca e la società ti sfotte.

    Allora cosa vuoi fare con quei 15 milioni? Telefoni al genoa o al bologna o a qualche altra “società canaglia” per supplicare di avere indietro metà di quel giocatore che gli hai girato l’anno prima e lo porti a casa (come giovinco).

    La soluzione sarebbe costringere Marotta a investire tutta la somma nella prima settimana su un unico attaccante. Finiti i soldi, finiti i possibili danni.

  22. @lonemax:
    Nessuno ha mai considerato Lisandro il Messia che ci avrebbe regalato champions+campionato, era un ripiego in un mercato di gennaio dove ad alti livelli non si è mosso nulla; ma se Marotta l’avesse portato a giugno, tessendone le lodi come se parlasse di Cavani, l’avremmo linciato!
    E se si azzarderà a far lo stesso a giugno parlando di Llorente (a parte Borja Valero, nessuno spagnolo ha mai fatto bene in Italia) gli toccherà scappare dall’Italia 🙂

    Sulla disamina è vero che il Bayern nel 2009-10 era finalista in Champions, ma aveva acquistato Robben per 25 milioni… noi con la stessa cifra abbiamo preso Felipe Melo… e non contenti per la stessa cifra abbiamo preso Diego!
    Su questo però la critica non può essere rivolta a Marotta, perchè c’era ancora la mala-triade (Secco-Blanc-cobolli)

  23. secondo me le valutazioni sui giocatori sono diverse da quelle che pensiamo noi, altrimenti nel real, nel barca, nello united, nel bayern c’è solo gente che va avanti a colpi di fortuna e non a competenza. che senso avrebbe altrimenti comprare villa, hernandez, sanchez, bemzema, mario gomez e altri con costi che vanno dai 30 mln di gomez a salire per gli altri, e non hanno comprato cavani per 23 mln, falcao per 5,5 mln (quanto lo ha pagato il porto), lewandoswski per 25 mln?
    3 anni fa quando è iniziata la ricostruzione della juve, il bayern faceva la finale di champions.
    @ magno se si guardano le classifiche dei cannonieri, il prossimo centravanti potrebbe essere uno tra aubameyang, lafata, ljubuja, scocco, bony oppure pellè (21 goal su 23 partite col feyenoord) 🙂
    per la cronaca vorrei ricordare a quanti si strappavano i capelli perchè non avevamo comprato lisandro lopez per risolvere il problema del goal, che in in campionato come quello francese finora ha segnato 9 goal. 2 in più di matri. in italia.

  24. Non condivido la disamina, mi sembra
    la stessa analisi che viene fatta da alcuni sulle prestazioni delle squadre(vedi Milan primo in classifica se si considerano le ultime 11 partite).Tre anni fa il Bayer disputava la finale con l’Inter per cui aveva una squadra che poi in questi anni ha migliorato con acquisti mirati.Mi auguro che la Juve faccia adesso la stessa cosa ovvero cedere quei giocatori, che sebbene bravi, non sono da una squadra che vuole competere ai massimi livelli europei e, quindi procedere ad acquisti mirati ma di assoluta qualità. Quindi limitarsi a spendere anche 50 ml per un assoluto furoclasse somma che in parte si può racimolare anche con cessioni limitando al massimo l’immissione di denaro fresco. Qusteo per dire che adesso dovrebbe diventare facile acquistare due o tre giocatori in due anni con un minimo esborso e magari fra tre anni, se si considerano solo questo arco temporale) a dire bravo a marotta che ha costruito una corazzata con pochi soldi.Forza Juve

  25. dnabianconero

    quoto interamente Magno e Manuel:
    la differenza è nella capacità di vedere il potenziale campione e la pedina adatta allo scacchiere tattico!

    caro Marotta, (da più di 1 anno te lo dico):
    la pacchia è finita, i numeri ti incastrano, la tua tracotanza e la tua serenità apparente mi infastidiscono… sei al muro!

    Te ne devi anna!

    Marotta è andato bene per il rilancio (andasse alla fiorentina, alla sampdoria, al genoa…), ma adesso abbiamo bisogno delle volpi e delle aquile per la gestione ad altri livelli non solo in Italia

  26. Alessandro ha perfettamente ragione.

    Un esempio:
    . Krasic è costato alla Juventus quanto il brasiliano Luiz Gustavo, quello che ha costretto Buffon ad una respinta approssimativa in occasione del secondo gol, è stato pagato dal Bayern. Krasic è costato alla Juventus più di quello (13 milioni di euro) che il croato Mandzukic, quello che ha ossessionato difesa e centrocampo bianconeri a Monaco, è stato pagato dal Bayern. C’entra per caso la competenza, oltre al portafogli?

  27. Moggi dove sei?

  28. la differenza non è spendere di piu’ o spendere di meno ma spendere meglio la juve quando ha preso vidal inseguiva inler e l’udinese ci ha sparato 15 milioni cosi se l’è preso il napoli e noi virando su vidal che è costato mi pare 11 circa abbiamo fatto l’acquisto del secolo. ora alcuni soldi come quelli per isla, e francamente per me anche asamoah che resta un interno e se devo pagare un interno 18 milioni per farlo giocare esterno francamente io compro un esterno , e altri son stati verametne dilapidati. giovinco ad esempio la sua metà è costata une ccesso ci credo proprio che il parma ci dava a noi 10 milioni per la metà. marotta è un compratore in quantità ogni hanno ci delizia con 6-7 arrivi spendendo poi non proprio poco. questa squadra ora cosi com’è invece ha bisongo di un salto di qualità perchè nemmeno nel bayern son tutti fenomeni. i dante gli alaba i luis gustavo francamente glieli lascio volentieri il problema sono quei 4-5 che hanno loro e che fanno a ldifferenza ( soprattutto 2 robben e ribery). fral ‘altro questi due prendono 8 milioni l’anno cadauno e non credo che perchè loro prendono cosi tutti in rosa al bayern prendono cosi. alla juve servono un paio di top player in attacco. almeno uno. i nostri attaccanti son tutti piuo meno buoni ma serve uno che faccia veramente la differenza. la juve deve comprare per forza un top player li e non significa per forza spendere 50 milioni. se sono bravi un falcao un benzema lo vanno a cercare magari anche fra i semisconosciuti. fra l’altro credo che a volte non isogna neppure esser particolarmente geniali. il borussia quando preselewandosky prese uno che era due volte che vinceva la classfica cannonieri in polonia di fila prima in b e poi in a. cioè se non guradano neppure le classifiche cannonieri dei campionati europei allora ritiratevi ragazzi.

  29. abbiamo speso quasi il doppio…

  30. Le responsabilità se le devono prendere in due allora, Marotta quando fa firmare i contratti e Conte che richiede/avvalla certi acquisti (Giovinco, Elia, Borriello….).
    Il mister (che spero rimanga con noi a lungo) deve migliorare ancora molto nella gestione dei cambi, capire che quando Pirlo o Marchisio non ce la fanno proprio, toglierli NON è un reato penale.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi