Calciomercato la Juve vende: Melo torna in Turchia, sirene russe per Pepe e Quagliarella | JMania

Calciomercato la Juve vende: Melo torna in Turchia, sirene russe per Pepe e Quagliarella

Calciomercato la Juve vende: Melo torna in Turchia, sirene russe per Pepe e Quagliarella

Messo a segno il colpo Manolo Gabbiadini, che verrà annunciato la prossima settimana quando sarà pronta la documentazione che consentirà le cessione di James Troisi ai bergamaschi, oggi la Juventus sarà impegnata in una serie di summit per definire alcune cessioni dalle quali dovrà venir fuori il tesoretto per almeno un top player in attacco …

Messo a segno il colpo Manolo Gabbiadini, che verrà annunciato la prossima settimana quando sarà pronta la documentazione che consentirà le cessione di James Troisi ai bergamaschi, oggi la Juventus sarà impegnata in una serie di summit per definire alcune cessioni dalle quali dovrà venir fuori il tesoretto per almeno un top player in attacco e il laterale sinistro (Armero in vantaggio su Kolarov). Ceduto ieri Motta al Bologna, il prossimo a lasciare la Vecchia Signora sarà il brasiliano Felipe Melo che ieri su Twitter ha scritto: “Mando un saluto a tutti i tifosi del Galatasaray sono a Orlando con la famiglia e mi mancate molto. Il mio amore per voi e per il Galatasaray mi ha portato ad accettare l’offerta che mi è stata fatta, adesso il Galatasaray deve dimostrare di volermi. E deve trovare un accordo con la Juve”. La richiesta è di otto milioni, la controproposta dei turchi di 6 più bonus. Probabile si chiuda a 7.

Michele Pazienza, che si allena da due giorni a Chatillon continua a piacere allla Fiorentina e alla Sampdoria di Ferrara, mentre Vincenzo Iaquinta continua ad interessare piace al Watford. Su Reto Zeigler, dopo la marcia indietro della Lazio, rimangono vigili Benfica ed Everton (Valencia e Dinamo Kiev più staccate), mentre il Pescara è interessato a Manuel Giandonato, ma gli attriti recenti per Verratti non giocano a favore degli abruzzesi.

Intanto, continua il pressing dei russi dello Zenit per Simone Pepe e Fabio Quagliarella. Al momento si tratta di abboccamenti che non hanno avuto seguito in proposte concrete, ma l’impressione è che se pervenisse a Torino un’offerta tra i 25 e i 30 milioni potrebbero partire entrambi.

11 commenti

  1. ma quanti attaccanti vendiamo?

  2. 30 milioni e glieli porto in braccio

  3. capitan sparrow

    Scusate, ho sbagliato a postare il commento: era ovviamente per l’articolo su Krasic

  4. capitan sparrow

    Un giocatore così è fuori dal gioco di Conte, che chiede ai suoi esterni di percorrere la fascia decine di volte ogni partita, applicandosi sia nella fase offensiva che in quella difensiva, di tirare e di dialogare con i compagni per arrivare sul fondo. Tutte queste cose non fanno parte del bagaglio tecnico di Krasic, giocatore ottimo per gli spunti in velocità, per i quali ha bisogno di spazio, ma poco adatto ad interpretare il gioco di una squadra che passa il 70% del tempo nella metà campo avversaria. E’ un ragazzo serio e non ha mai fatto polemiche; umanamente gli auguro ogni fortuna, ma la Juve ha bisogno di giocatori con altre caratteristiche

  5. ma x quale cacchio di motivo dovrebbero mai vendere Pepe e Quaglia…

  6. @mino….Non mi sento di dare tutta la responsabilita’ a conte su krasic, anche il serbo ci ha messo del suo, nel senso che non ha dimostrato la capacita’ di adattamento necessaria per integrarsi al meglio negli schemi del mister, e poi alle prime difficolta’ ha dimostrato una certa debolezza caratteriale, per cui si e’ lasciato andare da solo, e su questo conte non ha colpe……poi ti do’ ragione sul fatto che magari antonio e’ abbastanza drastico e ostinato in alcune scelte, e questo ha contribuito a svalutare un patrimonio della societa’….ora la situazione e’ difficile perche’ il giocatore sembra non abbia mercato, e la sua valutazione e’ scesa molto….forse la soluzione migliore sarebbe un prestito oneroso, con eventuale diritto di riscatto a 10 12 mil….in questo modo la societa’ che lo prende ha la possibilita’ di valutarne il rendimento durante la stagione ed in base a cio’ decidere il da farsi…e’ la soluzione migliore anche per marotta….attualmente se lo vendessimo nessuno ci darebbe piu’ di 7 8 mil…..un saluto e forza juve

  7. Nessuno parla di Krazic e delle pessima figura che sta facendo la Juve al suo riguardo. Un nazionale, uno che aveva disputato un discreto campionato al primo anno, letteralmente bruciato dal sig. Conte, che per aver vinto il campionato gli si perdona tutto. Mai visto da quando sono nato, un simile comportamento autolesionistico verso la propria società, come in questo caso. Ma cosa avrà mai fatto di così grave per meritarsi un simile trattamento? Tutti hanno visto il modo con cui platealmente veniva redarguito in pubblico. Con modalità diverse, la stessa sorte è toccata a Ziegler, Elia ecc. Il comportamento di Conte non mi è sembrato perfetto, sotto l’aspetto professionale, e mi risulta che non tutti alla Juve la pensano diversamente da me, tanto e’ vero che sembra di capire che viene accuratamente evitato di cederlo a società’ dove potrebbe rimettersi in mostra mettendo in discussione il comportamento fin qui tenuto da Conte. Parlare male di Conte oggi e’ peggio che bestemmiare, ma a me piace dire quello che penso…e non sto mettendo in discussione il giudizio tecnico di Conte verso il giocatore ma il MODO. Auguro a me stesso prima che a lui, che Conte rifaccia il campionato dell’anno scorso. E’ possibilissimo, ma improbabile se non arriva un giocatore di peso, vero, in attacco. Se non accadrà questa cosa peserà e molto.

  8. Al Pescara non gli venderei neanche il magazziniere!!!!

  9. Niente accordi con il Pescara il cui entourage dirigenziale si è dimostrato poco incline al rispetto delle regole e della buona educazione, in sede di calciomercato. Mi riferisco all’affare Verratti, macchiato da falsità e propositi antagonistici nelle trattativa del giocatore, privilegiando inizialmente le proposte partenopee, per poi concludersi con una bolla di sapone, sacrificando i pii intendimenti di rafforzamento della loro squadra, al fascino del dio denaro. Bastava dirlo subito ed il viaggio del giocatore a Parigi sarebbe iniziato molto prima.

  10. Si ecco ora smobilitiamo come il milan…..secondo la pseudo stampa di regime matri, pepe, quaglia tutti gia’ venduti…..basta leggere certi siti e sembra che matri sta gia’ allenandosi a milanello, e soprattutto svenduto a 12 mil per fare cassa…..soliti media insopportabili

  11. pepe non credo che si muova per conte è importante

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi