Calciomercato, la Juve pensa al difensore Van der Wiel dell'Ajax | JMania

Calciomercato, la Juve pensa al difensore Van der Wiel dell’Ajax

Non solo Eu­ropa League. La due giorni olandese è servita ai dirigenti della Juve anche per prosegui­re un discorso – avviato da tem­po – che riguarda Gregory Van der Wiel, talentuoso difensore dell’ Ajax e della nazionale di Bert van Marwijk. Contatti ci sono stati con Hakim Slimani, agente del giocatore, ma con ogni probabilità …

Gregory-van-der-WielNon solo Eu­ropa League. La due giorni olandese è servita ai dirigenti della Juve anche per prosegui­re un discorso – avviato da tem­po – che riguarda Gregory Van der Wiel, talentuoso difensore dell’ Ajax e della nazionale di Bert van Marwijk. Contatti ci sono stati con Hakim Slimani, agente del giocatore, ma con ogni probabilità la questione è stata affrontata anche nel tra­dizionale pranzo della vigilia tra le rispettive delegazioni. Ma andiamo per gradi.

GIOVANE Il nome di Van der Wiel è ben noto alla Juve da almeno un paio di stagioni, cioè da quando il difensore (che ha esordito in prima squadra a 18 anni, quattro stagioni fa) ha guadagnato definitivamente i galloni di titolare. Il primo a se­guirlo fu l’attuale ds del Nova­ra, Pasquale Sensibile, al tem­po responsabile degli scout bianconeri, ricavandone una grande impressione. Dopo il cambio della guardia al verti­ce degli 007 juventini, è stato il successore di Sensibile, Renzo Castagnini a rilevare relazio­ni e missioni. In questo senso è importante sottolineare quan­to si è fatto sfuggire nei giorni scorsi il tecnico dell’Ajax, Mar­tin Jol: «Osservatori della Ju­ve sono costantemente accre­ditati alle nostre partite fin dal mese di novembre». Ben pri­ma quindi che il sorteggio di Europa League giustificasse missioni costanti ad Amster­dam. Nello stesso periodo una prima telefonata da Torino è partita in direzione di Slimani, per comunicare l’interesse del­la Juve. Che tra l’altro deve de­finire il futuro di Martin Càceres, in prestito dal Barça.

CARATTERISTICHE – Van der Wiel viene definito da Da­vid Endt, team manager del­l’Ajax: «Il nostro miglior talen­to dopo Christian Eriksen ». E quando gli chiediamo se non abbia dimenticato un certo Luis Suarez, il sorriso di Endt è indicativo sul suo pensiero. Per lui Van der Wiel è avviato davvero a una grande carrie­ra. Jol lo ha impostato da esterno destro nella difesa a quattro, ma nelle giovanili ha sempre ricoperto il ruolo di centrale. La duttilità, al pari della cifra tecnica, costituisce il suo punto di forza. In questi giorni, dicevamo, la Juve ha portato avanti il discorso, infor­mandosi sulle richieste del­l’Ajax, che si attesterebbero sui quindici milioni di euro. Parec­chi, ma va detto che su Van der Wiel si registra un certo traffi­co. Tra i club che lo stanno mo­nitorando molto da vicino c’è sicuramente il Manchester City di Roberto Mancini, ov­vero un rivale importante sot­to tutti i punti di vista. Capace di reggere il confronto con la Juve dal punto di vista econo­mico, ma pure dell’appeal. Ag­giudicarsi la corsa al difensore olandese dunque non sarà semplice, ma Blanc-Bettega­Secco risultano iscritti e par­tiranno, se non in pole position, sicuramente da una delle pri­me posizioni.

Credits: TuttoSport
Fracassi Enrico – Juvemania.it

2 commenti

  1. Ottimo terzino di fascia.A me ieri è piaciuto un bel po’.Il mio preferito resta DeJong,il centrocampista che ha beccato l’incrocio dei pali.Dotato di ottimo contrasto ed ottime ripartenze

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi