Calciomercato Juventus ultime ore | 7 giugno 2014

Calciomercato Juventus ultime ore: tutte le novità di oggi, 7 giugno 2014

Calciomercato Juventus ultime ore: tutte le novità di oggi, 7 giugno 2014

Calciomercato Juventus ultime ore, voci e trattative del 7 giugno: Savic il nome nuovo per la difesa, incontro con Di Maria, un tedesco per la porta

di-maria-calciomercato-juventus-ultime-oreCalciomercato Juventus ultime ore: news e voci del 7 giugno 2014. Il Real Madrid dice no per Alvaro Morata? Marotta non si scoraggia e prova strade alternative: Romelu Lukaku e Javier Hernandez su tutti. Antonio Conte continua a chiedere la permanenza di Fernando Llorente, ma per il bomber navarro ci sono importanti offerte e per una cifra tra 15 e 20 milioni sarà ceduto.

Ancora sirene per Arturo Vidal: il centrocampista cileno è un obiettivo di mercato del Manchester United, come conferma il nuovo manager olandese Van Gaal: “Ho sempre voluto Vidal, provai a prenderlo ai tempi del Bayer Leverkusen, ma lui scelse la Juventus”. Jonathan Biabiany, seguito a lungo dalla Vecchia Signora, è in procinto di tornare all’Inter: i nerazzurri stanno trattando con il Parma e la Sampdoria, che detengono a metà il cartellino dell’esterno che piace tanto ad Antonio Conte.

Su Antonio Candreva continua il pressing dei campioni d’Italia, anche se Lotito è convinto di chiudere a breve con l’Udinese riscattando la metà del centrocampista per 9 milioni di euro. Ad inizio settimana prossima, importante summit con il Sassuolo: in ballo ci sono Domenico Berardi, Simone Zaza e Luca Marrone, giocatori di cui la Juventus detiene la metà. Particolare attenzione sul primo, che la Juve vorrebbe inserire nella rosa bianconera già dal mese prossimo. Per il ruolo di portiere, in vista del ritiro di Buffon nel 2015, si segue il 23enne Trapp dell’Eintracht Francoforte.

La novità assoluta è Stefan Savic: secondo La Nazione, uno tra Mirko Vucinic e Fabio Quagliarella potrebbe finire alla Fiorentina in cambio del difensore ex Manchester City valutato circa 10 milioni. La Juventus, però, deve guardarsi dalla concorrenza del Tottenham. ‘El Confidencial’, infine, parla di un incontro avvenuto giovedì scorso tra la Juventus e Angel Di Maria: il giocatore piace molto ai bianconeri, ma le cifre di cui parla il giornale spagnolo non possono essere considerate veritiere: la Vecchia Signora avrebbe offerto al Real Madrid 45 milioni per l’esterno argentino. Cifra che al momento non c’è, a meno della cessione di uno dei big.

2 commenti

  1. Credo che una società come la Juventus non si meriti certi tifosi… Alcuni scrivono in questo blog (per fortuna pochissimi) solo per criticare in maniera poco costruttiva e solo per dire sciocchezze.. Andrea Agnelli non era presidente all’epoca di Calciopoli… hanno avuto la fortuna di trovare Conte, Pogba e LLorente??? Sono calciatori e allenatore raccattati per strada?? Oppure sono andati a cercarli, proponendogli un determinato progetto sportivo?? LLorente ha giocato solo quest’ultimo anno… senza di lui non si sono vinti due scudetti precedentemente?? Se la famiglia Agnelli si disimpegna sarà festa grande?? Chi la dovrebbe acquistare?? uno sceicco qualunque?? Perchè non fare i nomi degli amici che hanno la disponibilità economica per comprare una società il cui valore è sicuramente sopra i 500 milioni di euro.. Ribadisco la società Juventus non si merita certi tifosi che quando la squadra vince, non commentano, per poi ripresentarsi giusto per le poche sconfitte durante l’anno o per commentare il nulla del calciomercato di questi tempi..
    Redazione, fare selezione all’ingresso no?? 😀

  2. Purtroppo siamo in presenza, nei fatti, di una societa’ minuscola, se confrontata con quelle vere del calcio europeo. Meriterebbe un presidente diverso, un proprietario all’altezza, come ai tempi di Gianni Agnelli, basti pensare a come hanno gestito calciopoli……mentre un certo Moratti…..
    Hanno avuto la fortuna di trovare Conte, Pogba e Llorente. In particolare senza Conte e Llorente non avrebbero portato a casa niente. Il tanto criticato Marotta sta facendo miracoli con il budget che ha. Ma non sara’ sempre festa. Il giorno che la famiglia Agnelli fara’ un passo indietro sara’ festa grande. Non si possono fare le nozze con i fichi secchi ne avere la botte piena e la moglie ubriaca. Vonosco personalmente gente che per avere oa proorieta’ della Juve spenderebbe una fortuna. Tanti tifosi cosi’….non se li meritano.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi